Diretta / Chievo-Carpi (risultato finale 1-0) info streaming video e tv. Pellissier regala i 3 punti al Chievo! (Serie A 2016, oggi 9 aprile)

- La Redazione

Diretta Chievo-Carpi: info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca al Bentegodi ed è valida per la trentaduesima giornata del campionato di Serie A

maran_orizzonte
Rolando Maran, 52 anni, allenatore del Chievo (INFOPHOTO)

Castori esaurisce le sostituzioni a disposizione inserendo Letizia al posto di Bianco. All’84esimo il Chievo passa in vantaggio. Radovanovic crossa lungo dalla bandierina trovando sul secondo palo Gamberini. Sponda per Pellissier che si gira immediatamente trovando il gol sul primo palo. Maran usa il terzo cambio a disposizione per aggiustare la squadra mandando in campo Rigoni che rileva Meggiorini. Il neo entrato ha subito l’occasione per il raddoppio ma Belec esce benissimo chiudendo ogni varco. Il Carpi reagisce cercando subito il gol del pareggio. Mbakogu appoggia per Cofie ma l’ex di turno spara alto da ottima posizione. Poco dopo una mischia furibonda in area clivense viene risolta da Zaccardo. La sua conclusione però trova l’efficace risposta di Bizzarri. L’ex Nazionale ci riprova anche nei minuti di recupero. Mancino potente dai 25 metri ma Bizzarri c’è. I tre punti vanno al Chievo.

Al 59esimo il Chievo sfiora il gol. Castro trova lo spazio per concludere e impegna Belec con un diagonale velenoso. Il portiere del Carpi è costretto agli straordinari sul tap-in successivo di Birsa. Partita molto combattuta a centrocampo, ne risentono le due fasi offensive. Castori lancia in campo Lasagna e Crimi, richiamando in panchina Di Gaudio e Lollo. Il Chievo pur mantenendo il possesso palla non riesce quasi mai a imbastire azione degne di nota. Gli ospiti d’altro canto provano a pungere in contropiede sfruttando la protezione di palla di Mbakogu. Al 71esimo una rapida ripartenza lancia l’attaccante nigeriano che non riesce a intendersi con Lasagna. Poco dopo Maran è costretto a rinunciare Birsa, infortunato. Al suo posto entra Pellissier.

Maran, notate le difficoltà nel primo tempo, sostituisce Floro Flores con il più dinamico Inglese. L’ex di turno si rivela fin da subito maggiormente predisposto al sacrificio e più utile nel giro palla rispetto al compagno sostituito. Ma la prima occasione della ripresa è costruita dal Carpi. Pasciuti verticalizza per Mbakogu che si allarga caricando il tiro. Gamberini si tuffa in scivolata e gli sbarra la strada per il gol. Troppi errori e troppe palle perse dai padroni di casa. I biancorossi provano ad approfittarne affacciandosi con maggior convinzione in area avversaria. Pasciuti controlla e conclude dal cuore dell’area non trovando lo specchio.

Il Carpi si affaccia dalle parti di Bizzarri alla mezzora. Pasciuti calcia una punizione dalla destra crossando all’interno dell’area. Di Gaudio e Romagnoli prolungano favorendo l’inserimento di Suagher che però non riesce a impensierire il portiere avversario. Poco dopo ci prova anche Cofie con un tiro sbilenco da fuori area. Il Chievo torna a fare possesso schiacciando gli avversari nella propria metà campo. La squadra di Castori però conferma organizzazione e concentrazione concedendo poco o nulla. Castro, dopo una lunga azione manovrata, conclude non trovando lo specchio. Al 43esimo Meggiorini guadagna un cartellino giallo per un’entrata scomposta su Gagliolo. Nel finale di tempo Floro Flores svetta sull’ennesimo traversone di Gobbi ma commette fallo su Gagliolo.

Il Carpi quando per la prima volta prova a impostare un’azione manovrata rischia grosso. Contropiede rapido dei clivensi ma Cacciatore sbaglia l’ultimo passaggio non servendo Floro Flores. Il Chievo torna dunque a macinare gioco. Gobbi galoppa sulla sinistra e propone cross a raffica. Su uno di questi si avventura Castro che di testa sfiora il gol. Al 20esimo Suagher ferma con un fallo Meggiorini lanciato a rete. Fabbri giustamente lo ammonisce. Poco dopo anche Radovanovic guadagna un cartellino giallo. Gobbi intanto continua a trovare spazio sulla sinistra. Alla mezzora ne esce un cross tagliato sul quale si avventura Meggiorini in tuffo. Colpo di testa velenoso che sfiora il primo palo.

Tutto è pronto per il fischio d’inizio di Chievo-Carpi, l’anticipo delle ore 18.00 che allo stadio Marcantonio Bentegodi è uno dei quattro appuntamenti odierni nel programma della trentaduesima giornata di Serie A 2015-2016. Eccovi dunque le formazioni ufficiali delle due squadre che daranno vita al match: le scelte di Rolando Maran e Fabrizio Castori per questo incontro delicato soprattutto per gli ospiti, a caccia di punti pesanti in ottica salvezza. CHIEVO: 1 Bizzarri, 5 Gamberini, 8 Radovanonvic, 12 Cesar, 18 Gobbi, 19 Castro, 23 Birsa, 29 Cacciatore, 56 Hetemaj, 69 Meggiorini, 83 Floro Flores. Panchina: 32 Bressan, 90 Seculin, 2 Spolli, 4 Rigoni, 6 Pinzi, 13 Izco, 20 Sardo, 21 Frey, 31 Pellissier, 36 Costa, 40 Mpoku, 45 Inglese. Allenatore: Maran. CARPI: 27 Belec, 4 Cofie, 5 Zaccardo, 6 Gagliolo, 8 Bianco, 11 Di Gaudio, 19 Pasciuti, 20 Lollo, 21 Romagnoli, 23 Suagher, 99 Mbakogu. Panchina: 1 Brkic, 91 Colombi, 2 Sabelli, 3 Letizia, 7 Porcari, 10 Verdi, 15 Lasagna, 16 De Guzman, 17 Crimi, 25 Mancosu, 29 Martinho. Allenatore: Castori 

In occasione del match tra Chievo e Carpi, il mister gialloblù schiererà in campo un 4-3-1-2, un modulo che punta soprattutto all’attacco, con Inglese e Meggiorini sul fronte avanzato e Birsa a supporto. Importante il ruolo degli esterni con Cacciatore e Gobbi sulle fasce mentre a centrocampo agiranno Castro, Radovanovic e Rigoni. Spolli e Cesar invece si porranno come centrali di difesa. Passiamo invece al Carpi, con mister Castori che schiererà un 4-4-1-1, modulo che punta soprattutto a difendersi. In attacco infatti ci sarà il solito Mbakodu supportato da Lollo, mentre il centrocampo e la difesa saranno compatti per non consentire al Chievo di effettuare incursioni e gol imprevisti. Romagnoli e Gagliolo in difesa, mentre Poli e Letizia agiranno sulle fasce.

Il match tra Chievo e Carpi verrà diretto da Michael Fabbri. Il direttore di gara ha arbitrato dodici partite in questo campionato estraendo in tutto cinquantotto cartellini gialli, due doppi gialli e nessun cartellino rosso. Fabbri ha diretto due match del Chievo in questa stagione, nel match contro il Sassuolo terminato 1-1 ed in quello contro il Genoa vinto per 1-0, ed ha diretto due match del Carpi contro la Sampdoria perso per 5-2 e contro l’Udinese vinto per 2-1. Nelle scorse stagioni l’arbitro non ha mai diretto match del Chievo al Bentegodi ed una gara del Carpi lontano dalle mura casalinghe estraendo tre cartellini gialli e nessun cartellino rosso. I suoi assistenti nel match tra Chievo e Carpi saranno Valeriani e Di Liberatore mentre il quarto uomo sarà Lo Cicero.

In vista del match tra Chievo e Carpi, vi segnaliamo alcuni giocatori da tenere d’occhio con grande attenzione. Per il Chievo in difesa ci sarà il solito Cacciatore, autore di un gol in questa stagione, con nove tiri in porta e ventinove attacchi complessivi. Non potrà mancare a centrocampo Birsa, autore di sei reti in stagione con trentanove tiri in porta e sessantanove attacchi. Meggiorini prenderà il suo posto in attacco con le sue cinque reti e sessantadue attacchi. Passiamo al Carpi, con mister Castori che si affiderà ai suoi magnifici tre. In difesa ci sarà Letizia, autore di una rete in campionato e sessantacinque attacchi complessivi. A centrocampo pronto Di Gaudio, che ha realizzato finora due reti e diciannove tiri in porta. Lasagna invece in attacco con i suoi quattro gol e quarantotto attacchi.

Si avvicina il fischio d’inizio di Chievo-Carpi, anticipo della 32^ giornata di Serie A. In attesa di vedere le due squadre scendere in campo allo stadio Bentegodi, ricordiamo che cosa successe nel match d’andata disputato al Braglia. Era domenica 22 novembre 2015 e tutto di fatto si decise già nel corso del primo quarto d’ora della partita grazie ad un inizio fantastico da parte del Chievo, che andò a segno prima con Roberto inglese dopo soli otto minuti di gioco, poi con Riccardo Meggiorini al 14′. Niente da fare dunque per il Carpi, che riuscì solo a dimezzare lo svantaggio, peraltro con un’autorete di Alessandro Gamberini al 16′ del secondo tempo, che fissò il definitivo 1-2.

Chievo-Carpi, diretta dall’arbitro Michael Fabbri, è in programma sabato 9 aprile alle ore 18 ed è uno degli anticipi della 32^ giornata di Serie A 2015-2016. Le due squadre si daranno battaglia allo stadio Marcantonio Bentegodi, dove i padroni di casa vantano un ruolino di cinque vittorie, sei pareggi e quattro sconfitte, mentre nelle quindici trasferte disputate la formazione allenata da Fabrizio Castori ha raccolto appena undici punti.

Reduce dagli ultimi due successi contro Sampdoria e Palermo, il Chievo ha ora l’ottavo posto nel mirino (occupato attualmente dalla Lazio), e con tredici punti di vantaggio sulla terzultima a sette giornate dal termine, i clivensi possono ormai considerarsi salvi e dunque giocheranno senza alcuna pressione.

Non si può dire lo stesso per il Carpi, che si trova in piena zona retrocessione e dovrà lottare con le unghie e con i denti per garantirsi la permanenza nella massima categoria anche per la prossima stagione. Nell’ultima gara di campionato, il Carpi è stato sconfitto in casa dal Sassuolo col punteggio di 1-3, sicuramente i ragazzi di Castori vorranno rifarsi e mettere pressione a Palermo e Frosinone, le dirette rivali per la salvezza.

Sotto questo punto di vista, il Chievo ha dunque meno stimoli e motivazioni rispetto agli avversari, anche se sarebbe un peccato non sfruttare il buon momento di forma che sta attraversando la squadra di Rolando Maran. All’andata, al Braglia di Modena, è finita 2 a 1 per il Chievo grazie ai gol di Inglese e Meggiorini, inutile per i padroni di casa l’autorete di Gamberini.

Ora il Carpi cerca la rivincita e soprattutto tre punti che potrebbero essere determinanti per il prosieguo della stagione, considerando che da qui a fine campionato la formazione emiliana avrà un calendario non proibitivo e dunque l’obiettivo non è poi così fuori portata, e i giocatori di Castori hanno ormai tutte le carte in regole e anche un po’ di esperienza (accumulata nel corso di questi mesi) per cavarsela.

Nelle fila del Chievo, a fare la differenza potrebbe essere il duo offensivo formato da Meggiorini e Inglese, che si sta comportando molto bene e non sta facendo rimpiangere più di tanto la partenza di Alberto Paloschi, che nell’ultima sessione invernale di calciomercato si è trasferito allo Swansea di Guidolin; Maran non potrà fare affidamento su Dainelli, l’esperto difensore è infatti ai box per una lesione al crociato anteriore del ginocchio destro, un infortunio anche abbastanza grave.

Per il Carpi, occhi puntati su Kevin Lasagna che probabilmente partirà dalla panchina (come gli capita molto spesso da inizio stagione), ma ogni volta che è entrato in azione ha sempre lasciato il segno, e oggi se il club di Castori può ancora sperare nella salvezza è anche grazie alle sue giocate. 

Per i bookmaker, tra Chievo e Carpi i favoriti per il successo sono senz’altro i clivensi, che vengono dati a 2,20 su Eurobet, anche se la quota relativa alla formazione di Castori non è comunque troppo alta, con il 2 che viene pagato 4 volte la posta in palio su Bet365. Per chi vuole puntare sul pareggio, Betfair ha fissato a 3,30 la quota relativa all’X.

Considerando gli attacchi non proprio prolifici di entrambe le formazioni (29 gol segnati per il Carpi, appena otto in più per il Chievo), la quota dell’Under è decisamente più bassa (1,60 su Paddypower) rispetto a quella dell’Over (2,40 su 888), la sensazione delle agenzie di scommesse (oltre che dei tifosi e degli addetti ai lavori) è che i giocatori di entrambi i club faranno molta fatica a trovare lo specchio della rete.

Sia Sky che Premium garantiranno la copertura televisiva di Chievo-Carpi, la cui diretta tv è prevista sulle reti di entrambe le pay-tv. Sulla piattaforma satellitare, l’appuntamento è su Sky Calcio 2 (canale 252) ma anche su Sky Supercalcio (canale 206), all’interno della trasmissione Diretta Gol (si gioca in contemporanea anche Sassuolo-Genoa). Sul digitale terrestre, sintonizzatevi su Premium Calcio 2 (canale 383) a partire dalle ore 18, quando l’attesa finirà e verrà dato il calcio d’inizio.

Oltre che in tv, si potrà guardare la partita anche in diretta streaming video sui dispositivi mobili (smartphone, tablet, computer portatili), grazie alle app Sky Go e Premium Play, scaricabili gratuitamente sugli store di Apple, Android e Windows, che consentono all’abbonato di poter guardare i propri programmi preferiti anche mentre si trova fuori casa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori