BORSA ITALIANA OGGI/ Chiusura a +0,09%, Atlantia a -3,23% (1 luglio 2019)

- Lorenzo Torrisi

Borsa italiana news. Piazza Affari chiude in rialzo. Sul listino principale bene Stm, Saipem e Tenaris. Male invece Atlantia. Gli aggiornamenti sulle azioni più importanti

Borsa_Piazza_Affari_Lapresse
Lapresse

PIAZZA AFFARI, LA CHIUSURA

La Borsa italiana chiude in rialzo dello 0,09% e sul listino principale troviamo in rosso A2A (-0,16%), Atlantia (-3,23%), Banco Bpm (-1,01%), Bper (-0,53%), Enel (-0,23%), Hera (-0,54%), Intesa Sanpaolo (-0,77%), Italgas (-0,17%), Mediobanca (-1,28%), Poste Italiane (-0,17%), Snam (-0,48%), Terna (-0,57%), Ubi Banca (-1,62%) e Unicredit (-1,5%). I rialzi più consistenti sono quelli di Campari (+1,22%), Cnh Industrial (+1,4%), Diasorin (+0,78%), Exor (+0,78%), Fca (+0,67%), Ferragamo (+1,05%), Ferrari (+0,88%), Juventus (+1,35%), Leonardo (+1,26%), Moncler (+1,06%), Pirelli (+2,08%), Prysmian (+0,77%), Saipem (+2,38%), Stm (+4,2%), Tenaris (+2,52%), Unipol (+1,4%) e UnipolSai (+1,73%). Il cambio euro/dollaro resta sotto quota 1,135, mentre lo spread tra Btp e Bund scende a 230 punti base.

PIAZZA AFFARI, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 15:50

La Borsa italiana guadagna lo 0,4% e sul listino principale troviamo in rosso A2A (-0,1%), Amplifon (-1%), Atlantia (-4,5%), Enel (-0,3%), Hera (-1%), Italgas (-0,2%), Mediobanca (-1%), Snam (-0,5%), Terna (-0,6%) e Ubi Banca (-0,8%). I rialzi più consistenti sono quelli di Azimut (+1,1%), Buzzi (+0,7%), Cnh Industrial (+2%), Eni (+0,7%), Exor (+0,8%), Fca (+1,2%), Ferragamo (+1,3%), Ferrari (+0,6%), Fineco (+0,6%), Leonardo (+0,9%), Moncler (+1,4%), Pirelli (+3,4%), Prysmian (+1,2%), Saipem (+2,5%), Stm (+5,5%), Tenaris (+2,7%), Unipol (+0,8%) e UnipolSai (+1,5%). Il cambio euro/dollaro resta sotto quota 1,135, mentre lo spread tra Btp e Bund scende sotto i 234 punti base.

PIAZZA AFFARI, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 10:45

La Borsa italiana guadagna lo 0,2% e sul listino principale troviamo in rosso A2A (-0,1%), Amplifon (-1,3%), Atlantia (-3,6%), Campari (-0,4%), Enel (-1,2%), Hera (-1,1%), Italgas (-0,9%), Juventus (-0,4%), Mediobanca (-1,5%), Recordati (-0,7%), Snam (-1,4%), Telecom Italia (-0,1%), Terna (-1,2%) e Ubi Banca (-0,9%). I rialzi più consistenti sono quelli di Azimut (+0,8%), Buzzi (+1,4%), Cnh Industrial (+2,3%), Fca (+1,3%), Ferragamo (+1,3%), Ferrari (+0,6%), Leonardo (+1,6%), Moncler (+1,7%), Pirelli (+4,4%), Prysmian (+1,3%), Saipem (+2,4%), Stm (+6%), Tenaris (+3,3%), Unipol (+1,2%) e UnipolSai (+1,4%). Il cambio euro/dollaro scende sotto quota 1,135, mentre lo spread tra Btp e Bund si attesta a 236 punti base.

PIAZZA AFFARI INIZIA UN NUOVO MESE

La nuova settimana, insieme al mese di luglio, comincia con diversi dati macroeconomici rilevanti in agenda. Si comincia con l’indice PMI manifatturiero di Italia (ore 9:45), Francia (ore 9:50), Germania (ore 9:55), Europa (ore 10:00) e Gran Bretagna (ore 10:30). Alle 9:55 conosceremo anche il tasso di disoccupazione in Germania, mentre alle 10:00 toccherà a quello italiano e alle 11:00 verrà diffuso il dato a livello europeo. Alle 16:00 dagli Usa arriverà l’indice ISM manifatturiero, insieme al dato sulla spesa in costruzioni. Alle 18:00 toccherà alle immatricolazioni d’auto in Italia nel mese di giugno.

Venerdì Piazza Affari ha chiuso in rialzo dello 0,59% a 21.234 punti. Sul listino principale si sono messe in evidenza Fineco (+2,2%) e Juventus (+2,5%). Superiori al punto percentuale anche i rialzi di Amplifon (+1,7%), Atlantia (+1,1%), Eni (+1%), Ferrari (+1,4%), Hera (+1,1%), Moncler (+1,2%), Poste Itlaiane (+1,3%), Prysmian (+1,4%), Recordati (+1,5%), Stm (+1,3%) e UnipolSai (+1%). A fare peggio di tutti è stata Snam con un -2%. male anche Bper (-1,6%). Lo spread tra Btp e Bund è sceso a 241 punti base.

© RIPRODUZIONE RISERVATA