BOLLETTINO LOMBARDIA CORONAVIRUS 15 GENNAIO/ +33.249 casi 77 morti, 22 ingressi in TI

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Lombardia, dati 15 gennaio 2022: +33.249 casi e 77 morti, 22 ingressi in terapia intensiva nelle ultime 24 ore. Il tasso di positività vicino al 15%

Attilio Fontana, Lombardia
Attilio Fontana, Presidente Regione Lombardia (LaPresse, 2021)

In lieve calo rispetto agli ultimi giorni il tasso di positività al Covid in Lombardia secondo quanto emerge dal nuovo bollettino Covid regionale. Si attesta vicino al 15% perché sono stati riscontrati 33.249 nuovi positivi su 229.741 tamponi effettuati. Dall’inizio della pandemia Covid sono stati registrati 1.748.171 casi di coronavirus, invece le vittime salgono a quota 35.854, perché sono stati segnalati altri 77 morti nelle ultime 24 ore. Per quanto riguarda i guariti si arriva a quota 1.165.504. Quindi, le persone attualmente positive al Covid in Lombardia sono 546.813, di cui 543.052 in isolamento domiciliare.

Per quanto concerne la situazione negli ospedali, sono ricoverate nelle aree mediche Covid 3.503 persone (+34), invece nelle terapie intensive ci sono 258 malati (+4), mentre i nuovi ingressi in un giorno sono stati 22. Per quanto riguarda la ripartizione dei nuovi casi per province, sono 10.362 i positivi segnalati a Milano, 3.255 i contagiati a Bergamo, 4.328 a Brescia, 1.943 a Como, 1.103 a Cremona, 879 a Lecco, 705 a Lodi, 1.408 a Mantova, 2.830 a Monza e Brianza, 1.722 a Pavia, 1.046 a Sondrio e 2.599 a Varese. (agg. di Silvana Palazzo)

ATTESI DATI DEL BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA

Ecco il bollettino coronavirus della regione Lombardia con i dati aggiornati alla giornata di oggi, sabato 15 gennaio 2022, il nuovo report con tutti gli indicatori ufficiali sulla pandemia di covid. La Lombardia sembrava prossima allo sbarco in zona arancione, ma alla fine è rimasta in zona gialla, grazie anche ai numeri in leggero miglioramento negli ultimi giorni, così come confermato anche dal bollettino di ieri, quando i nuovi casi di positività emersi sono stati in totale 33.856 su 214.163 tamponi processati.

L’incidenza dei positivi sul totale dei test elaborati, il cosiddetto tasso di positività, si assesta sul 15.8 per cento, mentre il numero di morti da covid ieri è stato in regione pari a 115, per un totale dall’inizio pandemia di 35.777 lombardi deceduti a causa del virus. Gli ospedali lombardi continuano il loro lento “riempimento” ma non a ritmo serrato, e ieri in terapia intensiva il surplus è stato di 5 unità (totale 262), mentre in area medica la crescita è stata più marcata, pari a 17 ricoverati in più.

A SESTO SAN GIOVANNI INAUGURATO HUB NOTTURNO

Intanto in Lombardia è stato inaugurato nella giornata di ieri il primo centro vaccinale aperto 24 ore su 24, quello presso l’ospedale di Sesto San Giovanni. Dalla giornata di ieri, venerdì 14 gennaio, e nelle giornate del 21 e 28 gennaio, sarà possibile vaccinarsi anche nelle ore notturne, così come anticipato negli scorsi giorni dal consulente della Lombardia, Guido Bertolaso, e confermato poi dalla nota dell’Asst Nord Milano diffusa nelle scorse ore: “Il nostro centro già attivo tutti i giorni nella notte tra venerdì e sabato resterà aperto garantendo 37 ore ininterrotte di attività – le parole di Elisabetta Fabbrini, direttore generale Asst Nord Milano -. la nostra proposta, nata in stretta sinergia con l’assessorato al Welfare di Regione Lombardia, vuole rappresentare una ulteriore opportunità per tutti i cittadini che vogliono aderire alla campagna vaccinale”.

Si tratta di un esperimento che se dovesse andare a buon fine potrebbe essere ripetuto anche in altri hub lombardi, incrementando così le somministrazioni. Chi dovrà fare la prima dose potrà presentarsi senza prenotazione, mentre per il richiamo e la seconda dose servirà invece prenotarsi sul portale regionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA