BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 2 LUGLIO/ +84.700 casi 63 morti: dati Ministero Salute

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Italia, i dati del Ministero della Salute di oggi 2 luglio 2022: +84.700 casi e 63 morti, il tasso di positività scende al 26%, ma aumentano ricoveri

Tamponi Covid
Italia, tamponi anti-Covid (LaPresse, 2021)

Il tasso di positività al Covid scende dell’1,3% con il nuovo bollettino di oggi, sabato 2 luglio 2022, diffuso dal Ministero della Salute. Dunque, si attesta al 26% alla luce degli 84.700 contagiati su 325.588 tamponi processati. Così il totale dei casi certificati dall’inizio della pandemia di coronavirus arriva a quota 18.695.954. Per quanto concerne i morti, sono stati segnalati nelle ultime 24 ore 63 decessi, che portano il totale a 168.488. Invece i guariti nel complesso sono 17.561.902, in virtù dei 49.322 soggetti finiti nel bollettino.

Di conseguenza, le persone attualmente positive al coronavirus in Italia sono 965.564, di cui 958.254 in isolamento domiciliare. Invece le persone ricoverate in aree mediche Covid sono 7.035 (+205), mentre i malati in terapia intensiva salgono a 275 (+11), di cui 40 sono ingressi giornalieri. Per quanto riguarda la ripartizione dei contagi per regione, 11.627 sono stati registrati in Lombardia, 11.428 in Campania, 10.367 nel Lazio e 8.110 in Veneto. (agg. di Silvana Palazzo)

ATTESO BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 2 LUGLIO

E’ tutto pronto per visionare il nuovo bollettino coronavirus del ministero della salute, tutti i dati inerenti la pandemia di covid aggiornati ad oggi, sabato 2 luglio 2022. Siamo entrati da due giorni nel nuovo mese e non accennano ad arrestarsi i contagi da coronavirus, e anche il bollettino del ministero della salute di ieri ha comunicato numeri altissimi, per l’esattezza, altri 86.334 casi di positività a fronte di 316.040 test anti covid fra antigenici rapidi e molecolari.

L’incidenza dei contagi sul totale dei tamponi, il tasso di positività, è stato pari al 27,3 per cento, mentre il numero delle vittime da covid è stato di 72, per un totale da inizio pandemia, il 20 febbraio di due anni fa, pari a 168.425. Uno sguardo anche agli ospedali italiani, dove ad oggi vi sono 264 ricoverati in terapia intensiva, dato in crescita di 3 unità, e altri 6.592 in area medica, per una decrescita di 238 allettati. Infine i numeri della regione Lombardia, che da bollettino di ieri ha comunicato ben 11.575 nuovi positivi.

CORONAVIRUS ITALIA: L’ALLARME DELL’OMS

E che la situazione covid stia peggiorando non ce lo dice solo il bollettino coronavirus del ministero della salute ma anche l’Oms, l’Organizzazione mondiale della salute. Hans Kluge, direttore regionale dell’Organizzazione mondiale della sanità per l’Europa, in un’intervista all’agenzia di stampa turca Anadolu riportata da SkyTg24.it, ha spiegato: “In Europa i Paesi hanno revocato le misure anti-Covid”, quindi “il virus si trasmetterà a livelli elevati durante l’estate” e “l’aumento dell’incidenza nelle persone a rischio di malattia grave comporterà una crescita dei ricoveri, una maggiore interruzione dei servizi sanitari essenziali e purtroppo potrebbe portare a un eccesso di morti”.

Kluge ha aggiunto: “la diffusione delle sottovarianti Omicron BA.4 e BA.5”, e “l’aumento di viaggi, raduni ed eventi estivi”, saranno i principali fattori che spingono appunto l’Oms a lanciare l’allarme: “I nuovi casi di Covid-19 sono raddoppiati nell’ultimo mese in tutta la regione” e “dovremmo essere preoccupati” per questo trend, che rappresenta “un duro promemoria” rammentandoci che “non siamo ancora fuori pericolo”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA