Alice Cooper, patto di morte con la moglie/ “Mi ucciderò se lei muore”

- Paolo Vites

Alice Cooper ha confessato che se la moglie morirà, si ucciderà

alice-cooper_cs
Alice Cooper

Difficile trovare nel mondo dello spettacolo coppie così longeve: Alice Cooper e la moglie Sheryl Goddard sono sposati da più di 40 ani, lui 71enne, lei 61 anni. Un mondo, quello del rock come quello del cinema, dove i matrimoni durano un lampo, dove ci si sposa e risposa ripetizione. Qualche volta c’è l’eccezione. E’ il caso del re del rock horror, il primo, quando Marilyn Manson non era ancora nato, a portare sul palco ghigliottine, finti cadaveri, pipistrelli morti e quant’altro. Una volta a un concerto uno spettatore gettò una gallina viva sul palco: lui la fece a pezzettini rilanciandoli uno a uno tra la folla. I due si sono sposati nel 1976, dunque 43 anni, e hanno tre figli. A dire il vero il classico momento di crisi c’è stato anche per loro, nei primi anni 80, quando lei chiese il divorzio, ma poi si riconciliarono e sono tutt’oggi insieme.

HORROR ROCK

Da 40 anni Alice Cooper, dice lui stesso, ha smesso completamente con droghe e alcol e anche sigarette e infatti lo dimostra fisicamente l’ottimo stato. Pensare che la madre, 96 anni, è ancora viva. Lui scherza che ci deve essere qualcosa nei geni di famiglia. Dietro a tutta questa bella storia però c’è qualcosa di oscuro, che lo stesso Cooper ha rivelato al quotidiano inglese Sunday Mirror: un patto di morte con la moglie. “Ci siamo detti che nessuno dei due potrà sopravvivere all’altro, quando uno se ne andrà, ce ne andremo insieme”. E così ha confessato che qualora la moglie dovesse morire per qualche ragione, lui si ucciderà: “Non potrei vivere senza di lei” ha aggiunto. “Sono sposato da 43 anni con la migliore ragazza al mondo, nessuno di noi ha mai tradito l’altro. Dio è la colla che ci tiene insieme”. Quello che non ha specificato però è se la moglie abbia fatto la stessa promessa, di uccidersi cioè in caso il primo a morire sia lui.



© RIPRODUZIONE RISERVATA