BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA/ Dati 25 aprile: +163 morti e +713 contagiati

- Silvana Palazzo

Bollettino coronavirus Lombardia, i dati aggiornati del 25 aprile 2020: calano i ricoveri in terapia intensiva e negli altri reparti Covid. Le ultime notizie.

Gallera e Caparini
Bollettino coronavirus Lombardia, gli assessori Gallera e Caparini (YouTube, 2020)

Niente conferenza stampa per il bollettino coronavirus della Lombardia odierno, ma la Regione pochi istanti fa ha diramato i dati aggiornati al 25 aprile 2020. Il bilancio è salito a 71.968 casi positivi e 13.269 morti, con 713 contagiati e 163 decessi nelle ultime 24 ore. Arrivano delle ottime notizie dagli ospedali: -32 ricoverati in terapia intensiva e -302 ricoverati negli altri reparti Covid. Salgono a 46.172 i pazienti dimessi, con un incremento di 790 unità rispetto ai dati di ieri.

Questi, invece, i casi positivi per Provincia: 2.942 a Como (+71), 2.407 a Varese (+31), 4.417 a Monza (+45), 17.909 a Milano (-219), 2.903 a Lodi (+67), 4.036 a Pavia (+45), 1.130 a Sondrio (+42), 2.157 a Lecco (+8), 11.407 a Bergamo (+45), 12.540 a Brescia (+65), 3.082 a Mantova (+25) e 5.906 a Cremona (+39). Queste le slide proposte da Regione Lombardia. (Aggiornamento di MB)

 

 

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA: “NO A LIBERI TUTTI”

La Regione Lombardia si prepara in vista della Fase 2, ma neppure l’ultimo bollettino sul coronavirus fa star tranquilli. Ieri sono stati registrati 1.091 nuovi casi in Lombardia, per un totale che sale a 71.256. Calano i decessi: ne sono stati segnalati 166 per un bilancio totale di morti che sale a 13.106. Per questo il governatore Attilio Fontana a Mattino Cinque ha dichiarato: «Sono convinto che si deve ripartire ma non liberi tutti e ognuno ricomincia a fare quello che vuole». La ripartenza dovrà essere graduale, nel pieno rispetto delle precauzioni che sono state dettate e ribadite in questi giorni. Come è stato ribadito l’invito alla cautela da parte di Fontana ai microfoni di TeleLombardia. «La paura che, se non ci comportiamo bene, ci possa essere un ritorno del “bastardo”, io ce l’ho sicuramente. E ce l’hanno anche gli esperti». Il bollettino della Regione Lombardia verrà aggiornato oggi nella consueta conferenza stampa che si tiene nel pomeriggio e che viene trasmessa in diretta video streaming sul canale YouTube regionale e la pagina Facebook di Lombardia Notizie Online.

BOLLETTINO LOMBARDIA: EPIDEMIA PRIMA DI FEBBRAIO?

«Noi stiamo gradualmente migliorando i nostri dati, ma non siamo ancora fuori», ha dichiarato ieri il presidente della Regione Lombardia a TeleLombardia. Attilio Fontana ha segnalato infatti una ripresa della circolazione delle persone che non lo fa star tranquillo. Ma ha anche aggiunto in vista della Fase 2: «Mi batterò perché gli over 70, con il rispetto di certe precauzioni e con il divieto di fare certe cose, possano avere una vita con dei limiti, ma normale». A proposito della diffusione del coronavirus nella Regione Lombardia, è stata interessante l’analisi di Stefano Merler dell’Istituto Kesler, intervenuto ieri nella conferenza stampa dell’Istituto superiore di sanità (Iss) per il punto sull’epidemia. Ha infatti segnalato un aspetto importante riguardo l’inizio dell’epidemia di coronavirus in questa regione: ha parlato di centinaia di casi che hanno mostrato i primi sintomi prima di febbraio, ben prima quindi del caso di Mattia, il 38enne noto come il paziente 1 di Codogno che nei giorni scorsi è guarito.

CONFERENZA STAMPA LOMBARDIA DEL 24 APRILE 2020



© RIPRODUZIONE RISERVATA