BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 30 GIUGNO/ +83.274 casi 59 morti: dati Ministero Salute

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Italia, i dati del Ministero della Salute di oggi 30 giugno 2022: +83.274 casi e 59 morti, in aumento i ricoveri. Il tasso di positività sale al 28,1%

diabete
(LaPresse)

Il tasso di positività al Covid sale ancora, arrivando al 28,1% alla luce del nuovo bollettino di oggi, giovedì 30 giugno 2022, diffuso dal Ministero della Salute. Quindi, si registra una crescita dell’1,7% rispetto a ieri. Sono infatti 83.274 i contagiati su 296.030 tamponi processati. Quindi, dall’inizio della pandemia Covid sono stati certificati 18.523.111 casi. Per quanto riguarda i deceduti, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 59 morti, quindi nel complesso 168.353. Per quanto riguarda i guariti, nel bollettino odierno se ne registrano 34.599 che portano il totale a 17.469.969.

Per quanto riguarda la situazione ospedaliera, i ricoverati nelle aree mediche Covid sono 6.592 (+338), mentre i malati nelle terapie intensive sono 261 (+13), di cui 43 sono ingressi giornalieri. Passando invece alla ripartizione dei casi per regione, se ne registrano 12.082 in Lombardia, 9.946 in Campania, 8.557 in Veneto. (agg. di Silvana Palazzo)

ATTESO BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 30 GIUGNO

E’ giunto il momento come ogni giorno di andare a fare il punto sulla pandemia di covid in Italia grazie al nuovo bollettino coronavirus del ministero della salute. Il nuovo report aggiornato ad oggi, giovedì 30giugno 2022, è atteso nel pomeriggio di oggi, indicativamente dalle ore 16:00 in avanti, e fotograferà l’andamento del covid nella nostra nazione, virus in ripresa da ormai un paio di settimane a questa parte. I numeri del report sono infatti tornati a salire di recente, così come confermato anche dal bollettino coronavirus ministero della salute di ieri, quando i casi emersi sono stati in totale 94.165.

I tamponi processati, fra antigenici rapidi e molecolari, sono invece stati 357.210, per un tasso di positività quindi pari al 26.4 per cento. Negli ospedali, invece, la situazione aggiornata racconta di 248 ricoveri in terapia intensiva, in aumento di 11 unità, e altri 6.254 in degenza ordinaria (+219). Anche ieri si sono purtroppo registrate delle vittime da covid, altre 60 , per un totale di 168.294 morti dal 20 febbraio 2020. Infine il consueto sguardo alla regione Lombardia, dove ieri i casi emersi sono stati 25.132.

CORONAVIRUS ITALIA: ECCO I DATI FIASO

E nonostante la situazione covid resti sotto controllo, così come si evince dal bollettino coronavirus del ministero della salute, i dati stanno comunque peggiorando e l’ultima conferma la sia è avuto anche dai numeri Fiaso riguardante gli ospedalizzati. Al 28 giugno, come comunicato ieri, l’incremento in una settimana di persone allettate per covid è stato del 17.7 per cento, e a incidere comunque maggiormente sono i ricoverati nei reparti ordinari (non in terapia intensiva), complessivamente aumentati del 20.9 per cento.

Fra i pazienti anche coloro che sono ricoverati “con covid”, ovvero, che sono arrivati in ospedale per altre malattie e che vengono poi scoperti positivi dopo tampone, che sono cresciuti del 10 per cento in una settimana. Scarsamente significativi invece i dati riguardanti le terapie intensive, dove comunque il 38 per cento dei pazienti, quindi quasi quattro su dieci, risulta non essere vaccinato, e percentuale che sale al 56 per cento se si prende in considerazione i ricoveri per una una patologia polmonare.





© RIPRODUZIONE RISERVATA