PROBABILI FORMAZIONI/ Spezia-Pro Vercelli: ultime novità (Serie B, 33esima giornata)

- La Redazione

Importante sfida salvezza al Picco: lo Spezia ospita la Pro Vercelli nella 33esima giornata di Serie B, entrambe cercano punti per la permanenza in cadetteria. Le probabili formazioni.

Spezia_gol
Foto Infophoto

E’ una sfida salvezza quella che si gioca al Picco oggi alle 12:30. Spezia-Pro Vercelli è una gara tra due deluse: entrambe avevano progetti ambiziosi in estate, i liguri guardavano con fiducia alla zona playoff ma anche la Pro Vercelli aveva costruito una squadra capace di lottare per traguardi ben più elevati di una strenua lotta per restare in serie B. Entrambe neopromosse, si sono invece ritrovate a soffrire nei bassifondi. Sono 36 i punti dello Spezia, 25 quelli della Pro Vercelli che è penultima e deve recuperare 11 lunghezze di svantaggio alla coppia formata dall’avversario di oggi e dal Bari. Un’impresa francamente difficile, mentre lo Spezia può sfruttare la classifica corta e con qualche risultato favorevole potrebbe addirittura centrare i playoff (ma resta un’impresa difficile). Dopo questa partita ne mancheranno nove: è tutto ancora possibile.

Gigi Cagni ha allenato Maurizio Braghin, e lo ha ricordato alla vigilia della partita. “E’ stato il mio centromediano metodista nella promozione in B con il Piacenza. E’ un tattico: sa che per entrambe è fondamentale vincere, non verrà qui allo sbaraglio perchè hanno un concetto di gioco che sfrutta le ripartenze. Noi abbiamo fatto passi avanti, è un peccato non aver vinto a Cittadella pur avendo meritato; forse l’uomo in meno non ci ha permesso di sprintare nel finale, ma sono soddisfatto. Ora però non dobbiamo fare passi indietro: bisogna tirare fuori la nostra forza, abbiamo le qualità per vincere contro tutti”. E’ un 3-4-1-2 quello scelto da Cagni: naturalmente in attacco c’è il capocannoniere della serie B Sansovini (18 gol), oggi con il supporto di Stefano Okaka e di Di Gennaro, che come al solito parte dietro le due punte. In difesa comanda l’esperto Porcari che rispetto a qualche stagione fa arretra la sua posizione; Pasini e Schiavi gli altri due centrali. Sulle fasce agiranno Madonna e Mario Rui, al centro Bovo con Musacci per una mediana di qualità. In porta va Iacobucci.

In particolare vanno tenuti d’occhio due uomini: Mirko Antenucci è un califfo della categoria, sta trovando meno spazio rispetto a inizio stagione ma resta un attaccante pericoloso soprattutto a gara in corso. Poi Sammarco, che ha tante stagioni di serie A alle spalle e sa cosa significa lottare nelle retrovie tirando fuori tutto quello che si ha.

Cagni non può contare sullo squalificato Simone Romagnoli, e nemmeno sul suo portiere Guarna, che una settimana fa ha parato un rigore a Ebagua contro il Varese.

 “Andiamo a La Spezia per vincere, anche se abbiamo gli uomini contati e giochiamo a pochi giorni dall’ultima partita”. Così Maurizio Braghin ha presentato la cruciale sfida di oggi. “Dovremo essere bravi a rialzarci subito, in Liguria servirà un po’ di esperienza in più. Fino all’ultimo secondo saranno tutti sulla corda, deciderò modulo e uomini a poche ore dal fischio d’inizio. Noi già retrocessi? La strada è lunga, ce la giocheremo onorando la maglia fino all’ultimo. Conosco Cagni, mi ha allenato e ho lavorato con lui nello staff. Abbiamo sempre avuto un ottimo rapporto”. Dovrebbe essere un 4-4-2 quello del tecnico della Pro Vercelli: davanti a Valentini giocheranno quindi Abbate (che ha appena recuperato da un infortunio) con Scaglia sulla fascia, Borghese e Ranellucci confermati in mezzo. A centrocampo Scavone e Cristiano a spingere sugli esterni, in mezzo andranno Gael Genevier e Appelt Pires (in prestito dalla Juventus). Nessuna novità in attacco, con Ragatzu e Eusepi. 

 Sono in panchina anche Germano e Sini, ma il primo si è allenato poco e il secondo ha accusato qualche problema durante la rifinitura. Disponibili, ma Braghin non potrà contare al 100% su di loro. Poi Attila Filkor e la soluzione offensiva Iemmello. C’è anche Elio De Silvestro, esterno offensivo in prestito dalla Juventus.

 E’ squalificato Grossi (che peraltro si è anche infortunato), e inoltre non sono disponibili Vinci, Modolo, Fabiano e Greco. Uomini contati per Braghin, che dovrà quindi fare di necessità virtù.

 

 

Iacobucci; Pasini, Porcari, Schiavi; Madonna, A. Bovo, Musacci, Mario Rui; Di Gennaro; Sansovini, Okaka. All. Cagni

A disp: Russo, Lollo, Benedetti, Piccini, Sammarco, Goian, Antenucci

Squalificati: S. Romagnoli

Indisponibili: Guarna

 Valentini; Abbate, Borghese, Ranellucci, M. Scaglia; Scavone, Genevier, Appelt Pires, Cristiano; Ragatzu, Eusepi. All. Braghin

A disp: Miranda, Sini, Rosso, Filkor, De Silvestro, Germano, Iemmello

Squalificati: Grossi

Indisponibili: Modolo, Vinci, Fabiano, Greco

 

Arbitro: Tommasi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori