CORONAVIRUS ITALIA, BOLLETTINO MIN. SALUTE 7 LUGLIO/ 107240 casi, 94 morti, +18 t.i.

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Ministero Salute 7 luglio 2022: dati Covid Italia nelle ultime 24 ore. 107.240 casi totali, 94 morti e 18 ricoverati in terapia intensiva in più

coronavirus covid vaccino 18 lapresse1280 640x300
Vaccinazione all'Ospedale Niguarda di Milano (LaPresse)

Cresce ancora il numero di contagi da coronavirus in Italia anche se l’emergenza rispetto a mesi/anni fa è diminuita grazie alla minor letalità delle varianti di Omicron che imperversano in questa nuova “ondata” estiva del Covid-19: il bollettino diffuso dal Ministero della Salute registra per oggi 7 luglio l’aumento di 107.240 casi positivi al tampone, con un tasso di positività generale che si ferma stabile al 28,4% (a fronte di 378.250 tamponi).

Si contano purtroppo ancora 94 morti positivi al Covid nel bollettino quotidiano delle ultime 24 ore, con anche 55.629 guariti-dimessi: ad oggi in Italia sono ancora contagiati 1.198.697 persone, di cui però 1.189.802 sono senza forti sintomi in isolamento domiciliare, 8.552 i ricoverati con sintomi in area medica (+322 rispetto a ieri) e 343 terapie intensive occupate, 18 in più rispetto al bollettino di mercoledì. (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO COVID DI IERI

Ecco il bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi, giovedì 7 luglio 2022, l’ultimo aggiornamento con tutti i numeri ufficiali riguardanti la pandemia di covid in Italia. Situazione ancora molto delicata nel nostro Paese visto che i contagi continuano ad essere moltissimi, con conseguente incremento anche di ricoveri. Partiamo dai contagi emersi nel bollettino coronavirus del ministero della salute di ieri, che sono stati in totale 107.786 a fronte di 380.035 test processati, sia antigenici rapidi quanto molecolari.

Il tasso di positività è stato del 28,4 per cento, ancora a livelli record, mentre il numero delle vittime si mantiene sotto quota 100, precisamente pari a 72, per un totale aggiornato dal 20 febbraio 2020, giorno di scoppio della pandemia, pari a 168.770. Veniamo quindi alla situazione ospedaliera, dove ad oggi vi sono 325 ricoverati in terapia intensiva, i casi che meritano maggiore attenzione, nonché altri 8.220 in area medica, per una doppia crescita pari a +2 e +217. Infine i contagi della regione Lombardia comunicati nel bollettino di ieri, leggasi 13.681.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 7 LUGLIO: IL COMMENTO DI LOPALCO

Secondo il bollettino coronavirus del ministero della salute, continuano ad aumentare i contagi covid, ma secondo gli esperti ci stiamo lentamente avvicinando verso il picco di questa nuova ondata. Ne è convinto, fra i tanti, anche il noto epidemiologo Pier Luigi Lopalco, ex assessore regionale pugliese, professore di Igiene e Prevenzione presso l’università del Salento, che intervistato ieri dai microfoni del Corriere della Sera ha spiegato: “Siamo vicini al picco. A metà luglio dovremmo averlo raggiunto”.

Una valutazione che si fonda principalmente sue due obiettivi: “Innanzitutto, vale l’osservazione di quanto sta avvenendo nei Paesi in cui questa sotto variante di Omicron è arrivata per prima dando avvio alla rapida risalita dei casi. Inoltre, abbiamo come riferimento quanto è avvenuto nelle ondate precedenti”. Lopalco resta comunque cauto sugli ospedali, che per il momento non sono in sofferenza: “Non sarei tanto pessimista. Molti fra quelli che si stanno contagiando hanno vissuto altre infezioni, anche più di una, o si sono vaccinati o hanno la cosiddetta immunità ibrida, cioè oltre ad aver ricevuto le dosi hanno contratto il virus. In altre parole, non finiscono in ospedale”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA