Bollettino vaccini covid oggi 18 gennaio/ 90% con almeno una dose: storico traguardo

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino vaccini covid oggi 18 gennaio 2022: le terze dosi salgono a quota 27.4 milioni. Ecco tutti gli ultimi numeri aggiornati alla data odierna

vaccini lombardia
Vaccini Lombardia, code al Palazzo delle Scintille di Milano (LaPresse, 2022)

E’ stato emesso come sempre poco dopo le ore 6:00 di questa mattina il nuovo bollettino vaccini anti covid, in questo caso, quello di oggi, martedì 18 gennaio 2022. Andiamo a scoprire insieme come sta evolvendo la campagna di vaccinazione italiana, iniziata, ricordiamo, il 27 dicembre 2020, poco più di un anno fa. Il numero totale di dosi somministrate è salito a quota 120.8 milioni, per un incremento, ancora molto alto, di circa 600mila unità rispetto al bollettino di ieri.

Continua a crescere anche il numero di italiani che hanno ricevuto almeno una dose, pari a 48.6milioni, per una percentuale del 90 per cento della platea di vaccinabili. Gli immunizzati, gli italiani che hanno completato il ciclo vaccinale, sono invece saliti a quota 46.9 milioni (86.8 per cento del totale), mentre le terze dosi ad oggi sono arrivate a quota 27.4 milioni, un altro grande traguardo. Uno sguardo infine alle dosi consegnate in Italia, che sono giunte a quota 121.2 milioni, di cui 82 milioni di Pfizer/BioNTech.

BOLLETTINO VACCINI COVID OGGI 18 GENNAIO: IL COMMENTO DI SANDRA ZAMPA

Il governo ha introdotto l’obbligo di vaccino anti covid per la fascia di età over 50, ma secondo Sandra Zampa, nota esponente del Partito Democratico, sarebbe bene che l’esecutivo valuti anche l’estensione dello stesso obbligo. Ospite ieri della trasmissione di Rai Tre, Agorà, condotta da Luisella Costamagna, ha spiegato: “E’ più pericoloso ammalarsi di Covid a 65 anni che a 30. Penso sia venuto il momento per il governo di estendere ulteriormente l’obbligo vaccinale”.

Quindi la responsabile salute dei Democratici ha aggiunto e concluso: “La cautela con cui il governo si è mosso è legata al fatto che c’era già una diffusa diffidenza, ma a me pare che gli italiani abbiano capito benissimo, la stragrande maggioranza ormai è vaccinata. Il Governo deve valutare l’obbligo per una fascia di popolazione ulteriore”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA