OLIMPIADI LONDRA 2012/ Atletica leggera, Franco Lauro: è l’ora di Usain Bolt nella finale dei 100 metri (esclusiva)

- int. Franco Lauro

E’ la giornata dei 100, quella della gara più bella – insiema alla maratona – la più sentita, con Usain Bolt che dovrà vedersela con il suo amico rivale Blake. Il punto di FRANCO LAURO

Bolt_portabandiera
Usain Bolt portabandiera della Giamaica (Infophoto)

E’ la giornata dei 100, quella della gara più bella – insiema alla maratona – la più sentita, con Usain Bolt che dovrà vedersela con il suo amico rivale, l’atleta giamaicano Johan Blake. Sarà ancora Bolt il re delle Olimpiadi di Londra 2012? Sarà record del mondo? Certo intanto i 100 promettono spettacolo, promettono grandi emozioni, quelle che si coglieranno in 10 impalpabili secondi. E Tyson, Gay, Powell gli altri candidati alle medaglie cosa faranno? Se lo chiedono tutti, anche noi che stiamo assistendo a un’Olimpiade sempre più in rosa per i colori italiani, con la medaglia d’oro nel tiro a volo di Jessica Rossi, emiliana appena ventenne di Crevalcore, che ha dedicato questo trionfo ai terremotati del’Emilia. Per non dimenticare. Per parlare di Londra, di giochi olimpici abbiamo così sentito Franco Lauro, giornalista di RaiSport. Eccolo in questa intervista esclusiva per ilsussidiario.net.

E’ la giornata dei 100 grande spettacolo in pista

E’ una delle gare più importanti dell’Olimpiade, la finale dei 100 metri è un avvenimento agonistico di grande valore, spettacolo puro fino in fondo.

Bolt ancora superfavorito?

Direi proprio che Bolt abbia tutti i numeri e i tempi giusti per ripetersi e fare una grande finale dei 100 metri coronando queste Olimpiadi. In questo ultimo periodo ha curato soprattutto la partenza e non ha disputato le batterie andando al massimo possibile. E’ lui comunque il maggior candidato alla medaglia d’oro.

Nessun avversario è in grado di batterlo, quindi? Nemmeno Yohan Blake?

Sì, bisogna dire che Blake potrebbe battere Bolt. Bolt non è sicurissimo di vincere, proprio perchè il suo amico-rivale giamaicano ha le carte in regola per sconfiggerlo. Pensate che soddisfazione sarebbe per Blake battere Bolt davanti agli occhi del mondo in una Olimpiade. Una gioia incredibile. Credo che per la medaglia di bronzo invece ci sarà battaglia tra Gatlin, Powell e Gay.

Record del mondo sui 100 o sarà una cosa impossibile?

Bisognerà vedere se la pista sarà adatta per questo record, se gli atleti saranno abbastanza concentrati per fare un grande tempo. Certo sarebbe bello se Bolt ripetesse Berlino, sarebbe una cosa sensazionale.

Ci sarà poi in questa giornata Vizzoni nella finale del martello.

Vizzoni merita questa finale è il frutto di un grande lavoro fatto in questi anni da questo valida atleta italiano. Il risultato che ha ottenuto premia i suoi sforzi, il suo impegno messo in mostra quotidianamente.

Nei 3000 siepi chi vede favorito? Ci sarà anche il nostro Floriani…

Nelle gare di mezzofondo e fondo conterà soprattutto la preparazione, l’approccio mentale alla gara, il modo con cui arrivare a questo appuntamento olimpico, questo sarà il principale elemento per capire chi possa veramente vincere ed andare a medaglia.

E per la maratona femminile?

Vale lo stesso discorso fatto prima, in cui l’approccio mentale alla gara sarà fondamentale, decisivo per disputare una prova veramente importante.

E gli italiani nelle altre prove d’atletica?

Donato nel salto triplo potrebbe fare molto bene. E’ molto importante invece che Alex Schwazer affronti la sua gara in modo molto sciolto, con la mente sgombra.

Un’Olimpiade che ci ha regalato un altra medaglia d’oro, con Jessica Rossi, nel tiro a volo.

E’ un’Olimpiade che si sta tingendo sempre più di rosa con il successo di questa ragazza di Crevalcore di soli 20 anni. Bella la dedica della sua vittoria alla sua gente, ai terremotati dell’Emilia. Un motivo in più per non dimenticarli, per ricordarci di loro, come di quelli dell’Aquila. Per non lasciarli soli, come ha fatto Jessica con questa sua dedica speciale.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori