Decreto aprile: indennizzi a fondo perduto per Pmi/ Mise “Coinvolte 4 mln imprese”

- Mirko Bompiani

Indennizzi a fondo perduto per Pmi nel decreto imprese, l’annuncio del ministro Patuanelli: “Ipotesi modello Francia e Germania”.

Stefano Patuanelli
Stefano Patuanelli (Lapresse, 2019)

Indennizzi a fondo perduto per Pmi nel decreto imprese: Governo al lavoro sul modello adottato da Francia e Germania, a darne annuncio è il ministro Stefano Patuanelli. Intervenuto ai microfoni di Agorà, il titolare del ministero dello Sviluppo Economico ha spiegato la platea è di circa 4 milioni di imprese, dunque considerando 10 mila euro di indennizzo ci troveremmo di fronte a 40 miliardi di liquidità a fondo perduto. Al momento, la Francia ha adottato un indennizzo tra 1.500-2.500 euro, mentre la Germania un indennizzo da 9 mila euro per imprese sotto i 9 dipendenti e di 14 mila euro per imprese sotto i 25 dipendenti. Una novità degna di nota, dunque, anche se per il momento non c’è certezza sulle cifre: l’unica cosa sicura è che non potranno distanziarsi molto da quelle di Francia e Germania.

INDENNIZZI A FONDO PERDUTO PER PMI NEL DECRETO IMPRESE: L’ANNUNCIO DI PATUANELLI

Inizia dunque a prendere forma il decreto aprile, che secondo quanto riportato da La Stampa sarà di circa 60 miliardi di euro. Il terzo dl economico per fare fronte all’emergenza coronavirus dovrà dare risposte importanti e sono già in programma alcune misure come il reddito di emergenza, che andrà a toccare tutti coloro che sono rimasti fuori dal primo giro di aiuti. 15 miliardi di euro andranno a rifinanziare ed allargare gli ammortizzatori sociali e gli strumenti di sostegno al reddito, mentre 5 miliardi saranno necessari per rispondere alle richieste delle Regioni e degli enti locali. Infine, altri 2-3 miliardi saranno necessari per continuare a sostenere la Sanità e la Protezione Civile, in prima linea nella lotta contro il Covid-19.



© RIPRODUZIONE RISERVATA