ANTICIPAZIONI/ N°76 – Settembre 2020 – Fare scienza in una scuola da reinventare

- Redazione Emmeciquadro

Dopo il lockdown la scuola riapre ma ancor più restano aperte le domande sulla adeguatezza del nostro sistema scolastico e sulla necessità di un rinnovamento.

mc2 logo
Il logo della rivista Emmeciquadro

Se [invece] lo scopo dell’educazione è prima di tutto umanizzante e cioè volto a far scoprire all’altro il senso di sé come persona umana e il suo posto della rete sociale nella quale vive, l’azione educativa si svolge attraverso altre piste. Per dirla con Romano Guardini, queste puntano a valorizzare soprattutto l’“incontro” tra persone e l’apertura a ciò che non è ancora, ma può essere: “Se l’uomo resta chiuso in se stesso senza mai correre il rischio di aprirsi alla realtà, diverrà sempre più misero e povero”. E allora l’esperienza cognitiva da sola non è più sufficiente.

[Giorgio Chiosso, Scuola. Non sarà il digitale a salvarla, ma soft skills e più umanità]

 

Le difficoltà e la problematica gestione della scuola durante la pandemia e in vista della riapertura hanno acceso il dibattito sulla adeguatezza del nostro sistema scolastico e sulla necessità di un rinnovamento. Questo non può essere solo strutturale, organizzativo e strumentale ma deve incidere sul cuore dell’esperienza scolastica che è la relazione docente-studente che si accompagnano in un cammino di conoscenza e di scoperta che va ben oltre la pura trasmissione di contenuti disciplinari per coinvolgere la persona nella sua integralità. Per questo la scuola è sempre da reinventare.

 

La Rivista Emmeciquadro nasce dall’esperienza trentennale di Docenti di diverse Discipline Scientifiche e dal lavoro di seminari, corsi di aggiornamento, convegni, realizzato negli ultimi vent’anni nell’ambito dell’Associazione SEED (Scienza Educazione E Didattica).
È rivolta a docenti di tutte le discipline scientifiche e si propone come strumento di lavoro in grado di fornire suggerimenti didattici e itinerari di approfondimento guidato sui temi di ricerca più attuali.
È strutturata in sezioni che prevedono, in ogni numero:

  1. interventi di scienziati su temi fondamentali del dibattito scientifico
  2. rilettura dei nodi più significativi della storia della scienza
  3. riflessioni critiche sull’esperienza di insegnamento, anche attraverso il dialogo con i lettori
  4. recensioni di novità editoriali, saggi significativi, articoli comparsi su periodici, reprint di testi interessanti, traduzioni
  5. informazioni relative a notizie di tipo legislativo, a dibattiti e a convegni.

Per approfondimenti sulla genesi e le motivazioni della Rivista si consulti la pagina: “Una Rivista perché e per chi”.

 

© Rivista Emmeciquadro

© RIPRODUZIONE RISERVATA