MORTO A 4 ANNI INVESTITO DA SCUOLABUS/ La tragedia sotto gli occhi della mamma

- Davide Giancristofaro Alberti

Bimbo di 4 anni morto dopo essere stato investito da uno scuolabus: l’autista del pullman sotto schok in ospedale

Minaccia suicidio
(LaPresse, immagini di repertorio)

Il bimbo di 4 anni morto stamane dopo essere stato investito da uno scuolabus, è morto sotto gli occhi della mamma e di decine di genitori. Erano quasi le 13:00, le mamme e i papà si stavano recando a scuola per prendere i figli in quel di Castagneto Carducci, frazione di Donoratico, ma il piccolo, in sella alla sua bici, è improvvisamente sbucato in strada, venendo travolto dal pullman che passava proprio in quegli istanti. “I soccorsi sono stati immediati – le parole della sindaca Sandra Scarpellini di Castagneto Carducci, riportate da Repubblica – c’era una dottoressa vicino al luogo dell’incidente che è intervenuta immediatamente a tentare una rianimazione…”. Inutile però ogni tentativo, così come quello degli uomini del 118 giunti poco dopo: il bimbo è morto sul posto per via dei traumi riportati. “E’ stato terribile – ha aggiunto il primo cittadino – non ci sono parole davanti a una tragedia come questa che colpisce l’intera comunità”. Portato in ospedale, sotto shock, l’autista del pullman. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

BIMBO DI 4 ANNI MORTO INVESTITO DA SCUOLABUS, HA ATTRAVERSATO IN BICI SENZA GUARDARE

Tragedia oggi in provincia di Livorno dove un bambino è morto dopo essere stato investito da uno scuolabus. Il gravissimo incidente è avvenuto di preciso in quel del comune di Donoratico, frazione di Castagneto Carducci, all’incrocio fra via Vittorio Veneto e via Mazzini. Il bimbo di 4 anni si trovava a bordo della sua biciclettina, quando, attorno alle ore 12:30, è stato investito dal pulmino degli scolari. Secondo quanto riferito dai colleghi de Il Tirreno, pare che il bambino abbia attraverso la strada senza guardare, investito in pieno dal bus. Immediato l’intervento dei soccorsi e degli uomini del 118, ma quando i sanitari sono giunti sul luogo segnalato, il piccolo era già in condizioni disperate: i soccorritori hanno tentato di rianimare il bimbo che però alla fine non ce l’ha fatta, morendo sul posto. Sul luogo dell’incidente era stato inviato anche l’elisoccorso Pegaso che è tornato all’hangar senza alcun paziente a bordo.

BIMBO DI 4 ANNI MORTO INVESTITO DA SCUOLABUS. A BIELLA INVESTITO UN PICCOLO DI 16 MESI

Sul luogo sono intervenuti anche i carabinieri e gli agenti della polizia municipale per ricostruire l’esatta dinamica della vicenda, anche se sembrerebbe trattarsi di un errore ingenuo della piccola vittima. E’ invece in gravi condizione un bambino di appena 16 mesi che è stato investito nella giornata di ieri fra i comuni di Cavaglià e Roppolo, in provincia di Biella (Piemonte). Il piccolo è uscito dalla propria abitazione vedendo il cancelletto aperto e si è messo davanti ad un’auto che era ferma per far passare un’altra vettura. Quando il mezzo è ripartito la conducente non ha visto il bimbo davanti e l’ha investito. Subito dopo il ricovero all’ospedale il bimbo era apparso in discrete condizioni ma durante la scorsa notte si è aggravato ed è stato quindi disposto il trasferimento presso il Regina Margherita di Torino. Sembra che il paziente abbia subito un versamento polmonare, trattato in maniera impeccabile dai sanitari: il bimbo non è assolutamente in pericolo di vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA