CANADA OPEN 2016 / Diretta finale Djokovic-Nishikori (2-0): info live streaming video e tv. Nole vince 6-3, 7-5 (Rogers Cup, 31 luglio)

- La Redazione

Canada Open 2016, info streaming video e tv, diretta: Djokovic-Nishikori e Halep-Keys, sono le due finali della Rogers Cup di tennis. Orario delle partite di oggi 31 luglio 2016.

stan_wawrinka_pugno
Wawrinka (Foto: Lapresse)

Il match Djokovic-Nishikori è terminata con il risultato di 2-0 per il serbo che ha superato il suo avversario nettamente giocando ad altissimo livello. Il primo set è stato dominato e vinto 6-3, mentre il secondo è stato più combattuto. Arrivati all’undicesimo game è stato bravo Djokovic a strappare il servizio all’altro portandosi sul 6-5 e vincendo poi mantenendo il servizio. La gara è durata un’ora e ventitré minuti con un netto predominio da parte del serbo. Trionfa così al Torneo di Toronto in Canada sul cemento Nole Djokovic che mette in bacheca un altro successo davvero straordinario.

Il primo set della finale del Canada Open 2016 è appannaggio del numero 1 del mondo. Un Djokovic che sembra decisamente più in palla rispetto alle uscite precedenti, nelle quali aveva mostrato una condizione non troppo brillante: costretto ad alzare il livello per la presenza, dallaltra parte della rete, di un giocatore agguerrito e del tutto determinato a prendersi il titolo della Rogers Cup, Djokovic non ha sbagliato nulla, infilando un impressionante 84% di prime in campo e vincendo 19 dei 22 punti giocati sulla sua prima di servizio (86%), tanto che non gli è nemmeno servito essere concentrato ed efficace con le seconde (1/4). Nishikori si è difeso come ha potuto, ma non ha visto nemmeno una palla break: due invece quelle costruite dal serbo, che ne ha sfruttata una e nel sesto gioco del set ha ottenuto il break che gli è bastato confermare per aggiudicarsi il parziale. Adesso per Nishikori si fa dura, durissima: deve provare a rimontare il numero 1 del mondo e rovesciare una finale che sembra già chiusa.

Halep-Keys 7-6 6-3: ledizione femminile del Canada Open 2016, che questanno si giocava a Montréal, è appannaggio della tennista romena. Simona Halep vince il titolo della Coupe Rogers in unora e 15 minuti; una finale anche veloce con un secondo set che è durato praticamente la metà del primo. La Halep ha fatto valere il break conquistato nel secondo game e poi, un avvenimento più unico che raro nel tennis femminile, non ha concesso una singola palla break a una Madison Keys che oggi non è riuscita a scardinare il muro difensivo della rumena. La Halep vince così il terzo titolo stagionale, e ottiene il quattordicesimo trofeo in carriera; adesso occhi puntati su Toronto e sulla Rogers Cup, dove il numero 1 del mondo Novak Djokovic proverà a vincere un titolo che gli manca dal 2012 affrontando il giapponese Kei Nishikori, contro cui ha vinto le ultime otto partite.

Halep-Keys 7-6: il primo set della finale femminile del Canada Open 2016 è appannaggio della tennista rumena. La numero 5 del mondo non trema di fronte alla potenza dei colpi dellamericana, che come nei turni scorsi è molto fallosa ma questa volta non riesce ad aprirsi il campo a suon di vincenti, trovandosi di fronte una giocatrice che sa difendersi eccome: si arriva al tie break e qui la maggiore esperienza della Halep emerge con un parziale vinto per 7 punti a 2 e dunque un vantaggio sostanziale, che viene anche confermato con il break nel secondo game del secondo set che porta la Halep sul 2-0, molto vicina al titolo numero 14 della sua carriera e il terzo in questa stagione. Riuscirà Madison Keys a replicare e prendersi il parziale, forzando il terzo set?

Halep-Keys: comincia la finale femminile al Canada Open 2016. Siamo a Montréal, Uniprix Stadium: un torneo che le giocatrici americane hanno vinto a più riprese, fin dal XIX secolo (tris di Juliette Atkinson) e che hanno messo in bacheca per lultima volta nel 2013, con lultimo dei tre titoli di Serena Williams. La curiosità? La finale del 2013 si giocò tra la numero 1 del mondo (lo era diventata nel febbraio di quellanno) e Sorana Cirstea, una giocatrice rumena, che perse con un netto 2-6 0-6 ma disputò un grande torneo. Vorrei averli io 23 anni le diceva Serena nel corso della promozione, con lavversaria in lacrime per la frustrazione e lemozione della prima finale importante. Ci arriverai altre volte; peccato che da allora la Cirstea abbia subito cali strutturali e infortuni, uscendo dalla Top Ten e faticando anche solo a entrare nei tabelloni principali degli Slam. La Halep lo scorso anno è diventata la seconda rumena in una finale del Canada Open, nel 2016 si ripete: riuscirà a diventare la prima della sua nazione a portare a casa questo trofeo? La risposta tra pochissimo al campo, perchè la finale femminile della Coupe Rogers 2016 è ormai dietro langolo.

Diretta Keys-Halep: a Montréal inizia tra poco la finale del Canada Open 2016 tra Madison Keys, la ventunenne americana, e Simona Halep già finalista nella scorsa edizione del torneo. Sono tre i precedenti giocati dalle due tenniste: la Halep comanda con due vittorie contro la singola della giocatrice americana. La Keys si è aggiudicata il primo incrocio: due anni fa vinse su superficie dura, a Sydney, con il risultato di 6-1 6-4. Da allora però la Halep si è sempre imposta, anche se ha dovuto farlo, in entrambe le occasioni, rimontando un set di svantaggio. A Roma, Internazionali dItalia su terra rossa, la rumena ha vinto 5-7 6-0 6-1 dominando il match dopo aver ceduto il primo parziale; negli ottavi di Wimbledon in questa stagione, dunque su erba, lattuale numero 5 del ranking WTA si è imposta per 6-7 6-4 6-3 al termine di un match decisamente combattuto. In questo torneo la Keys è sempre riuscita a mantenere il vantaggio iniziale, anche contro Venus Williams – quando ha comunque dovuto cedere il secondo set: riuscirà a farlo anche questa volta, aggiudicandosi così il terzo titolo WTA in carriera? La risposta arriverà tra poco.

Al Canada Open 2016 la finale del torneo maschile (Rogers Cup) si gioca alle ore 22 italiane: Novak Djokovic-Kei Nishikori è una delle sfide più attese, quella tra il numero 1 del mondo e tre volte vincitore di questo torneo, e il tennista giapponese che è oggi la più valida alternativa ai Big Four. I precedenti sono 11: il bilancio parla nettamente a favore di Djokovic, un 9-2 che non ammette repliche. Lultima vittoria di Nishikori però è di quelle che si ricordano: semifinale degli Us Open 2014, 6-4 1-6 7-6 6-3 e per la prima volta nella storia un giapponese ha conquistato la finale di uno Slam (lha poi persa da Marin Cilic). Da allora Djokovic non ha avuto pietà: otto vittorie consecutive. Tra queste anche la semifinale delle ATP Finals 2014 e, soprattutto, la finale del Master 1000 di Miami qualche mese fa, quando il serbo si è imposto per 6-3 6-3. Gli incroci nel 2016 sono già quattro, compreso quello ai quarti degli Australian Open; lultimo è quello degli Internazionali dItalia quando Djokovic, in semifinale, ha vinto sulla terra rossa di Roma con il risultato di 2-6 6-4 7-6. Per trovare il primo successo di Nishikori dobbiamo risalire al 2011: a Basilea si giocava la semifinale e il giapponese vinse 2-6 7-6 6-0. Djokovic allora era numero 1 del mondo, mentre Nishikori era entrato nel tabellone grazie a una wild card; avrebbe perso nettamente la finale da Roger Federer e avrebbe dovuto aspettare lanno seguente per vincere il secondo titolo ATP (nel 2008 si era già imposto a Delray Beach).

Ci avviciniamo a Simona Halep-Madison Keys, la finale femminile del Canada Open 2016. A Montréal la ventunenne americana va a caccia del più importante titolo della sua carriera: finora ne ha vinti due, entrambi su erba (nel 2014 a Eastbourne, in questa stagione a Birmingham) mentre sono due le finali perse, la più importante delle quali a Roma questanno (lanno scorso aveva invece perso a Charleston da Angelique Kerber, che aveva battuto allAEGON International). La Keys ha avuto una crescita esponenziale negli ultimi due anni: nel 2015 ha raggiunto la semifinale degli Australian Open facendo fuori Venus Williams e arrendendosi alla sorella Venus (futura campionessa), sempre nella stessa stagione ha giocato i quarti a Wimbledon ma è stata eliminata da Agnieszka Radwanska. Oggi è il numero 12 del ranking WTA; dopo aver vinto a Birmingham, lo scorso mese, lamericana si era issata per la prima volta in Top Ten. Penso che possa arrivare molto lontano e diventare la migliore al mondo aveva detto Serena Williams, che ha profetizzato per la connazionale la vittoria di uno o più Slam in futuro. 

Il Canada Open 2016 giunge alla sua conclusione: a Montréal, dove si sta giocando il torneo WTA (Coupe Rogers) la finale è Madison Keys-Simona Halep. La rumena torna dove era un anno fa: allora sfidava unaltra giovane come Belinda Bencic, e allinizio del terzo set era stata costretta al ritiro per un colpo di sole che le aveva impedito di proseguire. Oggi la Halep proverà a mettere in bacheca il terzo titolo stagionale e il numero 14 in carriera: questanno la rumena ha trionfato al Premier Mandatory di Madrid e si è ripetuta a Bucarest, torneo che aveva già vinto nel 2014. Purtroppo per lei non sono arrivati i risultati sperati negli Slam: agli Australian Open una clamorosa eliminazione al primo turno da Shuai Zhang, al Roland Garros – dove due anni fa la Halep aveva raggiunto la finale – luscita di scena agli ottavi contro Samantha Stosur mentre a Wimbledon, dove ha fatto più strada, la Halep ha perso ai quarti contro Angelique Kerber. Probabilmente ripetere la straordinaria stagione 2014, quella dei sei titoli e della definitiva esplosione nel circuito WTA, rimane un miraggio; lobiettivo è quello di arrivare agli Us Open al top della condizione e provare a mettere in bacheca, finalmente, il primo Slam della carriera.

Sono le due finali del Canada Open 2016 di tennis validi per il calendario maschile Atp Master 1000 e femminile Wta Premier. Per quanto riguarda la finale maschile che avrà luogo sul cemento di Toronto sono tanti i motivi d’interesse che caratterizzano la sfida tra il numero 1 del mondo e l’elvetico. Nole Djokovic, al rientro nel circuito dopo l’eliminazione a sorpresa da Wimbledon, è reduce da una semifinale impegnativa contro Gael Monfils. Al contrario Kei Nishikori ha sfruttato alla grande il tabellone favorevole (negli ottavi ha incrociato Rajeev Ram), poi si è liberato di Grigor Dimitrov e in semifinale è riuscito a rimontare una situazione di svantaggio contro Stan Wawrinka, vincendo infine 7-6 6-1 ed evitando così di giocare il terzo set.

Per quanto concerne l’ultimo atto del torneo femminile in quel di Montreal si affrontano invece due stili di gioco totalmente opposti: da una parte la tecnica e le grandi abilità difensive della rumena Simona Halep, dall’altra la potenza devastante della statunitense Madison Keys. Quel che è certo è che la Halep ha avuto un tabellone molto più complicato della sua avversaria, battendo tra quarti e semifinale due clienti molto ostiche come Svetlana Kuznetsova e Angelique Kerber. Dal canto suo l’americana ha spazzato via la sorprendente Kucova, giocatrice slovacca giunta in semifinale partendo dalle qualificazioni. Il dispendio di energie nel corso del torneo farà la diffierenza?

La diretta tv dei match in programma oggi nella Rogers Cup 2016 sarà garantita da Sky Sport che trasmetterà la finale di tennis su Sky Sport 1, il canale 201 del telecomando dell’emittente satellitare. Anche la diretta streaming video è garantita dallapplicazione Sky Go, disponibile per PC, tablet e smartphone. Per quanto riguarda il ternoe femminile, la diretta tv è affidata al canale Supertennis, canale 224 di Sky e 64 del digitale terrestre, che garantirà anche lo streaming video ufficiale dellevento sul proprio sito internet allindirizzo www.supertennis.tv. Ulteriori aggiornamenti verranno forniti dai due siti ufficiali della Rogers Cup 2016: www.rogerscup.com per il torneo maschile e www.couperogers.com per il torneo femminile in programma a Montreal. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori