Diretta / Novara-Vicenza (risultato finale 4-0): info streaming video e tv: goleada al Piola (Serie B 2016, oggi 5 marzo)

- La Redazione

Diretta Novara-Vicenza: info streaming video e tv, orario e risultato live della partita di Serie B in programma sabato 5 marzo 2016 allo stadio Silvio Piola, valida per la 30^giornata

lambrughi_viola_novara
(INFOPHOTO)

Lo avevamo detto in precedenza, l’espulsione del Vicenza poteva cambiare la partita e così è stato. Il Novara infatti ha vinto quattro a zero contro il Vicenza e dopo il primo gol di Corazza ha siglato altre reti con Evacuo al minuto 82 con un tiro a mezza altezza che batte il portiere del Vicenza. Il tre a zero arriva due minuti più tardi con Faragò che mette dentro un pallone su assist al bacio da parte di Evacuo che dimostra di essere in uno stato di forma importante. Il quarto gol lo ha siglato Viola con un diagonale su assist di Gonzalez.

Novara in vantaggio per uno a zero contro il Vicenza grazie al gol al 51esimo minuto grazie a Corazza che appoggia in rete una bella azione da parte di Gonzalez che supera con un pallonetto Brighenti. L’assist al centro per Corazza che dinanzi al portiere non sbaglia e quindi riesce a mettere a segno il quarto gol in campionato. Intanto il Vicenza è in dieci uomini perché al 48esimo minuto arriva il secondo giallo per Pinato per un fallo di mano.

E’ finito un primo tempo decisamente scialbo tra Novara e Vicenza che non hanno certo regalato grandi emozioni. Dopo l’occasione per Faragò del Novara è arrivata l’occasione invece per il Vicenza al 29esimo minuto con il cross dalla sinistra di Giacomelli per Galano che dal dischetto del rigore prova il mancino che però va fuori. Il giocatore del Vicenza sbaglia da ottima posizione e il punteggio si ferma sullo zero a zero del primo tempo. La ripresa dovrà essere diversa soprattutto perché il Novara ha voglia di vincere.

Ancora zero a zero tra le due formazioni dopo i primi 25′ minuti. Leggera prevalenza territoriale da parte del Novara che sta mettendo sotto il Vicenza. La formazione di Marino però dimostra di avere automatismi giusti in difesa anche se l’occasione più importante arriva al 18esimo minuto con Faragò che non riesce a tramutare in gol un assist di Gonzalez. Il giocatore del Novara non chiude bene il tiro e l’occasionissima sfuma. Il Vicenza tira un sospiro di sollievo ma c’è da aspettarsi il pressing del Novara che vuole vincere.

Partita delicata soprattutto per il Vicenza di Marino che dovrà a tutti i costi vincere per evitare i playout vista la classifica deficitaria. Ma il Novara di mister Baroni non ha voglia di fermarsi dopo aver vinto sul campo del Cagliari e vuole puntare alla Serie A nella prossima stagione. Ecco le formazioni ufficiali del match che inizierà tra qualche istante.

Novara: 1 Da Costa; 25 Faraoni, 2 Troest, 3 DellOrco, 29 Garofalo; 7 Casarini, 4 Viola; 8 Faragò , 37 Lanzafame, 11 Corazza; 19 Gonzalez. All. Baroni.

Vicenza: 4 Signori, 7 Brighenti, 10 Giacomelli, 14 Pinato, 19 Galano, 20 Ebagua, 21 Ligi, 23 Moretti, 27 Laverone, 31 Sampirisi. All. Marino.

Novara-Vicenza si gioca tra poco; andiamo pertanto a scoprire come stanno andando le cose per due squadre che non hanno mai nascosto di ambire ai playoff e alla promozione in Serie B (ma che non stanno del tutto rispettando i pronostici). Dopo la crisi di risultati a cavallo dei due anni solari, il Novara sembra aver ripreso un po di smalto; ha vinto due delle ultime cinque gare, ottenendo 8 punti. Al Piola però si fa ancora fatica: la media esatta di un punto a partita nelle ultime gare non è certo lusinghiera per una formazione che è quinta in classifica. Il Vicenza invece non vince da tempo: fuori casa lo ha fatto quattro giornate fa, poi ha ottenuto due soli punti. Sono gli stessi peraltro che sono arrivati in totale: sconfitta, poi due pareggi, poi di nuovo una sconfitta e quindi loccasione sprecata nella partita casalinga contro la Pro Vercelli.

Il Novara di Marco Baroni ospita allo Stadio Silvio Piola il Vicenza di Pasquale Marino. I padroni di casa sono quinti con 46 punti grazie a 14 vittorie, 6 pareggi e 9 sconfitte con 38 gol fatti e 24 subiti. Dall’altra parte invece i biancorossi sono scivolati in diciottesima posizione con 31 punti raccogliendo 6 successi, 13 pari e 10 ko con 29 reti siglate e 36 incassate. Gli ospiti sono nettamente avanti per quanto riguarda il possesso palla medio a partita che è 22’12” a 26’40”. Per quanto riguarda i tiri totali la media è 14.2 a 13.4, in porta 5.6 a 4.6. Le palle giocate sono ad appannaggio dei biancorossi che sono 495.5 a 584.6, con una percentuale di completati che è di 55.4% a 64.2%. La supremazia territoriale è 7’29” a 10’24”.

Sarà diretta dall’arbitro Antonio Rapuano della sezione di Rimini. Appuntamento alle ore 15.00 per una sfida interessante nel programma della trentesima giornata di Serie B, perché coinvolge due squadre in piena corsa per i rispettivi traguardi. I padroni di casa si trovano in zona play off praticamente da inizio campionato mentre gli ospiti hanno una situazione di classifica delicata e, dunque, hanno bisogno di raccogliere punti pesanti per cercare di tirarsi fuori dalle sabbie mobili.

Se il campionato finisse oggi il Vicenza sarebbe chiamato a disputare i play out in quanto, in questo momento, la squadra allenata da Pasquale Marino occupa la quintultima posizione in classifica.

Se i veneti sono al momento la quinta squadra più debole del campionato, vale il discorso diametralmente opposto per il Novara che, invece, allo stato attuale delle cose, occupa la quinta posizione in classifica. Se i piemontesi dovessero conservare questa posizione fino al termine della stagione disputerebbero i play off e si giocherebbero le chance di ritornare in Serie A. Meglio, però, guardare al presente e non fare troppi voli pindarici. Il campionato di Serie B è pieno d’insidie e bastano poche giornate per dare una svolta in positivo o in negativo alla propria stagione.

Il Novara non aveva cominciato al meglio il girone di ritorno. I piemontesi hanno dovuto attendere la quarta giornata per cogliere il primo successo del 2016. La vera svolta per la squadra allenata da Baroni sembra, però, essere arrivata nell’ultima giornata, quando il team che lo scorso anno ha vinto il campionato di Lega Pro è andato ad imporsi sul campo di una formazione che, invece, nel 2014/15 ha disputato il campionato di Serie A, ovvero il Cagliari. Quella del Novara va considerata una vera e propria impresa perché in Serie B quest’anno fino ad ora nessuno era riuscito a battere il team di Rastelli sul suo campo. Vittorie del genere danno enorme fiducia ad una squadra che ha cominciato la stagione con il fardello della penalizzazione ma che ha saputo, sin dalle prime giornate, imporre il proprio gioco, grazie alle ottime capacità del tecnico Baroni e ad una squadra ben allestita in fase di mercato.

Discorso diverso, invece, per il Vicenza che, lo scorso anno, fu protagonista di una grande scalata, arrivando addirittura a sfiorare la promozione in Serie A. Quest’anno, invece, le cose per il team di Marino non si sono messe per il verso giusto, nonostante un positivo inizio di stagione. Alcuni risultati negativi che si sono protratti per diverse giornate hanno relegato la squadra veneta nei bassifondi della classifica. Tutto ciò conferma quanto sia strano e complicato il campionato di Serie B. Nonostante i grandi momenti di difficoltà, la società ha continuato a credere nelle qualità del tecnico Pasquale Marino. Quella tra Novara e Vicenza rappresenta, dunque, una sfida molto importante per ambo le formazioni.

Diamo ora uno sguardo a quelle che potrebbero essere le formazioni del match. Il Novara dovrebbe scendere in campo con il 4-2-3-1, stesso modulo con il quale il team di Baroni ha battuto il Cagliari. A difendere la porta dei piemontesi ci sarà Da Costa. In difesa spazio a Garofalo, Faraoni, Dell’Orco e Troest. A centrocampo dovrebbero agire dal primo minuto il regista Viola e Casarini. Sulla trequarti destra spazio a Faragò, sulla trequarti sinistra probabile l’impiego di Gonzales mentre Lanzafame dovrebbe agire alle spalle dell’attaccante Felice Evacuo. Il Vicenza dovrebbe rispondere con il consueto 4-3-3, marchio di fabbrica del tecnico Marino. Tra i pali ancora spazio a Vigorito. In difesa D’Elia, Sampirisi, Ligi e Brighenti, a centrocampo spazio a Signori, Moretti e Laverone. In attacco, al fianco del bomber Raicevic dovrebbero agire Giacomelli e Galano. Pronti a dare manforte dalla panchina Bellomo ed Ebagua.

La partita di Serie B Novara-Vicenza sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Calcio 6 HD, il numero 256: telecronaca dalle ore 15:00. I clienti Sky abbonati al pacchetto Calcio potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; per i non abbonati al pacchetto Calcio il codice d’acquisto pay-per-view è 492254. Sui canali Sport 1 HD (il numero 201) e Super Calcio HD (n.206) andrà in onda il programma Diretta Gol Serie B, con aggiornamenti live da tutti i campi. Diretta radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89,3) all’interno del programma Tutto il calcio minuto per minuto Serie B che andrà in onda dalle ore 14:50 fino alle 17:00.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori