BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 22 GENNAIO/ Dati Min. Salute: +171.263 casi, 333 morti

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino Coronavirus Italia, i dati del Ministero della Salute (22 gennaio 2022): tutti gli ultimi aggiornamenti sulla pandemia di Covid-19

rischi neurologici vaccino
Vaccino anti-Covid AstraZeneca (LaPresse)

Torna anche quest’oggi, sabato 22 gennaio 2022, l’appuntamento con il bollettino Coronavirus Italia. I dati sono stati diramati dal Ministero della Salute pochi istanti fa e forniscono una nuova istantanea aggiornata circa l’evoluzione della pandemia di Covid-19 nel nostro Paese e la pressione esercitata dai malati Covid sugli ospedali e sulle terapie intensive. Stando alle statistiche emerse nella giornata odierna, i contagiati nelle ultime 24 ore sono stati 171.263, a fronte di 1.043.649 tamponi, tra molecolari e antigenici. In virtù di ciò, il tasso di positività si è attestato al 16,4%, con un aumento dello 0,4% rispetto a ieri.

Per quanto concerne invece il totale dei morti Covid nell’ultima giornata, essi sono stati 333, mentre i guariti sono stati in totale 148.756. Dando uno sguardo alla situazione a livello nosocomiale, invece, sono calate le occupazioni di posti letto nei reparti di terapia intensiva, con una diminuzione di 31 unità, e di posti letto negli altri reparti ospedalieri (-43). (aggiornamento di Alessandro Nidi)

BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA, I DATI DEL MINISTERO DELLA SALUTE DI IERI

Inizia come al solito il weekend, con il nuovo bollettino coronavirus del ministero della salute. Anche questo sabato, 22 gennaio 2022, scopriremo come sarà evoluta la curva dei contagi, con tutti gli aggiornamenti riguardanti i nuovi contagi, gli ospedalizzati e le vittime. Curva che sta lentamente decrescendo, così come confermato anche dai dati diffusi nelle ultime ore attraverso il bollettino di ieri. 24 ore fa, infatti, i nuovi contagi emersi sono stati in totale 179.106 a fronte di 1.117.553 tamponi anti covid analizzati fra antigenici rapidi e molecolari.

Il tasso di positività, l’incidenza dei contagi sui test, è stato pari al 16 per cento, mentre negli ospedali si è registrata una crescita di 9 pazienti in terapia intensiva, per un computo aggiornato pari a 1.707 alettati, mentre in degenza ordinaria c’è stata una diminuzione importante di ben 174 pazienti, per un totale pari a 19.485. Purtroppo resta ancora molto alto il numero delle vittime, ieri altri 373 morti da covid, ma gli esperti ci hanno insegnato che il dato dei decessi è l’ultimo a decrescere dopo che un’ondata ha raggiunto il picco in quanto riferito a casi scoperti settimane prima. Infine uno sguardo alla regione Lombardia dove ieri, così come da bollettino, sono stati registrati 32.677 nuovi contagi.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 22 GENNAIO: IL COMMENTO OTTIMISTA DI RICCIARDI

Contagi in calo e piccoli segnali positivi dagli ultimi bollettini, e lo confermano anche le parole di Walter Ricciardi, docente della Cattolica e consigliere ministro della Salute Roberto Speranza, rilasciate nella giornata di ieri. Secondo l’autorevole esperto, il peggio potrebbe essere passato e nel giro di una settimana l’Italia potrebbe trovarsi “miracolosamente” fuori dalla quarta ondata e iniziare a vedere i prossimi mesi, visto il passaggio alle belle stagioni, con maggiore ottimismo.

“Ci sono due possibilità di fronte alla pandemia – le parole di Ricciardi riportate dal sito di SkyTg24 – fai la mitigazione o il contenimento. Se scegli la prima sei sempre indietro. Ma una malattia come questa, con una tale mortalità e contagiosità non la devi inseguire, bensì anticipare, anche prendendo decisioni impopolari prima. È chiaro che tutti sono bravi a dire “al fuoco al fuoco”, quando il virus dilaga ma il pandemonio si evita solo intervenendo prima”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA