FANTACALCIO/ I consigli per la decima giornata di serie A

Chi schierare in porta, in difesa, a centrocampo e in attacco: rendimento nelle ultime partite, condizioni di forma, rivali di giornata. Consigli per il Fantacalcio.

29.10.2011 - La Redazione
moralez_schelotto_r400
Moralez e Schelotto (Ansa)

Siamo a poche ore dal turno del campionato di serie A, si gioca la decima giornata, che prevede tre anticipi molto importanti, soprattutto Inter-Juventus e Roma-Milan. Le squadre si stanno preparando; gli allenatori stanno valutando i loro giocatori disponibili, facendo fronte a infortuni e squalifiche; i giornalisti sono indaffarati alla ricerca della news o dello scoop del momento. E i tifosi? Oltre a preparare sciarpa, maglia e cappello della squadra del cuore, gran parte del mondo dei tifosi si sta apprestando ad affrontare un altro tipo di sfida, a giocare un altro tipo di partita: il fantacalcio.
Sembra un gioco da ragazzini, ma è tutt’altro. Di certo non è una sfida al pari di quella che devono superare i nostri beniamini o il nostro allenatore preferito in campo; di certo non ci si sporca come quando si gioca la partita del sabato con la squadra dell’oratorio. È un gioco, sì; ma non è né facile, né banale. Si ha a che fare con una vasta gamma di informazioni da valutare per poter compiere le scelte migliori, e non lasciarsi trasportare dalle preferenze per non prendere delle cantonate.
Ma proviamo insieme a definire quali sarebbero le scelte migliori per questa decima giornata di campionato. Essenziali le probabili formazioni ma anche un po’ di ragionamento e un “pizzico” di fortuna. Non guasta mai.
Partiamo dalla valutazione dell’estremo difensore. Non sempre la scelta del miglior portiere si basa sulle capacità effettive del portiere stesso, anzi, per scegliere il portiere giusto bisogna valutare la qualità delle difese di ogni squadra. Il migliore finora è quindi Samir Handanovic, che ha subito solo 3 gol: certo, mercoledì ha peggiorato la media con i 2 gol subiti a Napoli, ma domani può sfruttare il turno interno con il Palermo (che ha riposato un giorno in meno avendo giocato giovedì) per tornare a mantenere imbattuta la propria porta. Possibili alternative sono i portieri di altre squadre che fin qui hanno subito propri gol: a parte i soliti noti (come De Sanctis o Storari, che però gioca a Milano), consigliamo il senese Brkic. La squadra di Sannino infatti ha subito soli 5 gol in campionato e domani ospita il Chievo che finora ha segnato pochissimi gol: se Siena-Chievo confermerà queste tendenze, schierare Brkic potrebbe essere un’ottima idea. Passiamo ora alla difesa.

I migliori difensori ovviamente appartengono alle squadre che occupano i primi posti in classifica e che hanno subito meno gol. Si consigliano quindi: Danilo e Domizzi dell’Udinese, Campagnaro e Cannavaro del Napoli (data l’assenza di Di Natale nello scontro tra Napoli e Udinese, la difesa napoletana potrebbe essere avvantaggiata), Rossettini e Contini del Siena e i difensori di Cagliari e Lazio, protagoniste di uno scontro diretto. In quest’ultimo caso, consiglieremmo di più i difensori della Lazio, che non avranno da marcare un certo Klose… Tra i difensori indisponibili, per infortunio o per squalifica, segnaliamo Kaladze (Genoa), Mexes (Milan), Samuel e Ranocchia (Inter), Manfredini (Atalanta), Kroldrup (Fiorentina), Astori (Cagliari), Biava (Lazio), Ferronetti (Udinese), Sardo e Morero (Chievo).
La parte più bella e avventurosa nel giocare al fantacalcio è quando viene il momento di schierare centrocampisti e attaccanti; sono coloro che segnano e fanno assist, quindi coloro che fanno fare i punti per battere l’avversario. Quindi vanno scelti con molta cura.
Cominciamo col segnalare le assenze più importanti per poi arrivare a definire quelle che saranno le scelte migliori da mettere in campo: Flamini, Gattuso, Seedorf e Pato per il Milan, Donadel, Gargano e Pandev per il Napoli, Thiago Motta, Coutinho, Poli e Forlan per l’Inter, Totti per la Roma, Matuzalem, Mauri e Gonzalez per la Lazio, Diamanti per il Bologna, Di Michele e Giacomazzi per il Lecce, Giaccherini per la Juventus, El Kabir per il Cagliari. Senza dimenticare che è ancora in dubbio Di Natale…

È da notare che statisticamente i migliori attacchi sono quelli di Milan, Juventus e Genoa, tre squadre impegnate in difficili trasferte: il Milan con la Roma, la Juventus con l’Inter e il Genoa con la Fiorentina. Sempre da consigliare Giovinco, che con il gol nella pur triste trasferta di Milano è tornato in testa alla classifica marcatori a pari merito con Di Natale, e gli attaccanti dell’Atalanta sempre positiva, che gioca a Bologna contro una squadra che finora in casa ha sempre perso. In trasferta va sempre molto bene Moralez.
Infine, tra i centrocampisti che ultimamente stanno dando frutti si potrebbero citare Nainggolan (Cagliari), Cerci (Fiorentina), Sneijder (Inter), Marchisio e Pirlo (Juventus), Boateng e Nocerino (Milan: di chi sarà la prossima tripletta?), Inler (Napoli), Zahavi (Palermo).
Insomma, la scelta è molto vasta e per un certo verso drammatica poiché comporta rischi e sacrifici. Le statistiche ci sono ma non sempre ci azzeccano. Ciò a cui le statistiche non arrivano è proprio ciò che non sfugge alla passione e al cuore del tifoso. Ora tocca a voi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori