BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 20 MAGGIO/ +26.561 casi 89 morti: dati Ministero Salute

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Italia, i dati del Ministero della Salute di oggi 20 maggio 2022: +26.561 casi e 89 morti, il tasso di positività al Covid scende all’11,4%, in calo anche ricoveri

Terapie intensive covid
Roma, terapia intensiva Covid ospedale San Filippo Neri (LaPresse, 2021)

Il tasso di positività al Covid scende all’11,4% con il nuovo bollettino, quello di oggi venerdì 20 maggio 2022, diffuso dal Ministero della Salute. Si registra un calo dello 0,9 per cento, in quanto sono stati riscontrati 26.561 contagiati su 233.745 tamponi processati. Quindi, dall’inizio della pandemia Covid sono stati certificati 17.205.017 casi di coronavirus, mentre nel complesso i morti ad oggi arrivano a quota 165.827, alla luce degli 89 deceduti registrati nelle ultime 24 ore. I guariti invece sono 45.494, in totale 16.164.780.

Di conseguenza, le persone attualmente positive al coronavirus in Italia sono 874.410, di cui 867.291 sono in isolamento domiciliare. Per quanto riguarda invece la situazione ospedaliera, ci sono 6.812 persone ricoverate in aree mediche Covid (-208), mentre 307 sono ricoverate in terapia intensiva (-1), dove ci sono 36 ingressi giornalieri. Passiamo alla ripartizione dei casi per regione, se ne registrano 3.539 in Lombardia, 2.819 in Campania, 2.314 in Emilia-Romagna, 2.191 in Veneto, mentre 2.117 in Sicilia. (agg. di Silvana Palazzo)

ATTESO BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 20 MAGGIO

Ecco il nuovo bollettino coronavirus ministero della salute di oggi, 20 maggio 2022. Facciamo il punto sulla pandemia di covid con il nuovo report aggiornato con tutti i classici indicatori, dal numero di contagiati, agli ospedalizzati passando per le vittime da coronavirus, quello che resta il dato sempre più triste e che purtroppo non accenna ad azzerarsi. Anche il bollettino coronavirus del ministero della salute di ieri, infatti, ha comunicato altre 108 vittime da covid, per un totale da inizio pandemia, il 20 febbraio di due anni fa, pari a 165.738 decessi.

Il numero totale di contagi ieri è stato invece di 30.310 a fronte di 247.471 tamponi analizzati fra antigenici rapidi e molecolari, e la risultante è stato un tasso di positività pari al 12.2 per cento, dato che resta ancora molto alto. Per quanto riguarda invece gli ospedalizzati per covid, in Italia al momento troviamo 308 pazienti in terapia intensiva, mentre in area medica il dato segna quota 7.020, per una variazione rispetto al precedente report di -10 e -256. Infine, in merito alla regione Lombardia, il bollettino di ieri ha comunicato altri 3.980 casi di positività.

CORONAVIRUS ITALIA: IL COMMENTO DI COSTA

Continuano intanto ad essere al centro del dibattito le mascherine per proteggersi del covid, argomento che sembra aver diviso in due gli addetti ai lavori. Andrea Costa, sottosegretario alla salute, si è schierato fra gli ‘aperturisti’, e dopo aver parlato di una possibile revisione dell’obbligo di mascherine a scuola, ieri ha parlato della questione aerei, alla luce del fatto che in Italia vige l’obbligo di indossare le mascherine sui voli fino al 15 giugno, in contrasto con la normativa Ue.

“Sulle mascherine sugli aerei – dice Andrea Costa – ogni paese ha affrontato e applicato alcune regole in maniera voglio dire autonoma. Anche su questo è in corso una valutazione, verificheremo nei prossimi giorni parliamo comunque di un obbligo che dura ancora per pochi giorni, il limite è quello del 15 giugno. Dopodiché io credo che veramente si inizi una fase senza restrizione per avviarci verso un’estate veramente di ritorno alla normalità”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA