LOMBARDIA, BOLLETTINO CORONAVIRUS 13 GENNAIO/ +2.245 contagiati, +51 morti

- Carmine Massimo Balsamo

Bollettino coronavirus Lombardia, i dati sull’emergenza sanitaria aggiornati al 13 gennaio 2021: lieve peggioramento, 2.245 nuovi casi e +51 morti nelle ultime 24 ore

bollettino coronavirus lombardia
Attilio Fontana, Governatore Regione Lombardia (LaPresse, 2020)

E’ stato emesso anche oggi, mercoledì 13 gennaio, il nuovo bollettino coronavirus della Lombardia con i dati aggiornati rispetto all’emergenza sanitaria in corso. Balzo in avanti nel numero dei contagi, oggi saliti di +2.245 nelle ultime 24 ore, secondo quanto reso noto dalla Regione guidata dal governatore Attilio Fontana. Di questi, 139 risultano debolmente positivi. I dati emersi fanno riferimento ai 31.880 tamponi eseguiti. Lieve calo in merito al numero dei decessi rispetto alla giornata di ieri quando erano stati registrati 54 morti: oggi sono +51. Il totale delle vittime sale così a 25.954 dall’inizio della pandemia nella sola Regione Lombardia.

Rispetto ai dati relativi a ricoveri negli ospedali e nelle terapie intensive della Regione, l’ultimo bollettino illustra un leggero peggioramento della situazione. Nelle ultime 24 ore il bilancio dei ricoveri in ospedale è aumentato di 10 unità portando il totale a 3.651 mentre lieve diminuzione dei ricoveri in terapia intensiva con 4 in meno per un totale di 462 persone ricoverate. Cresce il numero dei guariti/dimessi: nelle ultime 24 ore il dati è salito di +1.646. Infine, in merito all’incremento dei casi positivi suddivisi per provincia, la più colpita resta ancora Milano, con +544 casi di cui +215 a Milano città; segue Brescia (365); Varese (+218), Pavia (+206), Mantova (+202). (Aggiornamento di Emanuela Longo)

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, GLI AGGIORNAMENTI DI IERI

Nell’ultimo bollettino coronavirus della Lombardia è stato registrato un calo di nuovi infettati ma un aumento di ricoverati. Come vi abbiamo raccontato, martedì sono stati annotati 1.146 nuovi casi positivi su quasi 16 mila tamponi processati: la percentuale di casi positivi sui test effettuati è scesa al 7,1%. Il conto dei morti è salito a 25.903 con 54 nuove vittime, mentre sono stati rilevati 1.184 guariti/dimessi. +4 pazienti in terapia intensiva, +119 pazienti in area non critica.

Questo il bilancio dei nuovi contagiati per provincia: 355 nuovi contagiati in provincia di Milano (di cui Milano città 135), 26 nuovi contagiati in provincia di Bergamo, 135 nuovi contagiati in provincia di Brescia, 54 nuovi contagiati in provincia di Como, 7 nuovi contagiati in provincia di Cremona, 37 nuovi contagiati in provincia di Lecco, 39 nuovi contagiati in provincia di Lodi, 154 nuovi contagiati in provincia di Mantova, 48 nuovi contagiati in provincia di Monza e Brianza, 95 nuovi contagiati in provincia di Pavia, 52 nuovi contagiati in provincia di Sondrio e 144 nuovi contagiati in provincia di Varese.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA: LE ULTIME NOTIZIE

In attesa del bollettino coronavirus della Lombardia di oggi, mercoledì 13 gennaio 2021, registriamo le nuove dichiarazioni di Alberto Zangrillo. Il primario di terapia intensiva e rianimazione dell’Irccs San Raffaele di Milano ha rimarcato che le strutture sanitarie della Lombardia non sono in sofferenza: «Dal 22 dicembre nel mio ospedale ricoveriamo una media di 4 pazienti Covid al giorno. I medici sul territorio fanno la loro parte e purtroppo continuano a morire molte persone indipendentemente dall’infezione virale». Nel corso dell’intervista, Zangrillo ha poi precisato: «Un elevato numero di contagi non si traduce necessariamente in un’emergenza sanitaria. Convivere con i virus, non con il virus richiede: nervi saldi, grande attenzione ai numeri della clinica, profilassi vaccinale con un piano realistico e non utopistico, credere nell’azione di un sistema sanitario che si occupi con tempestività e rigore di tutte le patologie. Basta con i titoli ad effetto dei media che servono solo a disorientare, spaventare e proporre banalità».

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA: DATI 12 GENNAIO 2021

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA