Roma-Fiorentina/ Il pronostico di Amedeo Mangone (esclusiva)

Roma-Fiorentina, il pronostico di AMEDEO MANGONE. L’ex difensore giallorosso ci ha presentato la partita di oggi, anticipo dell’ora di pranzo per la quindicesima giornata di Serie A

08.12.2013 - int. Amedeo Mangone
FioreRoma_rissa
Rissa nel corso della partita di Coppa Italia (Infophoto)

Sarà il match clou di questa quindicesima giornata di Serie A. Roma-Fiorentina si giocherà alle 12,30 allo stadio “Olimpico” tra due squadre che giocano un buon calcio, forse il migliore del campionato. La formazione di Rudi Garcia sarà però obbligata a vincere dopo quattro pareggi consecutivi; serve un successo che dia morale e che faccia uscire la Roma da questa crisi momentanea, se di crisi si vuole parlare. La squadra di Vincenzo Montella, un grande ex, verrà nella Capitale come al solito per fare la sua partita pronta ad attaccare e a non difendersi, come è nella concezione di calcio del suo allenatore. Dovrebbe essere una gran bella partita, combattuta, di alto livello agonistico e tecnico, che dovrebbe probabilmente regalare grandi emozioni. Per parlarne e presentarla abbiamo sentito l’ex giocatore giallorosso Amedeo Mangone. Eccolo in questa intervista esclusiva rilasciata a IlSussidiario.it.

Roma-Fiorentina, esame importante per entrambe le squadre? Direi di si, sarà sicuramente una bella partita, soprattutto con una Fiorentina che verrà a Roma senza l’intenzione di difendersi.

Obbligatorio vincere per i giallorossi dopo quattro pareggi? La Roma vorrà sicuramente vincere per mantenere il passo della Juventus e perchè avrà appunto tanta voglia di vincere dopo quattro pareggi consecutivi.

Ora è Strootman, con l’assenza di Totti, il leader della Roma? No, indico un altro giocatore: sono convinto che sia De Rossi ad aver preso il testimone da Totti e che sta guidando questa formazione in assenza del capitano.

Ci sono problemi in chiave offensiva per la squadra di Rudi Garcia, come risolverli? 

I problemi ci sono e dipendono dall’assenza di Totti. Magari potrebbero essere risolti con il ritorno di Borriello e di Mattia Destro, due recuperi molto importanti.

Fiorentina con alti e bassi: cosa le manca per essere squadra da scudetto? Le manca la mentalità, l’atteggiamento giusto per essere sempre protagonista. E’ una squadra che ha cambiato molto, che ha comunque ha avuto il merito di giocare ottime partite come contro la Juventus. Forse non è ancora pronta però per lottare per lo scudetto.

Giuseppe Rossi miglior attaccante italiano? E’ molto forte e ha avuto anche il merito di giocare benissimo recuperando dall’infortunio, deve avere solo più quantità in campo. Devo dire che c’è anche Balotelli e posso aggiungere che con Giuseppe Rossi forma una coppia veramente eccezionale in Nazionale.

Il suo pronostico per questa partita? Non me ne voglia il mio ex compagno di squadra Vincenzo Montella, ma la Roma avrà bisogno assoluto di vincere e da ex giocatore di questa squadra mi auguro che questo accada.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori