Bageshwar Dham Sarkar, il guru indiano che divide/ “Ha poteri divini e cura i malati”

- Davide Giancristofaro Alberti

Bageshwar Dham Sarkar è un nuovo guru religioso che è divenuto popolarissimo in India in queste ultime settimane: i suoi seguaci lo adorano, ma sono molti quelli che lo criticano

guru 640x300 Il guru Sarkar, screen da Youtube

In India sono moltissimi i guru religiosi, ma nelle ultime settimane sta emergendo un uovo “uomo Dio”, leggasi il 26enne Dhirendra Krishna Shastri, più noto come Bageshwar Dham Sarkar. Stando a quanto si legge sul portale dell’emittente britannica BBC, i suoi sostenitori sono convinti che lo stesso abbia dei poteri divini al punto da poter guarire i malati, curare le persone possedute e aiutare coloro che hanno problemi economici e finanziari. Si tratta del sommo sacerdote del tempio di Bageshwar Dham, nella regione indiana del Madhya Pradesh, e solitamente indossa abiti colorati, cappelli sportivi simili a quelli che indossavano i sovrani Peshwa del Maharashtra del XVIII secolo, ed è molto amico di ministri e politici del governo.

Bageshwar Dham Sarkar ha raggiunto una fama talmente popolare dal diventare anche un personaggio molto noto in televisione e sui social media. Stando a quanto spiega la BBC, infatti, nelle ultime settimane sono stati moltissimi i canali indiani che hanno dedicato centinaia di ore al guru e ai suoi presunti poteri.

BAGESHWAR DHAM SARKAR, L’OPPOSIZIONE DEL SIGNOR MANAV

Basti pensare che Bageshwar Dham Sarkar nel giro di poco tempo ha toccato quota 7,5 milioni di seguaci sui social, fra cui 3.4 milioni su Facebook, 3.9 su Youtube, 300mila follower su Instagram e altri 72mila su Twitter, con alcuni dei suoi video più popolai visti fino a 10 milioni di volte. Se è vero che in India, dove c’è una popolazione vastissima, è facile fare i “numeroni”, e anche vero che questi dati meritano comunque una riflessione.

Tra l’altro il signor Shastri è esploso letteralmente nel giro di poche settimane, dallo scorso gennaio, dopo che sono state messe in dubbio le sue affermazioni in merito ai suoi poteri curativi e alla possibilità di leggere nelle mente delle persone. A riguardo Shyam Manav, che gestisce un movimento anti-superstizione, attraverso la sua organizzazione Andhashraddha Nirmoolan Samiti, si è detto disposto a pagare 36.500 dollari se il guru indiano fosse stato in grado di leggere la mente di 10 persone da lui scelte. Dopo quella vicenda si è venuto a creare una sorta di caso popolare.

BAGESHWAR DHAM SARKAR: “HA UN TERZO OCCHIO CHE…”

La sfida è stata lanciata quando Bageshwar Dham Sarkar stava tenendo un “comizio” nella città di Nagpur, nel Maharashtra, stato in cui risiede proprio il signor Manav. Sarkar ha però deciso di lasciare lo stato senza accettare la sfida, e alcuni detrattori hanno sottolineato come lo stesso guru stesse scappando. In realtà il signor Shastri ha rilasciato una serie di interviste tv in cui ha negato di essere scappato e si è detto anche disposto ad accettare la sfida, ma non nello stato del Maharashtra, proponendo invece di leggere le menti nello stato di Chhattisgarh, una sede “neutrale”.

Il signor Manav ha controbattuto dicendo che, avendo fatto affermazioni di superpoteri nel Maharashtra, avrebbe dovuto provarli lì, e tale controversia ha provocato una reazione da parte dei seguaci del guru, che hanno spinto perfino a minacciare di morte il detrattore. In ogni caso, come detto sopra, la “fede” dei suoi follower nei suoi confronti non è affatto diminuita, e in alcuni video pubblicati online alcuni suoi sostenitori affermato che il religioso “ha un terzo occhio e può sbirciare dentro il tuo cuore, mente e anima”, peccato però che nel contempo siano aumentati anche i detrattori, come ad esempio chi sostiene che: “Quello che sta facendo è mentalismo. Non puoi definirlo un miracolo. È una forma d’arte, un’abilità che viene appresa. Se qualcuno ti dice che è un miracolo, allora sta diffondendo superstizioni, sta diffondendo bugie”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Esteri

Ultime notizie