ATLAS/ Un dramma potente che conferma il talento di Matilde De Angelis

- Carmine Massimo Balsamo

Atlas, la recensione del film diretto da Niccolò Castelli con protagonista Matilde De Angelis, disponibile in Dvd ed. CG/Vision e On Demand

atlas WEB1280 640x300
Una scena del film

Un’opera seconda di buona fattura, un film coraggioso che conferma il grande talento di Matilde De Angelis: parliamo di Atlas di Niccolò Castelli, una storia di coraggio e di rinascita al femminile, disponibile in Dvd ed. CG/Vision e On Demand.

ATLAS, LA SINOSSI – Appassionata di arrampicata, Allegra è vittima di un attacco terroristico che costa la vita ai suoi amici. Annientata dalla paura verso gli altri e dal desiderio di vendetta si ritira nella sua solitudine. I suoi cari sono impotenti. Così, per tornare a godere della vita, Allegra deve intraprendere una lunga lotta con se stessa. In questo contesto incontra Arad, un giovane rifugiato del Medio Oriente. Per lei ritrovare la fiducia nel diverso rimane l’ostacolo più difficile.

Atlas ha avuto una lunga gestazione, circa sei anni, e prende ispirazione dal terribile attentato di matrice jihadista al Café Argana di Marrakech del 28 aprile 2011, dove persero la vita diciassette persone. Niccolò Castelli ha raccontato questa storia di lutto e di rinascita analizzando il nostro rapporto con il diverso. Riflettori accesi sull’inclusione dei migranti, che conferma il grande talento visivo di Castelli: Atlas lavoro molto sulle immagini, lasciando in secondo piano i dialoghi.

Atlas infatti è trainato dalla prova prettamente fisica di Matilde De Angelis, che incarna il suo personaggio in modo molto corporeo e poco verbale. La giovane promessa del cinema italiano, premiata come miglior attrice al Taormina Film Festival 2021, è seguita costantemente dalla macchina da presa, a caccia di sguardi ed espressioni, più che di parole. Una grandissima prova attoriale, l’ennesima.

Atlas di Niccolò Castelli è disponibile in Dvd ed. CG/Vision e On Demand

— — — —

Abbiamo bisogno del tuo contributo per continuare a fornirti una informazione di qualità e indipendente.

SOSTIENICI. DONA ORA CLICCANDO QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA