Bill Gates: “Jeffrey Epstein? Sbagliai a cenare con lui”/ “Errore dargli credibilità”

- Davide Giancristofaro Alberti

Bill Gates è stato intervistato dalla CNN e nell'occasione ha parlato del suo rapporto con Jeffrey Epstein, spiegando che non avrebbe dovuto cenare con lui

Bill Gates Bill Gates (LaPresse)

Lo storico fondatore di Microsoft, il miliardario Bill Gates, torna allo scoperto per parlare dello spinoso caso Jeffrey Epstein, il potente finanziere americano, suicida in carcere a New York dopo essere stato accusato di traffico sessuale di minori. Bill Gates, come si legge su Dagospia, ha fatto sapere che “non avrebbe dovuto cenare” con Jeffrey Epstein, aggiungendo comunque di averlo incontrato solamente per delle opportunità di tipo filantropiche. Del resto è nota e risaputa la fortissima attività del geniale imprenditore americano nel campo delle donazioni, in particolare a difesa dell’ambiente e della salute della popolazione mondiale.

Eppure quando Bill Gates ha incontrato Jeffrey Epstein, quest’ultimo si era già dichiarato colpevole ed era stato condannato a 18 mesi di carcere. Proprio per questo Sarah Perguson, la presentatrice della CNN che ha chiacchierato con l’imprenditore americano gli ha chiesto se si fosse mai pentito di quella relazione, alla luce anche del fatto che l’ex moglie, Melinda Gates, si fosse opposta, e lui ha ribadito: “Non avrei dovuto cenare con lui”. Ferguson ha quindi chiesto al fondatore di Microsoft se Melinda lo avesse avvertito del “modo in cui Epstein compromette sessualmente le persone”, ma Gates ha replicato con un secco “No”.

BILL GATES SU JEFFREY EPSTEIN: “QUANDO HO CAPITO…”

Ha anche negato che ci fosse una relazione fra la sua fondazione, “Bill & Melinda Gates” e il finanziere morto suicida. “È stato un errore enorme passare del tempo con lui e dargli la credibilità” ha rimarcato Bill Gates.

“Ho avuto diverse cene con lui – ha proseguito – sperando che potesse aiutarmi a raccogliere soldi per la filantropia attraverso i contatti che aveva”. Ma ad un certo punto Bill Gates ha capito che qualcosa non quadrava: “Quando ho capito che non era qualcosa di reale, la relazione si è conclusa”. Epstein era stato trovato morto nella sua cella di New York, in attesa di una sentenza definitiva, nell’agosto del 2019, e stando a quanto dichiarato dall’ufficio del medico legale l’uomo si sarebbe impiccato.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Usa

Ultime notizie