Bidella senza green pass sospesa/ “Ho fatto il covid ma nessuno me l’ha certificato”

- Davide Giancristofaro Alberti

A Pomeriggio 5 il caso della bidella di Imperia che senza green pass per cinque giorni, è stata sospesa e multata: ma lei si dice dalla parte del giusto

bidella pomeriggio 5 2021 640x300
La bidella di Imperia a Pomeriggio 5

A Pomeriggio 5 si è trattato ieri il caso della famosa bidella di Imperia Laura Muratore. La collaboratrice dell’istituto Ruffini si è rifiutata di presentare il green pass (tampone o vaccino), e dopo cinque giorni, notizia di stamane, è stata sospesa senza stipendio, così come previsto dal decreto legge. La bidella è in protesta da inizio anno scolastico, e negli ultimi cinque giorni si è presentata puntualmente sul luogo di lavoro e subito dopo rispedita a casa dal preside Luca Ronco con annessa multa. Stando a quanto sostenuto dalla bidella, avrebbe contratto il virus ma all’Asl 1 imperiese il fatto non risulterebbe. “La diatriba non è se voglio vaccinarmi o meno – ha spiegato Laura Muratore parlando con Barbara D’Urso – ma la questione è l’impossibilità di aver denunciato il covid”.

La situazione non è ben chiara e nessuno riesce a trovare il bandolo della matassa, fatto sta che la collaboratrice scolastica dice di essere in possesso di un test che accerterebbe che il livello dei suoi anticorpi anti covid è ancora alto: “Il sierologico ha mostrato che avevo gli anticorpi, è una documentazione scientifica non vedo perchè non devono rilasciarmi il green pass”. E ancora: “Non posso vaccinarmi prima che passi il tempo, ha detto la bidella. Il test sierologico l’ho portato al medico, ho parlato anche con l’Asl, ma il medico dice che non lo certifica”.

BIDELLA DI IMPERIA SOSPESA, LUXURIA: “LEI E’ UNA NO VAX”

La donna ha ricevuto anche 1.600 euro di multa “mi rifiuto di pagarle. Tutti abbiamo diritto di lavorare, lo dice anche la Costituzione”, ma Vladimir Luxuria, in studio, l’ha bacchettata: “La Costituzione, però dice che va anche tutelata la salute pubblica e lei lavora in un ambiente pubblico a contatto con i bambini. Io sospetto, ha proseguito Luxuria, che lei abbia fatto l’autodiagnosi per non fare il vaccino. Lei è una ‘no vax’ e quindi il vaccino non lo vuole fare”.

La bidella ha replicato: “Non è vero. Siamo stati tutti male in famiglia e poi, il vaccino non è obbligatorio, è una cura sperimentale. Il Green pass poi, non è utile per non far prendere il covid, ma solo per controllare le persone. Io la malattia l’ho comunque fatta”. La D’Urso ha quindi chiuso il collegamento dicendo: “io credo alla bidella e domani (oggi ndr) torneremo ad occuparci del caso”. Oggi si replica?



© RIPRODUZIONE RISERVATA