BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA 28 GENNAIO/ 21.329 nuovi casi e 77 decessi

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Lombardia, dati 28 gennaio 2022: l’evoluzione della curva pandemica in regione. Le ultime su morti, contagiati e ricoverati

bollettino coronavirus lombardia
Attilio Fontana, Presidente Regione Lombardia (LaPresse, 2021)

In calo, seppur lieve, i principali indicatori della pandemia del bollettino coronavirus della Lombardia di oggi, venerdì 28 gennaio 2022. Come reso noto dalla regione guidata da Attilio Fontana, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 21.329 nuovi contagiati su quasi 176 mila tamponi processati. La provincia più colpita è quella di Milano con 6.522 nuovi casi positivi, seguita dalle province di Brescia (+2.940) e di Bergamo (+1.950).

Diminuiscono i morti per Covid-19:+77 decessi contro i +123 di giovedì, totale di 36.958 vittime da febbraio 2020. In ribasso la percentuale dei positivi sui tamponi processati: dal 13,9% di ieri al 12,1% di oggi. Infine, il calo di ricoverati negli ospedali regionali: -2 pazienti in terapia intensiva (252) e -100 pazienti nei reparti ordinari (3.164). (Aggiornamento di MB)

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, GLI AGGIORNAMENTI DI IERI

E’ venerdì 28 gennaio 2022, ed è giornata del consueto bollettino coronavirus per la Lombardia ma anche di verdetti, visto che scopriremo in queste ore quale colorazione avrà la regione durante la prossima settimana. Se tutto andrà come previsto i cittadini lombardi dovrebbero vivere altri sette giorni in giallo, visto che la situazione è leggermente migliorata negli ultimi sette giorni. Anche il bollettino di ieri ha confermato questa tendenza positiva, visto che i nuovi contagi emersi sono stati in totale 25.098 su 179.834 tamponi elaborati, per un tasso di positività, l’incidenza dei contagiati sui test totali, pari al 13.9 per cento.

Il numero di morti da covid è stato ancora purtroppo molto alto, ieri altri 123 decessi, per un totale da inizio pandemia, dal 20 febbraio di due anni fa, pari a 36.881 morti. Negli ospedali, infine, situazione che tende al miglioramento, visto che al momento i pazienti gravi, quelli ricoverati in terapia intensiva, sono 2,54 in diminuzione di 5 unità, mentre in area medica il dato segna 3.264, -141 rispetto al precedente bollettino.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, DATI 28 GENNAIO: PROBLEMA DAD IN REGIONE

E seppur i contagi in Lombardia stanno diminuendo con costanza, continua ad essere complicata la situazione nelle scuole. Come certificato dalla rilevazione dell’Associazione Nazionale Presidi, nella regione di Fontana vi sono ben 9.441 classi in quarantena, per un totale di più di 115mila studenti, per l’esattezza 115.262, che stanno al momento svolgendo le lezioni con la formula della didattica a distanza, la Dad. Inoltre, sono 6.225 gli operatori scolastici bloccati a casa.

La Dad ha colpito soprattutto gli studenti più piccoli e indifesi, visto che quasi una classe su due (il 48%) delle materne è appunto “a distanza”, mentre fra le elementari la situazione migliora, seppur leggermente, visto che circa il per cento degli alunni non è in presenza. Va meglio alle medie e alle superiori dove la percentuale si assesta sul 9 per cento. Ecco perchè da giorni i governatori, alla luce della situazione epidemiologica senza dubbio in miglioramento, chiedono che vengano riviste le regole per le quarantene a scuola per gli asintomatici, evitando disagi importanti per gli alunni stessi quanto per i loro genitori.







© RIPRODUZIONE RISERVATA