Diretta / Torino-Entella Primavera (risultato finale 1-2): Ganea-Mota, i liguri vanno in semifinale (Coppa Italia 2016)

- La Redazione

Diretta Torino-Entella Primavera: risultato finale 1-2. I liguri si qualificano alla semifinale di Coppa Italia battendo i granata con due gol nel secondo tempo, inutile la rete di Berardi

TorinoPrimavera
Diretta Torino Palermo primavera - Foto LaPresse

Torino-Entella Primavera 1-2: colpo esterno della formazione ligura che si qualifica per la semifinale della Coppa Italia grazie alla vittoria sui granata. Gianpaolo Castorina continua a stupire con il suo interessantissimo progetto: la Virtus Entella fa sua la partita grazie a due gol realizzati nella ripresa, il primo di George Ganea al 49 minuto e il secondo di Dany Mota al 79. Gol che sembrerebbe essere definitivo; nei fatti è così ma i liguri devono soffrire ancora perchè all86 Filippo Berardi ha segnato riprendendo la respinta di Siaulys sul suo calcio di rigore che si era procurato (fallo di Cleur). Nel finale i granata hanno provato lassalto alla porta di Siaulys ma non sono riusciti a trovare il gol del pareggio; vittoria comunque meritata da parte dellEntella, visto che nel secondo tempo Cucchietti ha evitato in un paio di circostanze il tracollo. Eliminato dunque il Torino, i biancazzurri procedono nel loro cammino in Coppa Italia. 

0 a 0 è questo il risultato del tabellone del match tra Torino e Entella Primavera, combattuto quarto di finale della Coppa Italia della categoria giovanile. Sebbene le due compagini si siano rese protagoniste di azioni molto spettacolari, purtroppo nessuno dei protagonisti è riuscito a rompere lo specchio Aversario. Le azioni pericolose non sono certamente mancate comunque: i liguri infatti sono approdati a questo quarto di finale con un piglio particolarmente aggressivi, cui ha parzialmente sorpreso il club granata. Tanti i falli che  sono volati specialmente nei primi venti minuti di questo primo tempo: gioco molto teso e aggressivo che però non ha portato i frutti sperati. Dopo i primi venti minuti circa lEntella è uscito allo scoperto con tre azioni particolarmente pericolose messe a segno da Alucci e  Mota, mentre per il Torino lunica occasione gol si segnala solo a pochi minuti dal fischio del metà tempo. Il secondo tempo di Torino-Entella per questa Coppa Italia Primavera si annuncia quindi apertissimo. 

Il Torino Primavera sfida lEntella a pochi giorni dallo spettacolare pareggio (2-2) andato in scena in campionato contro lUdinese. Partita al termine della quale Federico Coppitelli si è detto soddisfatto: Stiamo imparando a conoscerci e devo fare i complimenti ai ragazzi ha detto lallenatore del Torino abbiamo giocato contro una squadra di valore e che si è rinforzata, noi finchè siamo stati fisicamente in partita abbiamo giocato tanto, avuto occasioni clamorose e penso che vinceremmo se dovessimo giocarla di nuovo. Coppitelli ha detto di aver visto un bel Torino, che non ha ripetuto la brutta prestazione che invece aveva offerto contro lEmpoli; non era facile riprendere la partita dopo essere andati sotto, e invece in questo siamo stati bravi. Parlando invece in termini generali e guardando al resto della stagione, Coppitelli ha affermato con decisione che se giochiamo così, alla lunga possiamo vincere tante partite. Il tecnico del Toro ha parlato di unidentità che la sua squadra è finalmente riuscita ad acquisire; la controprova viene dal fatto che chi è subentrato, come Coppitelli ha voluto sottolineare, ha ampiamente fatto il suo ed è riuscito a farsi notare dallallenatore. Adesso arriva questo difficile impegno contro la Virtus Entella, un altro gradino da scalare per un Torino che vuole tornare a essere una delle migliori squadre nel panorama nazionale della Primavera. 

Torino e Entella Primavera sono inseriti in un girone diverso di campionato; gli ultimi precedenti giocati tra queste due squadre sono quelli della scorsa stagione, quando granata e liguri erano entrambi nel girone A. Il 5 dicembre 2015 si giocò al Comunale di Chiavari e finì 1-1: due gol nel finale di partita, la Virtus Entella pensava di aver vinto con la quinta rete stagionale di Francesco Puntoriere ma sei minuti più tardi, quando ne mancavano tre al 90, Simone Edera aveva realizzato il gol del pareggio. LEntella, ancora sul risultato di 0-0, era rimasta in inferiorità numerica per lespulsione di Tommaso Sgarra, che aveva commesso fallo da ultimo uomo; la partita di ritorno si era invece giocata al Don Mosso il 23 aprile, e le due squadre erano rispettivamente seconda e terza in classifica: il Torino aveva vinto 2-0 con Ador Gjuci, su calcio di rigore, e Valerio Mantovani. Curiosità: anche allora lEntella era rimasta in dieci, ma questa volta i biancazzurri erano stati costretti a giocare tutta la partita con luomo in meno visto che Joel Baraye, autore di un brutto fallo, era stato cacciato dal campo dopo appena due minuti (Gianpaolo Castorina però aveva deciso di non cambiare assetto alla squadra, confermando i giocatori in campo fino ad appena prima dellora di gioco).  

Sarà diretta dall’arbitro Diego Provesi della sezione di Treviglio; alle ore 14:30 di mercoledì 21 dicembre la partita è valida per i quarti di finale di Coppa Italia 2016-2017 (gara secca). I granata hanno superato gli ottavi di finale senza alcun patema d’animo, surclassando la Sampdoria con un netto 4-0. Le reti erano state realizzate da Matteo Tobaldo, Antonio D’Alena e Filippo Berardi protagonista principale con una doppietta che rimarrà nella memoria dei tifosi. La Virtus Entella invece aveva faticato di più, ma era riuscita a sconfiggere i pari età del Bologna con uno scoppiettante 2-1. I felsinei si erano addirittura portati in vantaggio nel primo tempo, grazie ad una rete dell’ala sinistra Pablo Negri. Tuttavia nella ripresa i biancazzurri avevano prima trovato la rete del pareggio con Nicolò Zanioli, per poi segnare nuovamente a dieci minuti dal fischio finale del direttore di gara con Mauro Semprini la rete decisiva per il passaggio del turno.

I tifosi a pochi giorni dal match si stanno chiedendo quali saranno le due formazioni titolari che i tecnici decideranno di mandare sul terreno di gioco. La Virtus Entella verrà posizionata in campo da mister Gianpaolo Castorina con il modulo 4-3-1-2, avvalendosi del cosiddetto rombo a centrocampo. Il portiere titolare sarà il talentuoso lituano Ovidijus Siaulys, protetto dalla linea di difesa a quattro composta dal terzino destro australiano Gabriel Cleur, dal primo difensore centrale portoghese Joao Silva, dal secondo difensore centrale e capitano Lorenzo Ferrante e dal terzino sinistro Gioacchino Carullo. A centrocampo lo slot da mediano verrà occupato dal regista Marco Castagna, che dialogherà sulla destra con la mezzala Edoardo Battaglia Busacca e sulla sinistra con l’altra mezzala Matteo Alluci. Il trequartista e fulcro del gioco della compagine ligure sarà Nicolò Zaniolo, che fungerà da supporto alla coppia di attaccanti, che risponderà ai nomi di Mauro Semprini e del rumeno George Ganea.

Il tecnico del Torino, mister Federico Coppitelli, risponderà con un classico 4-4-2 come modulo di riferimento. Fra i pali i tifosi potranno assistere alla prestazione di Tommaso Cucchietti, che difenderà la porta assieme al terzino destro e capitano Simone Auriletto, al primo difensore centrale Leonardo Rivoira, al secondo difensore centrale Richard Friedenlieb e al terzino sinistro Federico Giraudo. Il centrocampo a quattro si comporrà con i due mediani di contenimento, altrimenti detti interditori, che saranno Antonio D’Alena e Evans Osei, e con i due esterni Luigi Luise e Filippo Berardi, rispettivamente sulla fascia destra e sulla fascia sinistra. La coppia di attaccanti centrali sarà formata da Manuel De Luca e Matteo Tobaldo. Nella prima fase della gara le due squadre vorranno studiarsi e capire i punti deboli degli avversari. Senza dubbio il Torino utilizza uno schieramento molto compatto, che difficilmente permetterà alla Virtus Entella d’imporre il proprio gioco fatto di fraseggi prolungati e di verticalizzazioni. I granata vorranno portare un pressing asfissiante sui portatori di palla biancazzurri, cercando di ripartire velocemente non appena recuperato il pallone. Salvo variazioni di palinsesto, Torino-Entella Primavera non sarà trasmessa in diretta tv; non sarà pertanto possibile assistere alla sfida in diretta streaming video, ma tutti gli appassionati e i tifosi potranno rivolgersi alle pagine ufficiali che le due società hanno aperto sui social network, in particolare Facebook e Twitter.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori