CORONAVIRUS ITALIA, BOLLETTINO 24 GENNAIO/ Ministero Salute: 299 morti, 11.629 casi

- Alessandro Nidi

Nuovo bollettino coronavirus in Italia, i dati di oggi 24 gennaio 2021 dal Ministero della Salute: 299 morti, 11.629 nuovi casi, calano di 94 unità i ricoverati

gianfranco spiteri
Reparto terapia intensiva (LaPresse)

Sono ancora 299 le persone che hanno perso la vita nelle ultime 24 ore secondo il bollettino coronavirus stilato dal Ministero della Salute: i dati giunti come sempre nel pomeriggio della domenica mostrano un Paese con ancora 11.629 nuovi contagi totali tra ieri e oggi (2.466.813 da inizio pandemia), 10.885 nuovi guariti-dimessi (1.882.074 totali) e per l’appunto la quota decessi che si alza drammaticamente a 85.461 fino ad oggi.

In Italia al momento sono positivi al Covid 499.278 persone, un incremento di 444 unità rispetto a sabato: sale lievemente il tasso di positività al 5,4% (+0.7%) dopo gli ultimi 216.211 tamponi processati, mentre il conteggio sui ricoveri vede numeri non esorbitanti. Aumentano infatti le terapie intensive di 14 unità rispetto a ieri (2.400 totali, 120 ingressi giornalieri oggi), scendono invece i ricoverati nelle corsie d’ospedale (21.309 totali, -94 rispetto al bollettino di ieri). Ultimo dato da segnalare, le Regioni dove circola ancora maggiormente il virus restano Lombardia con 1.375 nuovi casi, Campania 1.069, Emilia Romagna 1.208 e Lazio 1.056. (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DI IERI

L’atteso appuntamento con il bollettino Coronavirus diramato dal Ministero della Salute, si rinnoverà nella giornata di oggi, domenica 24 gennaio 2021, nel tardo pomeriggio, indicativamente fra le 17 e le 18, quando saranno resi noti tutti i dati riguardanti i nuovi casi, le vittime e la situazione negli ospedali d’Italia. Mentre attendiamo il report aggiornato, ricapitoliamo quanto emerso dalla lettura del bollettino di ieri.

Sono stati 13.331 i nuovi casi emersi per un totale di 2.455.185 dall’inizio dell’emergenza sanitaria. In lieve rialzo il computo delle vittime, che passa dalle 472 di venerdì alle 488 di sabato (totale 85.162). Nel contempo è sceso, anche se leggermente, il tasso di positività, ad oggi al 4,7%, con 286.331 tamponi processati. Bene anche la situazione ospedaliera, con 4 ricoverati in meno nelle terapie intensive d’Italia (2.386 i pazienti totali in ospedale), mentre nei reparti ordinari il calo è stato di 288 unità (computo aggiornato al 23 gennaio, 21.403).

BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA, CAOS VACCINI

A livello di regioni, a fare segnare il maggior numero di casi attivi è la Lombardia con 1.969 contagiati, davanti alla Sicilia (1.355) e all’Emilia-Romagna (1.347). Intanto, tiene banco la questione vaccini, con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che nella giornata di ieri è letteralmente sbottato sui social network contro Pfizer e AstraZeneca per i rallentamenti nelle forniture, annunciando l’intenzione di adire le vie legali. Nel contempo, come si apprende dall’ANSA, la Commissione europea ha convocato una riunione del comitato direttivo sui vaccini lunedì. Su Twitter, la commissaria Stella Kyriakides ha esternato tutto il suo disappunto e il suo malcontento, anche a nome degli Stati membri. Fino a questo momento, nel nostro Paese, sono 40mila le persone che hanno effettuato la prima e la seconda dose vaccinale e l’Italia ha sin qui somministrato il 70% delle dosi consegnate, risultando al secondo posto della speciale graduatoria per nazioni basata sui vaccini inoculati e guidata dalla Germania.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 23 GENNAIO



© RIPRODUZIONE RISERVATA