CALCIOMERCATO/ Milan, due squadre per Allegri, tutto merito del mercato

- La Redazione

Il club rossonero, dopo anni, può contare su una panchina lunghissima

allegri_r375_18nov09
Massimiliano Allegri (Milan) - Foto Ansa

CALCIOMERCATO MILAN – Che il Milan di quest’anno possa lottare su tutti i vertici lo si capisce non soltanto guardando la squadra titolare ma anche e soprattutto le riserve. Il problema del club di via Turati delle ultime stagioni è stato infatti quello di avere pochissimi rincalzi di peso. Ogni qual volta si presentava l’infortunio di un titolare a Milanello dovevano correre ai ripari con rimedi spesso discutibili. Basti pensare all’Oddo utilizzato da centrale la scorsa stagione per via di una difesa decimata.

Quest’anno, invece, il tecnico Massimiliano Allegri può contare su due formazioni. Quella titolare, in grado di competere alla pari con l’Inter, sarà probabilmente un 4-3-3 formato da Abbiati, Bonera, Nesta, Thiago Silva, Ambrosini, Pirlo, Seedorf, Pato, Ibrahimovic, Ronaldinho. La squadra riserve, invece, sarà composta da Amelia, Abate, Sokratis, Yepes, Zambrotta, Gattuso, Flamini, Boateng, Oduamandi, Inzaghi, Robinho.

Indubbiamente, quest’ultima, una buona formazione solo impensabile, come dicevamo in apertura, fino a pochissimo tempo fa. Se da una parte tale situazione sarà utile alla conquista dei vari trofei, dall’altra però, sarà una sorta di “mannaia” sulla testa del tecnico Allegri, altro neo-arrivato di casa Milan, che a differenza dei suoi predecessori non avrà scusanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori