Alice Arcuri/ “Luca Argentero? La prima volta che mi sorrise sentì un cedimento e…”

- Silvana Palazzo

Alice Arcuri, a Generazione Z i retroscena su Luca Argentero: “La prima volta che mi sorrise sentì un cedimento della spina dorsale”. Ma l’attrice lo ha fatto anche inorridire…

alice arcuri generazione z 640x300
Alice Arcuri a Generazione Z

Alice Arcuri si racconta a Generazione Z tra vita privata e l’esperienza nella fiction “Doc“. Si comincia con il suo personaggio, Cecilia Tedeschi, e il legame con Andrea Fanti, interpretato da Luca Argentero. «È assolutamente evidente che sia totalmente persa di lui, è rimasta una voragine aperta di amore. Non essendo stato consumato questo amore, deve essere rimasto incastrato da qualche parte del cuore». Guarda caso, l’attrice voleva diventare medico. «Avevo solo la medicina in mente, volevo fare il cardiochirurgo, perché il cuore è l’organo che mi interessa di più. È un muscolo involontario, è legato anche all’amore, batte anche quando non vuole, è molto interessante. Poi ho fatto scherma a livello agonistico, ma ho avuto un problema di salute e in un momento molto buio della mia adolescenza mia madre mi portò a fare un corso di teatro e mi ha innestato questa passione». Nel corso dell’intervista concessa a Monica Setta non mancano delle curiosità…

I RETROSCENA DI ALICE ARCURI SU LUCA ARGENTERO

Ad esempio, Alice Arcuri spiega che non ha avuto problemi a casa durante le riprese di “Doc“. «Avevo un’organizzazione familiare molto solida. Mio marito è un grandissimo padre, quindi sapevo che avevo una situazione familiare ben custodita». L’attrice racconta di non essere una donna gelosa e di amare l’autoironia nell’uomo. «Ma è molto difficile trovare l’uomo bello e autoironico». A proposito di Luca Argentero, Alice Arcuri svela un retroscena: «La prima volta che mi sorrise, a me non a tutti, ho sentito un cedimento della spina dorsale. Mi dissi: “Cosa sta succedendo? Ah, è Luca che sta sorridendo a me”. Quando lo rifà ti abitui…». Ma a Generazione Z racconta un altro aneddoto che riguarda Luca Argentero: «Guardava inorridito le mie scarpe, una volta sono arrivata col calzettone di spugna dentro gli infradito. La sua faccia è stata straordinaria. Lui mi disse: “Sei veramente tremenda”».







© RIPRODUZIONE RISERVATA