BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA 29 GIUGNO/ +9 morti, tasso positività sfiora 30%

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Lombardia, dati 29 giugno 2022: i contagi di ieri in regione sono stati 2.375. Facciamo il punto sull’andamento del covid

Fontana al centro vaccini
Attilio Fontana al centro vaccini di via Novara, Milano (LaPresse, 2021)

Alle ore 17.00 spaccate è stato diramato il bollettino coronavirus della Lombardia con gli aggiornamenti sulla situazione epidemiologica ad oggi, mercoledì 29 giugno 2022. Come reso noto dal Pirellone, nelle ultime 24 ore sono stati annotati 25.132 nuovi casi positivi su oltre 84 mila tamponi processati. Balzo incredibile del tasso di positività, che sfiora il 30%, attestandosi al 29,7%. Registrati 9 nuovi decessi, totale 40.816 vittime di Covid-19 da febbraio 2020. Infine, la situazione dei ricoverati negli ospedali lombardi: +4 pazienti in terapia intensiva (21) e +17 pazienti negli altri reparti Covid (854).

Questo il bilancio di nuovi contagiati per provincia riportato dal bollettino coronavirus della Lombardia di oggi: Milano: 9.212 di cui 3.779 a Milano città; Bergamo: 1.675; Brescia: 2.700; Como: 1.327; Cremona: 700; Lecco: 871; Lodi: 521; Mantova: 998; Monza e Brianza: 2.348; Pavia: 1.544; Sondrio: 309; Varese: 2.175. (Aggiornamento di MB)

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, GLI AGGIORNAMENTI DI IERI

Facciamo il punto sull’evoluzione del covid in Lombardia grazie al bollettino coronavirus dedicato aggiornato ad oggi, mercoledì 29 giugno 2022. A poche ore dalla chiusura del mese, non accennano a diminuire i contagi, che da un paio di settimane a questa parte sono cresciuti in maniera importante, riportandosi sui livelli di diversi mesi fa. Il bollettino coronavirus Lombardia di ieri ha confermato questa tendenza negativa, tenendo conto che nelle scorse 24 ore i casi di covid emersi sono stati 2.375 su 408.425 tamponi analizzati, sia antigenici rapidi quanto molecolari.

Il tasso di positività crolla in maniera vistosa, portandosi al 5.8 per cento, in discesa clamorosa rispetto agli scorsi giorni, mentre, in merito alle vittime da covid, ieri il dato più triste segnava quota 9, per un totale di morti per coronavirus dal 20 febbraio di due anni fa pari a 40.807. Infine i numeri riguardanti gli ospedalizzati in Lombardia: nell’ultimo report sono stati comunicati 17 pazienti in terapia intensiva (+3) e altri 837 in area non critica (+57).

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, DATI 29 GIUGNO: IL COMMENTO DI RIZZARDINI

E del covid in Lombardia ne ha parlato Giuliano Rizzardini, Direttore Responsabile Malattie Infettive 1 all’Ospedale Luigi Sacco di Milano, denunciando uno scarso utilizzo dei farmaci monoclonali, molto utili per i pazienti che non reagiscono al meglio ai vaccini. “La combinazione dei due anticorpi monoclonali umani, tixagevimab e cilgavimab – le sue parole rilasciate nelle scorse ore – rappresenta un’importante opzione in grado di prevenire la malattia nei pazienti che hanno risposto in modo insufficiente al vaccino. Una singola dose, facilmente somministrabile per via intramuscolare, determina una protezione duratura, per almeno 6 mesi”.

Quindi Rizzardini ha proseguito: “Nello studio pubblicato sul ‘New England Journal of Medicine’, la combinazione ha ridotto dell’83% il rischio di sviluppare il Covid sintomatico. Però finora il suo utilizzo nel nostro Paese è stato insufficiente, nonostante i pazienti fragili ed immunodepressi siano molto numerosi ed i numeri della pandemia non stiano diminuendo nemmeno nel periodo estivo”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA