Probabili formazioni Serie A/ News, gli schieramenti delle partite (32^giornata, 9-10-11 aprile 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Serie A, news: gli schieramenti delle partite. Sabato 9, domenica 10 e lunedì aprile 2016 sono in programma le dieci partite della 32^giornata, tredicesima di ritorno

VenturaPoloBianca
Giampiero Ventura, 68 anni, allenatore del Torino (INFOPHOTO)

32^giornata di Serie A, la tredicesima del girone di ritorno: le venti formazioni del massimo campionato sono pronte a tornare in campo per un’altra pagina del torneo targato 2015-2016. Il programma prevede quattro anticipi sabato 9 aprile: sono Frosinone-Inter (ore 15), ChievoVerona-Carpi (18), Sassuolo-Genoa (18) e Milan-Juventus (20:45). Domenica 10 aprile avremo invece Empoli-Fiorentina (ore 12:30), Napoli-Hellas Verona (15), Sampdoria-Udinese (15), Torino-Atalanta (15) e Palermo-Lazio (20:45); lunedì 11 aprile il monday night Roma-Bologna (ore 20:45). Di seguito diamo un’occhiata alle probabili formazioni che comporranno gli schieramenti delle varie squadre per la 32^giornata di Serie A.

La squadra ciociara dovrà giocare senza Dionisi, fermato per un turno da Tosel (e il cui posto nel tridente verrà preso da Tonev) e Sammarco, che è in infermeria. L’unico dubbio riguarda chi tra Kragi e Paganini giocherà come esterno destro in attacco. Dall’altra parte Mancini deve fare i conti con le assenze di Nagatomo e Miranda, squalificati. Il loro posto nel 4-2-3-1 dovrebbe essere preso rispettivamente da Juan Jesus e da Telles.

Nel 4-3-2-1 dei veronesi ci sarà spazio per Rigoni in mediana, mentre in avanti Inglese dovrebbe vincere il ballottaggio contro Floro Flores. Unico assente sarà Dainelli. Nel Carpi, che giocherà con il consueto 4-4-1-1, l’unico dubbio riguarda chi giocherà in avanti, con Mbakogu che appare in vantaggio su Mancosu.

Gli emiliani dovranno fare a meno di Missiroli, Terranova ed Antei, tutti infortunati. Al centro della difesa del 4-3-3 vi sarà il ritorno di Cannavaro. Il trio davanti sarà composto come sempre da Berardi, Sansone e Defrel. Dall’altra parte Gasperini è in ansia per le condizioni di Pavoletti: in caso di forfait di quest’ultimo vi sarà una maglia da titolare per Matavz. Chi invece non ci sarà nel 3-5-2 rossoblu saranno Cerci e Pandev, alle prese con problemi fisici.

Rossoneri senza lo squalificato Bertolacci, il cui posto come centrale di centrocampo dovrebbe essere preso da Poli, visto che Kucka sembra non aver recuperato. Posto sicuro per il rientrante Honda. Nel 3-5-2 della Juve vi saranno i ritorni di Bonucci in difesa e Alex Sandro a centrocampo. In avanti ancora in dubbio Dybala, mentre l’appiedato Khedira verrà sostituito da Sturaro.

I toscani, a caccia di una vittoria che manca da troppo tempo, potranno contare sui rientri di Laurini e Mchedzlidze, mentre se Saponara non dovesse essere arruolabile, ci sarà spazio per Croce dietro le due punte nel 4-3-1-2 toscano. Nella Fiorentina non ci sarà Babacar, infortunato. Tuttavia tornerà Kalinic, mentre nel reparto arretrato il dubbio di Sousa è tra Tomovic e Roncaglia.

Partenopei in piena emergenza, visto che Sarri dovrà fare a meno di Koulibaly, Mertens e Higuain. Il franco-senegalese verrà rimpiazzato da Chiriches, mentre Gabbiadini dovrà non far rimpiangere l’argentino. L’unica buona notizia è il ritorno di Reina in porta. Nel Verona dovrebbero giocare gli stessi 11 di Bologna e il modulo sarà ancora il 4-3-2-1 con Pazzini a guidare l’attacco.

Lucerchiati che dovranno ovviare alle assenze di Cassani e Correa, appiedati da Tosel. Nel 3-4-2-1 dietro a Quagliarella dovrebbero agire Alvarez e Cassano, con Krsticic pronto a subentrare al barese. Nell’Udinese, galvanizzata dal successo contro la banda Sarri, confermato il 3-5-2. L’unico dubbio di De Canio riguarda come ovviare all’assenza dello squalificato Bruno Fernandes: per il resto l’11 di partenza sarà lo stesso del turno precedente.

Nel 3-5-2 dei granata ci sarà di nuovo Glik. Ventura ha tutta la rosa a disposizione tranne Immobile. In mediana potrebbe giocare Baselli, mentre in difesa si rivedrà anche Maksimovic. Nel 4-2-3-1 dell’Atalanta appare quasi certa la conferma della formazione che ha schiantato il Milan, con Pinilla terminale offensivo. Unico indisponibile è Carmona.

Con Vazquez squalificato, il tridente del Palermo vedrà agire Quaison. Per il resto, nel 4-3-3 di Novellno ci sarà un’altra possibilità per Hiljemark. Simone Inzaghi, alla “prima” in panchina, confermerà il 4-3-3 e dovrà fare i conti con le assenze di Hoedt, De Vrij e Konko. Al posto del tedesco dovrebbe giocare Patric. Attacco guidato da Candreva.

Senza Nainggolan, “appiedato” dal Giudice Sportivo, i giallorossi giocheranno con il 4-2-3-1. Il belga verrà rimpiazzato quasi certamente da Keita, il quale sembra in vantaggio su De Rossi. In avanti maglia da titolare per Dzeko e altra panchina per Totti. Bologna che giocherà senza Giaccherini, anch’egli in tribuna causa squalifica, e Destro ancora alle prese con l’infortunio. In avanti ci sarà spazio per Rizzo. Per il resto, nel 4-3-3 del Bologna vi sarà una maglia per Gastaldello in difesa, mentre Donadoni ha ancora dubbi per quanto riguarda la mediana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori