Anna Valle “Social? Sono molto riservata”/ “Proteggo la privacy della mia famiglia”

- Silvana Palazzo

Anna Valle ospite di Silvia Toffanin a Verissimo: l’attrice si racconta in una veste inedita, quella di moglie e mamma, ma parla anche del suo rapporto con i social

anna valle verissimo 640x300
Anna Valle a Verissimo

Non sono mancate le sorprese per Anna Valle a Verissimo. Ha ricevuto dei videomessaggi, infatti, da Irene Ferri, Gianni Morandi e Loretta Goggi. «Con Gianni ho scoperto di voler fare questo lavoro, partecipando ad un suo video. Gli sono molto grata per quello che ha detto», ha raccontato l’attrice. «Con Irene Ferri è stato amore a prima vista», ha aggiunto, infatti sono molto amiche. «Ci sentiamo di tanto in tanto per raccontarci, è una persona straordinaria, una bellissima persona oltre che una professionista enorme», ha detto invece di Loretta Goggi. Ma Anna Valle ha parlato anche del suo rapporto con i social, da cui si tiene lontana anche per proteggere la sua famiglia: «Lo so che condividi (dice a Silvia Toffanin, ndr), sei riservata come me. Il lavoro è una cosa e fa molto parte della mia vita, è una parte molto grande, ma è giusto chiudere la porta di casa e ritornare nella dimensione familiare, dovunque tu sia».

Anna Valle e il suo rapporto con i social

«Io sono molto gelosa di questo, perché è una cosa preziosa e non scontata, quindi la proteggo e la rispetto, perché è anche una questione di rispetto per mio marito e i miei figli. Devono avere la loro privacy», ha proseguito l’attrice. Anna Valle ha rivelato anche di amare molto la musica rock, tanto da portarla sul set nei momenti in cui non si gira. «A me piace molto la casa, la viviamo tanto perché non andiamo molto fuori così siamo più liberi, però ad un certo punto sento di doverla cambiare. Di sicuro non ci annoiamo mai». A Verissimo ha spiegato che lei e il marito Ulisse Lendaro non sempre seguono insieme le puntate di Luce dei miei occhi su Canale 5: «Qualche volta sì, altre volte la guardo tutta di seguito on demand. Dipende da quello che stiamo facendo. Siamo molto in movimento, quindi non sempre riusciamo a dedicarci…».



© RIPRODUZIONE RISERVATA