“Bonus 600 euro partite Iva, mancano coperture”/ 40 mila persone senza pagamento

- Carmine Massimo Balsamo

Bonus 600 euro per le partite Iva, nuova tegola per l’Inps: mancano 48 milioni di euro per poter accettare tutte le domande. Le ultime notizie.

reddito di emergenza
Lapresse

Nuovi problemi per il bonus da 600 euro per le partite Iva. Dopo il malfunzionamento del sito dell’Inps ed i ritardi registrati per alcuni pagamenti, secondo Tg Com 24 mancano le coperture per elargire la somma e in 40 mila per il momento restano senza pagamento. Secondo i dati dell’Adepp, le Casse di previdenza privata hanno registrato fino al 14 aprile 454.541 domande per il bonus, di cui ammesse 413.455.  Nella lettera citata da Tg Com 24 viene evidenziato che al momento mancano 48 milioni di euro e per questo motivo non sono state accettate tutte le domande. Atteso a stretto giro di posta un commento da parte del Governo, che negli ultimi giorni ha annunciato novità all’interno del decreto aprile, tra cui l’introduzione del reddito di emergenza e la conferma del bonus degli autonomi, che potrebbe salire oltre gli 800 euro.

“BONUS 600 EURO PARTITE IVA, MANCANO LE COPERTURE”

Nel corso dell’informativa alla Camera di ieri, il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Nunzia Catalfo ha evidenziato che l’Inps «ha gestito nell’emergenza tutto il flusso pervenuto facendo fronte a criticità di natura non solo tecnica, nonostante non abbia mai avuto esperienze di servizi simili in passato», ricordando che dal 18 marzo al 4 aprile sono state registrate 1,9 milioni di richieste per nuovi Pin da parte di soggetti che non sarebbero stati muniti degli strumenti necessari per chiedere le prestazioni. La Catalfo ha poi aggiunto che, a mercoledì, le domande per le prestazioni previste dal Cura Italia erano «4 milioni e 700mila, per più di 8,8 milioni di beneficiari. La maggior parte delle domande, oltre 4,1 milioni, è relativa all’indennità da 600 per gli autonomi».



© RIPRODUZIONE RISERVATA