CALCIOMERCATO/ Napoli, De Laurentiis imita il Barcellona, chiude a Inler e apre a Matri…

- La Redazione

Il patron partenopeo parla delle probabili trattative del mercato estivo

DeLaurentiis_R375_20ott08
De Laurentiis patron del Napoli (Foto Ansa)

De Laurentiis vuole creare un Napoli in stile Barcellona. Il numero uno di Castel Volturno per il prossimo calciomercato prospetta l’arrivo di giovani visto che per i campioni affermati vi sono richieste esagerate e a Napoli, attualmente, non si può competere con i top club europei. «Inler? Non m’interessa – spiega a Sky De Laurentiis – costa troppo. Non siamo il Barcellona o il Manchester United. L’Udinese è una bottega molto cara, ma qua nisciuno è fess’».

Il patron azzurro, come dicevamo in apertura, sogna un Napoli stile blaugrana: «Per volare più in alto e arrivare in Champions, dobbiamo liberare il club dagli stipendi che paga a giocatori non più utili alla causa. Voglio giovani promesse, ragazzi di 18-19 anni che possano diventare campioni come ha fatto il Barcellona che si è dotato di uno stadio e ha saputo scegliere dei campioni giovanissimi. Napoli deve saper aspettare».

Il mercato estivo si concentrerà soprattutto sull’ingaggio di una punta da 20 gol, il vero assente nel Napoli 2010-2011: «I soldi li dobbiamo concentrare sugli attaccanti. Una punta serve, anche se poi è la squadra che deve girare. Prendete Di Natale, che ha rifiutato Napoli: è capocannoniere di una squadra che ha rischiato la serie B. A centrocampo possiamo anche sopravvivere così. Per centrare l’obiettivo, quest’anno, ho speso 56 milioni. Adesso, farò investimenti in linea col bilancio e con la mentalità di un imprenditore che tiene a continuare a gestire la società in maniera sana ed equilibrata». L’obiettivo sembrerebbe essere Alessandro Matri del Cagliari ma il patron Cellino ha blindato la punta di scuola Milan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori