Antonio Bonanno/ Addio a mille lavori per inseguire un sogno (Bake Off Italia 2019)

- Matteo Fantozzi

Antonio Bonanno, Bake Off Italia 2019: dopo mille lavori il 28enne di Catania decide di dedicarsi a ciò che lo appassiona e sogna di diventare pasticcere.

antonio bonanno 2019 tv
Antonio Bonanno
Pubblicità

Il commesso, aspirante pasticcere a Bake Off Italia 2019, Antonio Bonanno, viene da Catania ed ha 28 anni; è laureato in graphic design. Mestieri ne ha svolti molti ma è decisamente intenzionato ad arrivare lontano come pasticcere, mostrando a tutta Italia il suo talento creativo. Lo schietto Antonio è pronto a convincere i giudici del suo talento nella pasticceria mettendosi in gioco e puntando alla vittoria; ama preparare i dolci tipici della sua Sicilia ma non ha paura di provare ricette nuove per superarsi continuamente, punta anche a diventare famoso, se fosse come pasticcere, meglio. Su Facebook e su Instagram è presente per chiunque voglia seguire le sue vicende private e non, la sua pagina ufficiale Instagram per esempio è tempestata dei suoi sorrisi e dei suoi dolci e delle sue creazioni. Scrive lui stesso di aver già raggiunto un primo traguardo quando è riuscito ad entrare nel cast di Bake Off Italia. Nella sua pagina vediamo inoltre la passione per la cucina in generale con le foto dei suoi piatti gastronomici.

Pubblicità

Antonio Bonanno, Bake Off Italia 2019: l’ultima puntata

Con la prova in notturna di Bake Off Italia 2019 Antonio Bonanno “parte a bomba” perchè vede già che sarà una prova difficile; la sua creatività questa volta verrà fuori con dei donuts (al forno e fritti), uno con sciroppo d’acero, uno con impasto al cacao e un ultimo con crema pasticcera al pistacchio con glassa bianca. Nonostante qualche difetto qua e là i giudici si congratulano con lui che ne esce soddisfatto e promosso. Continuano le sfide in notturna con la prova tecnica, la focaccia di Bonci e anche Antonio, come il resto dei suoi compagni, sembra davvero stanco, ma per fortuna mentre l’impasto riposa in forno (per 12 ore), i partecipanti possono riposare a letto. Tra le varie preparazioni, la più preoccupante per Antonio, ma anche per gli altri, risulta essere la maionese, che va fatta a mano. Da filo da torcere anche il mascarpone. Il risultato alla fine è ottimo, i giudici approvano soprattutto l’impasto perfetto che presenta loro Antonio e si classifica al terzo posto. Nella sfida al buio viene aiutato da suo fratello, che non ne capisce molto di cucina o di pasticceria e quindi mette un po’ di ansia ad Antonio che vuole presentare una Naked Cake con una base di carote e noci pecan, frosting e guarnizione con limoni semi canditi e noci pecan caramellate; nonostante l’inizio apparentemente tragico, Antonio e suo fratello svolgono un ottimo lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità