SAMPDORIA/ Lodo Cassano reintegrato: ora si attende l’assalto del Milan

- La Redazione

Il presidente Giuggioli ha depositato oggi il pronunciamento sulla vertenza che vedeva contrapposti l’attaccante e il suo presidente

cassano_gioia_R375x255_12apr10
Cassano felice (Foto Ansa)
Pubblicità

Reintegro dal primo gennaio prossimo, con una possibile riduzione dello stipendio del 40% dal deposito della sanzione fino al termine del contratto (perdita di quasi 3 milioni di euro netti). E’ questo il parere del collegio arbitrale che ha depositato oggi la sentenza sul caso che vedeva contrapposti Antonio Cassano e Riccardo Garrone.

Un esito che ilsussidiario.net aveva già anticipato lunedì e che ha trovato oggi le conferme del caso. Ora per il talento di Bari Vecchia verrà messo sul mercato per essere ceduto, visto che il patron del Doria non ha nessuna intenzione di rivedere FantAntonio indossare di nuovo la maglia blucerchiata.

Al momento, secondo indiscrezioni raccolte, la società in pole per averlo resta il Milan. Il club rossonero però sposerebbe l’operazione solo se a costo zero. Ecco perché prende quota l’ipotesi del prestito con diritto di riscatto, mentre il club di Via Turati si accorderà direttamente con il Real per il pagamento di una parte dei 5 milioni di euro, che la Samp deve, per contratto, alle merengues. Il Doria, affinchè l’affare si realizzi, dovrà impegnarsi a sborsare almeno alcuni milioni di euro



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori