PROBABILI FORMAZIONI/ Parma-Genoa, notizie alla vigilia (Serie A, 24esima giornata)

- La Redazione

Le probabili formazioni dell’anticipo delle ore 12.30 della 24esima giornata di Serie A al Tardini, Parma-Genoa: sfida tra due squadre in salute, tre punti pesanti per gli ospiti

donadoni_parma_r400
Roberto Donadoni (Infophoto)
Pubblicità

Come da copione la domenica della ventiquattresima giornata di Serie A inizierà alle ore 12.30 con il classico anticipo di mezzodì. Allo stadio Tardini di Parma scenderanno in campo i padroni di casa gialloblu e il Genoa di Davide Ballardini. Parma che si trova attualmente al decimo posto in classifica, a quota 31 lunghezze, ed è reduce da una serie di prestazioni non certo positive (due sconfitte e due pareggi), non vincendo dallo scorso 5 gennaio, prima gara del 2013. Genoa invece al quart’ultimo posto in classifica, a quota 21 punti, e reduce dalla sorprendente vittoria interna contro la Lazio per 3 a 2, nonché dal grande pareggio dello Juventus Stadium contro i campioni d’Italia in carica per 1 a 1. Entrambe le formazioni punteranno al massimo bottino: il Parma non vorrà sfigurare davanti al proprio pubblico ma nel contempo i liguri cercheranno una vittoria per allontanarsi ulteriormente dalla zona retrocessione.

Pubblicità

Diversi assenti per Roberto Donadoni, allenatore del Parma (54% di possesso palla di media a partita), in previsione della gara interna contro il Genoa. Il tecnico gialloblu dovrà infatti fare a meno di Galloppa, Santacroce e di Mirante, quest’ultimo, operatosi negli scorsi giorni. Indisponibili anche Rosi e Marchionni, entrambi squalificati dal Giudice Sportivo dopo le gare dello scorso weekend. Spazio ad un 4-3-3 con la novità Pavarini in porta, difesa formata da Benalouane e Gobbi sui due esterni, con coppia di centrali composta da Paletta e Lucarelli. A centrocampo, favorito Ninis su Morrone e Mariga, con Valdes (assistman dei gialloblu con 22 passaggi) in cabina di regia e Parolo sull’interno di sinistra. Infine l’attacco, con il solito trio di talenti composto da Biabiany, Belfodil (capocannoniere del Parma con 7 reti) e Sansone.

Pubblicità

Qualche dubbio di formazione per l’allenatore del Genoa (indice di pericolosità dei rossoblu pari a 42,2%, uno dei più bassi dell’intera Serie A), Davide Ballardini. Il tecnico rossoblu recupera Antonelli (4 gli assist vincenti fino ad ora messi a segno) dopo la squalifica, nonché Vargas, rientrato dopo l’infortunio ma che comunque si accomoderà in panchina. Incerta invece la presenza fra i convocati di Cassani e Floro Flores così come di capitano Rossi, che ha saltato l’allenamento di ieri per un’influenza. Ipotizzabile un 3-5-1-1 con Frey a curare la porta, trio di difesa formato da Granqvist, Portanova, Manfredini. A centrocampo dovrebbe giocare Ferronetti sulla destra con Antonelli a sinistra, e in mezzo tridente composto da Kucka, Matuzalem e il neo-arrivato Rigoni. Infine l’attacco, con Bertolacci favorito su Immobile e spalleggiato da Marco Borriello (miglior marcatore del Grifone con 7 gol).

 

Pavarini; Benalouane, Paletta, Lucarelli, Gobbi; Ninis, Valdes, Parolo; Biabiany, Belfodil, Sansone. All.: Donadoni.

A disp.: Bajza, Coda, Mesbah, Morrone, Mariga, Palladino, Strasser, Amauri.

Squalificati: Rosi (1), Marchionni (1).

Indisponibili: Galloppa, Santacroce, Mirante.

 

Frey; Granqvist, Portanova, Manfredini; Ferronetti, Kucka, Matuzalem, Rigoni M., Antonelli; Bertolacci, Borriello. All.: Ballardini.

A disp.: Tzorvas, Cassani, Nadarevic, Pisano, Moretti, Rossi, Olivera, Jorquera, Vargas, Toszer, Donnarumma, Immobile.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Jankovic, Floro Flores.

 

Arbitro: Peruzzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori