Ashley Cole/ Aggredito, legato alla sedia e derubato: notte horror per l’ex Roma

- Michela Colombo

Ashley Cole: minacciato, legato a una sedia e derubato l’ex giocatore della Roma. Notte terribile per il manager del Chelsea, occorsa lo scorso 21 gennaio.

ashley cole roma lapresse archivio
Ashley Cole, ex giocatore della Roma (LaPresse - archivio)
Pubblicità

Una terribile notte per Ashely Cole, ex giocatore della Roma e ora opinionista e manager delle giovanili del Chelsea, che lo scorso 21 gennaio  è stato aggredito e derubato mentre si trovava nella propria abitazione, alle porte di Londra. A rivelare l’accaduto solo oggi, a settimana di distanza dai fattacci, è stata una fonte anonima che attraverso le colonne del Sun ha dunque raccontato questa esperienza terribile che ha coinvolto l’ex terzino. Anzi proprio sul tabloid inglese oggi si legge nel dettagli: “È stata un’esperienza terrificante. I rapinatori, probabilmente professionisti, sapevano esattamente cosa fare. Devono aver preso di mira Ashley e studiato il tutto in anticipo”.

Pubblicità

ASHLEY COLE, RAPINATO E AGGREDITO

Approfondendo l’accaduto, ecco che lo scorso 21 gennaio 2020, verso le ore 21.45 dei ladri sono entrati nell’abitazione di Ashley Cole di Fetcham, entrando dalla porta su retro. I malviventi, sorpresi dallo stesso ex giocatore della Roma, hanno dunque minacciato il manager del Chelsea, legandolo alla sedia e derubandolo di parecchi oggetti di immenso valore. “ I rapinatori, che addosso avevano tuta mimetica e passamontagna, erano professionisti e sapevano esattamente cosa fare e come muoversi” questa l’ultima testimonianza della fonte anonima, grazie alla quale questa drammatica vicenda è venuta alla luce, pur dopo diverse settimane oramai dall’accaduto. Per il momento Ashley Cole ha preferito non commentare la terribile  esperienza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità