PROBABILI FORMAZIONI/ Ucraina-Polonia: quote, le ultime novità live. I dubbi di Fomenko (Euro 2016 girone C, oggi 21 giugno)

- La Redazione

Probabili formazioni Ucraina-Polonia: le quote e il risultato live della partita che si gioca al Vélodrome di Marsiglia, valida per la terza giornata del girone C a Euro 2016

polonia_gotze
Foto Infophoto

Si avvicina: una partita nella quale Mykhaylo Fomenko ha ben poco da chiedere alla sua squadra, ormai già eliminata da Euro 2016. Per questo motivo la sua formazione potrebbe cambiare radicalmente: resta da capire se il CT dellUcraina voglia comunque giocarsela con i suoi uomini migliori provando a prendersi un punto, o se invece darà spazio a chi finora il campo lo ha visto poco o non lo ha proprio visto. In porta ad esempio potrebbe giocare Denys Boyko, protagonista con il Dnipro nelle ultime stagioni; la difesa potrebbe restare la stessa, mentre a centrocampo Rotan e Garmash si candidano ad una maglia. Lo stesso nel reparto offensivo: è ballottaggio tra Zozulya e Seleznev, qui dovrebbe giocare uno dei due perchè si proverà se non altro a tornare a casa avendo segnato almeno un gol. A rischiare il posto è Kovalenko, che è stato schierato sulla trequarti e non ha mai convinto: il suo posto potrebbe essere preso da Sergiy Rybalka, che può fare anche il centrale di centrocampo ma essere schierato comunque alle spalle delle due punte.

Può valere per la nazionale polacca il primo passaggio dei gironi agli Europei; Adam Nawalka fino a questo momento ha mostrato di credere molto nei suoi titolari, tanto da aver di fatto operato un solo cambio di formazione. Come schiererà i suoi oggi? Ci sono ballottaggi ancora aperti, uno di questi riguarda la corsia sinistra di centrocampo con Kamil Grosicki, titolare nel suo ruolo, che viene insidiato dal giovane Bartosz Kapustka, anche perchè si trascina una pericolosa diffida che potrebbe impedirgli di giocare gli eventuali ottavi. Per il resto dovrebbe essere tutto fatto: difficile per esempio che in mediana venga tolto il posto a Maczynski (nel caso ci sarebbe Jodlowiec) e che la difesa, che ormai ha trovato i suoi equilibri, venga modificata. Il dubbio maggiore riguarda il portiere, con Wojciech Szczesny e Lukasz Fabianski che sono praticamente sullo stesso piano e infatti hanno giocato una partita a testa. Chi sceglierà Nawalka?

Come abbiamo detto si trascina il dubbio portiere da parte di Adam Nawalka. Non è usuale vedere un Commissario Tecnico che in una grande manifestazione ruota i suoi estremi difensori: di solito i cambi in porta avvengono per infortuni dei titolari, dunque il fatto che Lukasz Fabianski e Wojciech Szczesny si siano scambiati i guanti nelle prime due uscite di Euro 2016 è singolare. Il precedente più eclatante è quello del Mondiale 1990: lArgentina campione in carica si presentò con Nery Pumpido, titolare quattro anni prima e passato da poco al Betis. Nel corso della seconda partita del girone, contro lUnione Sovietica, Pumpido si infortunò alla gamba: il suo posto lo prese Sergio Goycochea, che giocava nel Millionarios (in Colombia) e diventò clamorosamente leroe di quelle notti italiane. Nei quarti contro la Jugoslavia parò i rigori di Brnovic e Hadzibegic, in semifinale disinnescò Donadoni e Serena; spinse una brutta Argentina alla finale consecutiva ma, ironia della sorte, fu battuto proprio da un rigore (di Andreas Brehme).

Vede in campo qualche giocatore diffidato; non è più un problema per lUcraina che, già eliminata da Euro 2016, non andrà comunque agli ottavi di finale. Chi rischia invece è la Polonia: le diffide vengono annullate solo ai quarti, dunque la nazionale di Adam Nawalka potrebbe arrivare agli ottavi con la possibilità di avere giocatori squalificati. Sono in quattro: rischiano il terzino destro Lukasz Piszczek, il centrocampista centrale Krysztof Macsynszki e i due esterni di sinistra, Kamil Grosicki e Lukasz Kapustka che a sorpresa aveva giocato la prima partita (contro lIrlanda del Nord). Nawalka dunque dovrà studiare bene le sue mosse di questa sera; in particolare sulla fascia sinistra cè il rischio di ritrovarsi senza giocatori da quella parte del campo (nel caso potrebbe giocare uno tra Peszko e Wawrzyniak, che dovrebbe avanzare la sua posizione).

Potrebbe segnare il primo gol di Robert Lewandowski in questa edizione di Euro 2016. Lattaccante polacco è arrivato a questo torneo con alle spalle una stagione massacrante: in Champions League è arrivato fino alla semifinale e ha giocato – e vinto – la Coppa di Germania. I suoi 30 gol in campionato, record in Germania, lasciavano intendere un Europeo da protagonista; invece per il momento Lewandowski non è riuscito a lasciare il segno sul torneo. Se nel 2012, in casa, aveva trovato il gol alla prima partita, qui in Francia il numero 9 della Polonia è rimasto a secco; un problema comune in ogni caso con altri grandi bomber dEuropa. Da Cristiano Ronaldo a Wayne Rooney, da Harry Kane a Thomas Muller passando per Zlatan Ibrahimovic, nessuno di loro ha ancora segnato a Euro 2016 e alcuni rischiano anche di non superare la fase a gironi.

Si gioca alle ore 18 di oggi pomeriggio, presso il Vélodrome di Marsiglia; partita valida per la terza e ultima giornata del girone C di Euro 2016. La Polonia si gioca la prima posizione con la Germania (a distanza), lUcraina è quasi fuori anche se con un mezzo miracolo (che però deve passare attraverso una vittoria obbligatoria) potrebbe prendersi gli ottavi come una delle migliori terze. Andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Ucraina-Polonia.

Le quote Snai per Ucraina-Polonia, valida per il girone C degli Europei 2016, ci dicono che il segno 1 per la vittoria dellUcraina vale 3,90; il segno X per il pareggio vale 3,50 mentre il segno 2 per la vittoria della Polonia vale 1,95 volte la somma che deciderete di giocare. 

Mykhaylo Fomenko sente vicina leliminazione; per questa partita contro la Polonia potrebbe giocarsela con gli stessi undici che sono caduti contro lIrlanda del Nord. Lunico cambio potrebbe riguardare il centrocampo, dove è a rischio il posto di Sydurchuk: potrebbe prenderlo Garmash, che giocherebbe a questo punto in coppia con Stepanenko nella cerniera davanti alla difesa. Per il resto dovrebbe cambiare poco o nulla: davanti a Pyatov la difesa con Fedetskiy e Shevchuk terzini, in mezzo la coppia formata da Kacheridi e Rakitskiy. La prima punta dovrebbe essere ancora una volta Seleznev, che sembra essere in vantaggio su Zozulya; alle sue spalle giocheranno gli esterni Yarmolenko e Konoplyanka, le grandi speranze dellUcraina che però fino a questo momento non sono riusciti a operare il cambio di passo necessario. In posizione centrale potremmo vedere Rybalka, pronto a sostituire un Kovalenko poco brillante e che quindi potrebbe finire in panchina.

La Polonia prosegue con il 4-4-1-1: sarà sempre Milik a supporto di Lewandowski, che va ancora a caccia del primo gol in questi Europei. Finora la Polonia ha segnato un solo gol, e per questo il centrocampo dovrà essere più propositivo: Blaszczykowski e Grosicki sono chiamati ad avere un atteggiamento più offensivo e a supporto degli attaccanti per provare ad aumentare la pericolosità offensiva della nazionale. In mezzo a creare gioco ci sarà Krychowiak, con Macsynszki che gli presterà il fianco occupandosi maggiormente dellinterdizione; anche nel reparto difensivo non dovrebbe cambiare nulla, e dunque Glik sarà il leader del reparto con Pazdan che giocherà al suo fianco, come terzini invece Piszczek e Jedrzejczyk. Il dubbio riguarda il portiere: Szczesny ha giocato la prima partita e Fabianski la seconda, per questa partita il portiere dello Swansea dovrebbe essere ancora il favorito ma potrebbe esserci un ulteriore cambio tra i pali.

 

 12 Pyatov; 17 Fedetskiy, 3 Kacheridi, 20 Rakitskiy, 13 Shevchuk; 6 Stepanenko, 19 Garmash; 7 Yarmolenko, 18 Rybalka, 10 Konoplyanka; 11 Seleznev

A disposizione: 1 Boyko, 23 M. Shevchenko, 2 Butko, 5 Kucher, 22 Karavaev, 14 Rotan, 9 Kovalenko, 4 Tymoshschuk, 9 Kovalenko, 21 Zinchenko, 15 Budkivsky, 8 Zozulya

Allenatore: Mykhaylo Fomenko

Squalificati: –

Indisponibili: –

 22 Fabianski; 20 Piszczek, 15 Glik, 2 Pazdan, 3 Jedrzejczyk; 16 Blaszczykowski, 10 Krychowiak, 5 Maczynski, 11 Grosicki; 7 Milik; 9 R. Lewandowski

A disposizione: 12 Boruc, 1 Szczesny, 4 Thiago Cionek, 18 Salamon, 14 Wawrzyniak, 6 Jodlowiec, 8 Linetty, 19 Zielinski, 17 Peszko, 21 Kapustka, 23 Starzynski, 13 Stepinski

Allenatore: Adam Nawalka

Squalificati: –

Indisponibili: –

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori