Boscoreale, video sindaco Diplomatico/ “No fak nius su sieropositivi Coronarovirus”

- Niccolò Magnani

Boscoreale, video show del sindaco Antonio Diplomatico: tutte le gaffe, dal “coronarovirus” ai “sieropositivi” fino alle “fak news”

Antonio Diplomatico, Sindaco di Boscoreale
Antonio Diplomatico, Sindaco di Boscoreale (video Facebook)

Di questi tempi la comunicazione politica è ancora più importante per trasmettere ai cittadini tutte le informative giuste, in un momento dove l’emergenza coronavirus ha immesso nella popolazione il timore concreto e giustificato di un serio rischio per la comunità globale: tre Decreti in 4 giorni, limitazioni agli spostamenti e diverse norme da seguire. Il tutto con la dovuta comunicazione può essere a mano a mano seguito: certo che se poi si osserva un sindaco, volenteroso e sanguigno, come quello di Boscoreale lanciare un accorato appello contro le fake news che circolano anche nella sua piccola comunità in Campania, compiere una serie di strafalcioni incredibile lo scoramento non può che emergere (come minimo). E allora il video istituzionale corre sul web e diviene subito noto alle cronache nazionali: pur lodando l’intento di Antonio Diplomatico, sindaco di Boscoreale (Napoli) non possiamo non sottolineare quei “due o tre” errori da matita blu commessi nei pochi minuti di video lanciato online.

TUTTI GLI ERRORI DEL SINDACO DI BOSCOREALE

Boscoreale, comune italiano di 27 746 abitanti della città metropolitana di Napoli in Campania ha prima pubblicato il video su Facebook e poi cancellato vedendo il numero di polemiche e gaffe create contro la propria volontà: «Ritengo utile inviare questo videomessaggio a tutta la cittadinanza di Boscoreale. Voglio chiarire bene la situazione riguardo l’emergenza del CoronaROvirus. Dire a tutti voi ‘non seguite messaggi non istituzionali che stanno girando di giorno in giorno con delle fak… fak news che sono veramente ignobili». Ci siamo limitati a fare lo spelling di quanto udito e già i due strafalcioni sono belli che presi, dal nome del Covid-19 (coronavirus e non coronarovirus) e soprattutto il termine “fake news”, che ormai tutti sanno significano bufale. Bufala proprio come quella che pareva in un primo momento questo tipo di comunicazione: in realtà, anche vedendo l’appello molto più istituzionale apparso sul sito del Comune di Boscoreale, il messaggio è serio e giusto, la forma invece lascia a desiderare. Come quando ancora Diplomatico spiega «Auguriamo che rimangano il minor numero possibile. Non ci sono stati segnalati casi di sieropositivi in questa nostra cittadina… Mi fate una domanda? La risposta è dobbiamo stare tutti a casa. E’ l’unico modo per sconfiggere questo coronaROvirus». Eh niente, l’errore è di casa e inevitabilmente questo video che trovate qui sotto non poteva che divenire virale in tempo zero..



© RIPRODUZIONE RISERVATA