CALCIOMERCATO/ Inter, Capello no, Guardiola forse

- La Redazione

Il ct dell’Inghilterra non tornerà a breve in Italia

capello_R375_1mar10
Fabio Capello, selezionatore Inghilterra (Foto: Ansa)

CALCIOMERCATO INTER – Fumata nera per Fabio Capello all’Inter. Dopo le indiscrezioni degli ultimi giorni la Federcalcio inglese ha preparato la controffensiva sfoderando gli armamenti pesanti. Risultato, Capello ha detto si alla F.A. salutando quasi definitivamente Massimo Moratti. Oggi verrà fatto un ultimo tentativo, un rilancio da 9 milioni di euro netti a stagione per tre anni, ma i margini per riaprire la trattativa sono quasi infimi. A questo punto torna prepotentemente in corsa il nome di Pep Guardiola, sogno mai svanito di Massimo Moratti. Il tecnico dei catalani non ha ancora rinnovato il proprio contratto che scade il 30 del corrente mese e il prolungamento, rispetto ai rumors, è tutt’altro che una formalità.

A breve Laporta lascerà la presidenza dei blaugrana e non è scontato che Guardiola segua Rosell, futuro presidente. Un Guardiola che piace molto non soltanto per i trofei ottenuti ma anche per il suo stile di allenamento molto simile a quello di Mou. I due prediligono infatti il gioco con la palla ed in caso di cambiamenti radicali il rischio di infortuni muscolari è dietro l’angolo. Dopo Guardiola ci sono le ipotesi Hiddink e Benitez.

Al primo potrebbe essere offerta una proposta da traghettatore un po’ come fece due anni fa alla guida del Chelsea. Il ct olandese potrebbe così mantenere il proprio posto alla guida della nazionale turca e nel contempo guidare la corazzata nerazzurra fino al giugno 2011. Benitez sembra invece più abbordabile ma preoccupa il suo contratto molto solido con il Liverpool che ha già “respinto” gli assalti bianconeri. Nella lista dei papabili anche Hodgson e Zeman, altri possibili traghettatori, mentre Spalletti non può lasciare lo Zenit. Per Baggio, infine, non è da escludere un incarico nel settore giovanile nerazzurro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori