BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, DATI 19 NOVEMBRE/ +1735 nuovi casi, sale positività

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Lombardia, dati 19 novembre 2021: atteso come sempre nel pomeriggio il nuovo report sull’andamento del covid in regione

Vaccini Lombardia
Vaccini Lombardia: Letizia Moratti, generale Figliuolo e Attilio Fontana (LaPresse, 2021)

Dati in leggero peggioramento in Lombardia nel bollettino relativo all’emergenza Coronavirus di oggi, venerdì 19 novembre. Nelle ultime ventiquattro ore, come reso noto dalla Regione, sono stati registrati 1.735 nuovi casi a fronte di 105.057  tamponi effettuati. Ieri erano stati invece 1.705 a fronte di un minor numero di test. Il tasso di positività è dunque salito a 1,6%. La provincia più colpita si conferma quella di Milano con 633 nuovi contagiati, seguita da Varese (+239), Monza e Brianza (+196) e Brescia (178).

Per quanto riguarda la situazione negli ospedali, si segnalano 39 nuovi ingressi nei reparti ordinari (tot. 623) e 1 nuovo ingresso in terapia intensiva (tot. 57). L’incremento dei decessi è purtroppo pari a 4 unità, per un totale di 34.273 dall’inizio della pandemia. (Agg. di Chiara Ferrara)

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, GLI AGGIORNAMENTI DI IERI

La Lombardia sta continuando a reggere l’onda d’urto di questa quarta ondata di covid, ma i numeri della pandemia sono ovviamente aumentati rispetto a un paio di settimana, e con grande probabilità il trend negativo sarà confermato anche nel bollettino coronavirus regionale di oggi, 19 novembre 2021, atteso indicativamente dopo le ore 17:00. I contagi sono tornati sopra la quota di 1000 e anche il report di ieri ha registrato 1.705 nuovi casi di positività a fronte di 135.080 tamponi analizzati nei vari laboratori regionali, sia antigenici quanto molecolari.

Dai due numeri ricaviamo un tasso di positività in calo dell’1.2% per cento, ancora buono, mentre, per quanto riguarda i decessi causati dal covid, ieri il dato segnalava altri 8 morti a seguito dell’infezione. Numeri non allarmanti anche negli ospedali lombardi, dove al momento la situazione resta tutto sommata tranquilla, tenendo conto che in terapia intensiva vi sono ad oggi 56 pazienti, dato in crescita di 3 casi, e altri 584 in degenza ordinaria, dato invece aumentato di 28. Infine segnaliamo i casi di Milano e provincia, pari a 615.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, DATI 19 NOVEMBRE: IL COMMENTO DELLA MORATTI

Contagi che in Lombardia, come nel resto d’Italia, sono in netta risalita, ma l’assessore al welfare della regione, Letizia Moratti, non lancia per ora l’allarme: “La situazione epidemiologica a oggi è sotto controllo, anche se nelle ultime settimane assistiamo a una risalita costante dei contagi. Negli ultimi 7 giorni l’incidenza su 100 mila abitanti in Lombardia è stata di 74 contro una media di 91 mentre il tasso di occupazione dei letti in negli ospedali lombardi è dell’8% e delle terapie intensive del 3%. Un anno fa in Lombardia l’incidenza su 100 mila abitanti era 592”.

Letizia Moratti, in ogni caso, si è detta contraria ad un lockdown solo per i non vaccinati, come ad esempio stanno facendo alcune nazioni straniere, a cominciare dall’Austria: “La libertà di scelta non deve andare a ledere la stragrande maggioranza dei cittadini che si sono vaccinati, ai quali va garantita autonomia di movimento per il lavoro e il tempo libero”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA