Allarme bomba Malpensa: oggetto sospetto in valigia/ Terminal 2 chiuso per 20 minuti

- Emanuela Longo

Allarme bomba a Malpensa: Termina 2 evacuato e scalo chiuso per 20 minuti. Trovato oggetto sospetto in un bagaglio a mano

Allarme bomba Malpensa
Allarme bomba Malpensa (LaPresse)
Pubblicità

Momenti di paura oggi a Malpensa in seguito ad un allarme bomba registrato nella serata odierna, mercoledì 6 novembre,  poco prima delle ore 19.00. Secondo le primissime informazioni trapelate e riferite da Corriere della Sera nella sua edizione online, in seguito all’allarme lanciato nel tardo pomeriggio il Terminal 2 dell’aeroporto milanese Malpensa è stato fatto evacuare dalle ore 18.40 alle 19 circa, il tempo necessario per poter eseguire tutti i controlli del caso. Grazie ai filtri della sicurezza, al passaggio ai raggi X è emerso all’interno di un bagaglio un oggetto sospetto, nello specifico un “sospetto ordigno”, quando basta per far scattare il piano di sicurezza nazionale “Leonardo Da Vinci” alle ore 18.30 in punto. L’oggetto che avrebbe fatto parlare di allarme bomba è stato rinvenuto in uno dei bagagli a mano. Prevista, come da prassi, la chiusura dello scalo per la durata di circa 20 minuti, mentre è stata garantita l’operatività dei voli.

Pubblicità

ALLARME BOMBA MALPENSA: SCATTA PIANO SICUREZZA

Secondo le prime informazioni sul nuovo allarme bomba a Malpensa, pare che uno dei passeggeri avesse nel proprio bagaglio a mano passato al setaccio dei raggi X un oggetto metallico dalla forma sospetta. Per questa ragione, l’uomo è stato fermato mentre tutti gli altri viaggiatori sono stati allontanati momentaneamente dallo scalo per circa 20 minuti, quanto basta per far eseguire tutti i necessari controlli del caso. La valigia contenente il presunto ordigno è stata presa in carico dagli artificieri della Polaria. Fortunatamente, secondo quanto reso noto da Sea, non si sarebbero verificati problemi sul piano dell’operatività dell’aeroporto milanese. Oltre alla presenza delle forze dell’ordine che stanno conducendo le indagini, sul posto sono giunti anche gli uomini dei Vigili del fuoco con diverse unità, oltre che i mezzi di supporto del 118 al fine di scongiurare una possibile esplosione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità