Bomba sul centro Covid/ Paura in Olanda a Bovenkarspel: rivolta contro coprifuoco?

- Niccolò Magnani

Olanda, paura nella città di Bovenkarspel: bomba nel centro Covid, no feriti o vittime ma episodio che forse si unisce alle proteste anti-lockdown e chiusure

Bovenkarspel, bomba Covid
Olanda, bomba nel centro Covid di Bovenkarspel (Twitter Polizia)

Paura nel nord dell’Olanda quando stamattina una bomba è esplosa a Bovenkarspel poco prima delle ore 7 davanti ad un centro di screening anti Covid-19 nel centro della cittadina: «Vicino al centro di screening del servizio sanitario pubblico locale a Bovenkarspel, un ordigno è esploso alle 6:55 del mattino. Alcune finestre sono state distrutte, non ci sono feriti. La polizia sta indagando. Il perimetro è stato delimitato», è il comunicato della Polizia di Bovenkarspel che ha specificato come per fortuna non vi siano né vittime né feriti, solo i danni arrecati dall’ordigno esploso nel centro Covid.

Secondo le prime stime degli inquirenti e della scientifica, la bomba è stata piazzata di proposito accanto al luogo dove ogni giorno centinaia di cittadini si presentano per gli screening anti-Covid: le finestre in frantumi, il locale mezzo devastato e un mistero che permane sul perché e chi possa aver lanciato un avvertimento del genere. La polizia ha recintato l’intera e cominciato il giro di colloqui con i possibili testimoni dell’esplosione avvenuto di primo mattino.

PROTESTE ANTI-LOCKDOWN IN OLANDA

Situata a nord di Amsterdam, la città di Bovenkarspel non è la prima a presentare episodi di aperto “affronto” alle autorità pubbliche e sanitarie sulla scia delle fortissime proteste anti-lockdown mosse ad inizio 2021: a gennaio diversi rivoltosi avevano dato fuoco a un centro di test Covid nel villaggio di pescatori di Urk in concomitanza con la prima notte in cui entrò in vigore il coprifuoco nazionale notturno, dalle 21 alle 4.30. Le proteste si diffusero poi in tutta l’Olanda contro la decisione del Governo di rilanciare le misure rigide su lockdown e coprifuoco: le proteste si sono placate quando il Tribunale dell’Aja ha dichiarato illegittima la chiusura di attività e limitazioni della libertà. «coprifuoco una violazione di vasta portata del diritto alla libertà di movimento e alla privacy». Una corte d’appello olandese, dopo il ricorso presentato dal Governo dimissionario di Mark Rutte, ha però sospeso quella stessa sentenza emessa dal tribunale, reinserendo il coprifuoco in tutti i Paesi Bassi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA