CALCIOMERCATO/ Milan, Thiago Silva: «Ho detto no al Barcellona»

- La Redazione

Il difensore brasiliano spiega il perché del rifiuto ai catalani

Thiago_Silva_R375_041208

CALCIOMERCATO MILAN – Thiago Silva avrebbe potuto lasciare Milanello dopo una sola, grande stagione. Il centrale di difesa verdeoro è stato infatti tentato dai prestigiosi spagnoli del Real Madrid e del Barcellona ma ha preferito rimanere all’ovile. Un assalto partito dallo scorso giugno e protrattosi fino alle battute finali del mercato quando i blaugrana hanno provato ad inserire il difensore nell’operazione Ibrahimovic.

«Thiago, perché non hai accettato l’offerta del Barcellona? Potevi entrare nell’operazione Ibrahimovic», i giornalisti catalani domandano, «Il Barcellona è un grande club – la risposta di Thiago Silva – ma il Milan è la mia casa. Io sono felice, la mia famiglia è felice. Spero di restare in maglia rossonera almeno fino al 2014, quando scadrà il mio contratto. E intanto vorrei cominciare a vincere qualcosa di importante».

Il brasiliano è fiducioso in vista della stagione da poco iniziata, grazie agli innesti, fra i tanti, di Zlatan Ibrahimovic e del connazionale Robinho: «La società ha condotto una campagna acquisti fantastica – ha proseguito – non dico che conquisteremo scudetto e Champions. Ma almeno uno di questi due traguardi lo centreremo. Da difensore dico che sarei felice di vedere insieme in campo Pato, Robinho, Dinho e Ibra. Sono pronto a lottare e magari anche a soffrire pur di avere dalla mia parte questo poker di goleador. L’importante è che al mio fianco ci sia Nesta, un punto di riferimento fondamentale. Un campione. Se difesa e centrocampo riusciranno a trovare il giusto equilibrio con le nostre quattro stelle potremo andare in gol in qualsiasi momento. Una sfida affascinante. In quanto a Ibra, non so perché non si sia trovato bene nel Barcellona. Però lui è perfetto per il calcio italiano. Quest’anno credo che arriveremo facilmente al tiro e segneremo tanti gol».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori