CALCIOMERCATO/ Milan, Balotelli e Ibra i sogni, ma Raiola chiude

- La Redazione

I due giocatori, secondo il procuratore, non sono assolutamente in vendita

ibrahimovic_R375_16sett08

CALCIOMERCATO MILAN – Oltre a Luis Fabiano e Joe Cole nei pensieri del Milan c’è sempre il duo fenomenale targato Balotelli-Ibrahimovic. Due veri e propri sogni nel cassetto visto che i rossoneri, attualmente, non sembrano avere le disponibilità economiche per imbastire un’operazione di tale portata. Per avere il baby prodigio servono circa 40 milioni di euro, stessa cifra, tendente al rialzo, per il fenomeno svedese. Intanto Galliani ha parlato ieri proprio di Ibrahimovic: «Ibra? Anche lui è un grandissimo e pure Ronaldinho e Pato lo sono… ».

Ci ha subito pensato Raiola a spegnere però gli entusiasmi: «Niente è impossibile – ha detto il focoso agente – ma il club rossonero ha già perso una volta l’occasione e adesso in via Turati non vogliono più ingaggi di un certo tipo. Una cosa, comunque, è certa: lascerà il Barcellona solo quando lo vorrà e lui non lo vuole. Qual è il suo valore? Anche se ha una clausola rescissoria di 150 milioni di euro, per me ne vale un miliardo…». Pensieri d’amore di casa Milan anche per Balotelli, consigliato da Berlusconi junior al padre.

Ma anche in questo, c’è il monito di Mino Raiola: «Sarebbe stato fastidioso se si fosse espresso in termini negativi, perciò ci fa piacere ciò che ha detto – spiega il procuratore di Supermario – tuttavia, non credo che il Milan sia disposto a pagare ciò che l’Inter vorrebbe e non penso nemmeno che il club nerazzurro sarebbe disposto a cederlo a quello rossonero. Nel calcio, comunque, tutto può accadere e magari prenderanno Mario per un realityshow. Anzi, sarebbe perfetto così non toccherebbe a me dover spiegare ogni cosa che fa o non fa».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori