CALCIOMERCATO/ Milan Juventus: nasce l’asse anti Inter!

- La Redazione

Sono intensi i rapporti sull’asse Milano Torino

marotta_galliani_R375X255_01GIU_10
Galliani parla con Marotta (Foto Ansa)

La Mole e la Madonnina si stanno cercando. I dirigenti di Juventus e Milan hanno aperto un tavolo di trattative, cioè hanno intenzione di sviluppare dei possibili scambi. In casa Milan piace il brasiliano Diego, che per certi versi ricorda nella progressione Kakà. L’ex Werder a Torino è chiuso dal nuovo modulo di Del Neri, mentre a Milano potrebbe trovare una collocazione nel 4-3-1-2 di mister Allegri. La Juve ci sta pensando, anche se non ha alcuna intenzione di rinforzare una diretta concorrente senza colpo ferire. Con l’arrivo di Diego sarebbe quasi scontato l’addio di Seedorf (destinazione Chelsea), anche perché Galliani sa bene che con un tecnico emergente come Allegri è necessario rinnovare anche lo spogliatoio. Se Diego accetta, il Milan potrebbe anche rinunciare a Ronaldinho, tentato dall’ipotesi del ritorno in Brasile: unico ostacolo il presidente Berlusconi che stravede per il giocatore carioca.

Ecco allora che sulla sponda bianconera Marotta, scontato il no per Borriello, ha fatto una sondaggio per Huntelaar. Nella trattativa il Milan sarebbe disposto ad inserire anche Mancini (chiede un ingaggio troppo oneroso per la Juve) o Jankulovski , che nel 4-4-2 di Del Neri potrebbero trovare una nuova vitalità. Visti i buoni rapporti non è da escludere che in via Turati non abbiano pensato anche a De Ceglie, reduce da un’annata opaca, che potrebbe prendere il posto di Abate (non ha convinto fino in fondo). Non è, però, finita qui. In nazionale Felipe Melo ha chiesto lumi a Thiago Silva sull’ambiente rossonero, sembra difficile, comunque, che la Juventus possa cedere entrambi i gioielli della scorsa estate al Milan. Più probabile che l’ex viola resti a disposizione di Gigi Del Neri.

 

(Luciano Zanardini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori