OLIMPIADI RIO 2016/ Medagliere olimpico e Italia news: programma, italiani in gara. Ottavo oro per gli azzurri! (Ultime notizie, 15 agosto)

- La Redazione

Il medagliere delle Olimpiadi Rio 2016 aggiornato, le gare in programma oggi lunedi 15 agosto che assegneranno titiolo, con un occhio di riguardo all’Italia e agli atleti azzurri.

riodejaneiro_panoramica
(LaPresse)

Ottava medaglia doro per lItalia alle Olimpiadi Rio 2016. La vince Elia Viviani nel ciclismo su pista omnium, una medaglia strepitosa per come è arrivata. Viviani ha condotto la sua gara quasi sempre in testa: si è presentato allultima gara, quella a punti sui 160 giri, con 16 punti di vantaggio sul campione olimpico in carica, il danese Lasse Norman Hansen, e 26 sul temibilissimo britannico Mark Cavendish. Ha dovuto subire una caduta, si è rialzato e ha capito di dover attaccare per conservare il suo vantaggio. Lo ha fatto, e ci ha regalato una grandissima gioia: con questo oro lItalia balza incredibilmente al quinto posto nel medagliere, scavalcando la Germania che rispetto a noi ha vinto tre argenti in meno. Non solo: il podio numero 23 ci porta a -2 dallobiettivo fissato dal Coni, e abbiamo ancora in corsa le due nazionali di pallanuoto e quella di pallavolo maschile. Viviani è oro, Cavendish vince un altro argento (il numero 17) per la Gran Bretagna mentre Hansen è lottava medaglia per la Danimarca a questa medaglia, anche se si deve accontentare del bronzo.

Si è appena conclusa la finale della trave femminile alle Olimpiadi Rio 2016: è un risultato per certi versi a sorpresa quello che premia la ginnasta olandese Sanne Wevers. E lei la medaglia doro: il suo esercizio da 15.466 non è impeccabile, ma le permette di rimanere davanti a tutti e di confermare il ritorno alla forma migliore, che aveva già testimoniato vincendo largento ai Mondiali di Glasgow un anno fa. La Wevers era stata assoluta competitrice prima del 2010, poi aveva sofferto a una spalla (operata) e da allora non era stata più lei; adesso il grande ritorno e questo oro che è il grande highlight della carriera. E che, soprattutto, fa fare un bel salto in avanti allOlanda nel medagliere olimpico. Adesso la nazionale dei Paesi Bassi si trova in undicesima posizione con 6 ori, 2 argenti e 3 bronzi; punta la Top Ten e con unaltra medaglia doro supererebbe Corea del Sud e Australia. Altre due medaglie per gli Stati Uniti: largento è di Lauren Hernandez (15.333), mentre la delusione arriva dalla campionessa mondiale in carica Simone Biles, che manca il quarto oro alle Olimpiadi Rio 2016 ma festeggia unaltra medaglia, stavolta di bronzo (14.733). Per la gloria dovrà aspettare domani, quando ci sarà la finale del corpo libero (dove è impegnata anche la nostra Vanessa Ferrari).

Medaglia doro per la Corea del Nord alle Olimpiadi Rio 2016: non può essere considerata storica perchè in ogni caso si tratta già della seconda in questo medagliere olimpico, ma è in ogni caso qualcosa di cui parlare. Ri Se Gwang ha vinto loro nella ginnastica artistica, al volteggio: con il punteggio di 15.691 ha superato di poco il russo Denis Abliazin (15.516) e il giapponese Kenzo Shirai (15.449). Corea del Nord che dunque festeggia, e il suo atleta fa il saluto militare durante linno nazionale; la medaglia dargento vinta dalla Russia è una brutta notizia per lItalia, perchè consente ai russi di allungare in una corsa per le prime posizioni. Intanto sta per cominciare la finale della trave femminile: Simone Biles ha la possibilità di vincere il quarto oro a queste Olimpiadi Rio 2016, facendo così meglio di Nadia Comaneci che si era fermata a tre a Montréal 1976. La sua avversaria principale potrebbe essere una connazionale: Lauren Hernandez, che si gioca il podio con la rumena Catalina Ponor e la cinese Fan Yilin.

Il medagliere olimpico alle Olimpiadi Rio 2016 si arricchisce di due podi che arrivano dallatletica. Nella finale del lancio del martello femminile va tutto secondo i piani: Anita Wlodarczyk ottiene la medaglia doro per la Polonia e con 82.29 ritocca anche il record del mondo che già deteneva. Argento per la Cina con Zhang Wenxiu, bronzo alla Gran Bretagna con Sophie Hitchon: dunque la Gran Bretagna resiste in seconda posizione mantenendo a distanza la Cina, anche grazie a Charlotte Dujardin che ha vinto la medaglia doro nel dressage individuale (equitazione) dopo aver già trionfato in quello a squadre. Per la Polonia invece si tratta del secondo oro: il totale delle medaglie sale così a 5, nel medagliere i polacchi sono ancora in diciottesima posizione. Primo oro in questa edizione delle Olimpiadi per il Bahrain: Ruth Jebet ha iniziato a correre per il Bahrain quattro anni fa e lanno seguente ha potuto essere ufficialmente naturalizzata (è kenyana), diventando una delle tante atlete che il Bahrain ha naturalizzato in vista dei Giochi (le abbiamo viste anche nella maratona). La Jebet si è imposta davanti a Hyvin Kiyeng Jepkemoi, di fatto una sua connazionale (ma lei corre per il Kenya) e alla statunitense Emma Coburn; la nazionale a stelle e strisce continua dunque a sommare medaglie, siamo già arrivati a 70 medaglie totali. 

Rettifica dal nuoto di fondo: Rachele Bruni ha vinto la medaglia dargento nella 10 Km femminili. Dopo aver rivisto le fasi finali della gara i giudici hanno preso la loro decisione: squalificata la francese Aurelie Muller che aveva vinto la volata con la nostra nuotatrice, ma che evidentemente ha commesso qualche scorrettezza di troppo. Rachele dunque vince largento, che diventa il nono per lItalia: grazie a questa decisione peraltro arriva il sorpasso sulla Francia nel medagliere, perchè a parità di ori abbiamo vinto un argento in più. IL bronzo è invece di Poliana Okimoto: festeggia anche la nazione di casa, ancora indietro nel medagliere olimpico ma se non altro in grado di portare a casa qualche importante medaglia.

Splendida soddisfazione alle Olimpiadi Rio 2016, e il medagliere olimpico continua a correre per lItalia: nella 10 Km di nuoto di fondo Rachele Bruni vince la medaglia di bronzo. La venticinquenne fiorentina è arrivata al fotofinish con la francese Aurelie Muller, al termine di una gara condotta sempre nelle prime posizioni: il tocco sul cartello di arrivo è stato quasi simultaneo e grazie al fotofinish si è stabilito che a toccare per prima sia stata la transalpina, che dunque conquista la medaglia dargento. Italia comunque sugli scudi: quattro anni dopo il bronzo di Martina Grimaldi ci prendiamo unaltra medaglia nella 10 Km di fondo, una gara che è stata dominata dallolandese Sharon Van Rouwendaal capace di allungare negli ultimi due chilometri e lasciare gli avversari a oltre 16 secondi. LOlanda festeggia così la sua quinta medaglia doro e tocca la doppia cifra di podi conquistati alle Olimpiadi Rio 2016; Francia e Italia proseguono più o meno a braccetto. Loro hanno 7 ori, 9 argenti e 7 bronzi, noi seguiamo con 7 ori, 8 argenti e 8 bronzi e dunque potremmo andare a prenderci la sesta posizione nel medagliere (ma un altro oro ci farebbe superare anche la Germania). 

Sta per iniziare la finale del lancio del martello femminile alle Olimpiadi Rio 2016; una finale che potrebbe andare a influire sul medagliere olimpico in maniera pesante, anche se perchè sia così ci sarà bisogno che americane e cinesi migliorino le prestazioni che hanno centrato nel corso delle qualificazioni. Per il momento al comando cè una sola atleta: la polacca Anita Wlodarczyk, che detiene il record del mondo (81,08 metri) e ha vinto due ori mondiali oltre ad un argento olimpico. Con 76.93 è lei a guidare le 12 finaliste, seguita a debita distanza (72.41) dalla venezuelana Rosa Rodriguez. Al terzo posto la moldava Zalina Marghieva con 71.72; Stati Uniti e Cina, in lotta per il primo posto nel medagliere – insieme alla Gran Bretagna – sono presenti in questa finale con due atlete a testa. Per la nazionale americana Deanna Price si è qualificata con la quarta misura (70.79) e Gwen Berry con la settima (69.90); la Cina ha risposto con Wang Zheng quinta (70.60) e Lui Tingting ottava (69.14). Insomma: arrivare a podio non sarà semplice, ma queste due super nazionali potrebbero vincere medaglie anche in questa gara.

La fine del programma di tennis alle Olimpiadi Rio 2016 ha dato una bella rinfrescata al medagliere olimpico. E stato un torneo di record: se Monica Puig, con la sua vittoria contro ogni pronostico nel femminile, ha regalato a Porto Rico la prima medaglia doro olimpica di sempre, Andy Murray è diventato il primo uomo nella storia ad avere due ori nel singolare maschile, e li ha vinti anche consecutivamente. Loro di Murray peraltro è davvero importante, perchè consente alla Gran Bretagna di difendersi dallattacco della Cina e mantenere il secondo posto nel medagliere. Il Regno Unito e la Cina hanno vinto 15 ori a testa: la differenza la fanno le medaglie dargento, che entrando in questo 15 agosto sono 16 per la Gran Bretagna e 13 per i cinesi. Nono solo Murray ha contribuito a questo successo: nella ginnastica artistica maschile la Union Jack ha sventolato due volte con Max Whitlock, al corpo libero e al cavallo con maniglie. Per di più in questa ultima disciplina Louis Smith ha vinto la medaglia dargento; la Cina, che pure si è piazzata prima e seconda nei tuffi trampolino 3 metri femminili (con Shi Tingmao ed He Zi) ha perso terreno.

Una volta c’erano la scherma e il nuoto ad arricchire il medagliere dell’Italia: la fucina di metalli preziosi, però, in queste Olimpiadi di Rio 2016 è stato il tiro. A volo o a segno, non fa differenza: gli azzurri sono diventati la nazione più premiata della rassegna olimpica a cinque cerchi con 7 medaglie, di cui 4 d’oro e 3 d’argento. Il volto per eccellenza del tiro italiano è però Niccolò Campriani, pluricampione olimpico, che non ci sta a sentire le critiche di chi definisce questi atleti come dei “cacciatori” e a “La Stampa” spiega:”Io, ad esempio, non sono un cacciatore e ho sempre e solo colpito bersagli di carta. Pensate, al campo di Bibbiena degli uccellini avevano fatto un nido vicino a un bersaglio e noi ci siamo spostati per non disturbarli. Chi critica il tiro forse non conosce uno sport che può aiutare molto. Peccato, perché scoprirebbe qualcosa di interessante”

Il medagliere dell’Italia a queste Olimpiadi di Rio 2016 può contare al momento 21 metalli: 7 ori, 8 argenti e 6 bronzi. Ma come sta andando la spedizione azzurra rispetto a 4 anni fa? A Londra 2012 l’Italia riuscì a chiudere con un bottino di 28 medaglie: 8 ori, 9 argenti e 11 bronzi. Con ancora quasi una settimana di gare da disputare, la sensazione è che l’Italia abbia tutta la possibilità non soltanto di eguagliare, ma anche di superare il record londinese. Nel frattempo, se i Giochi Olimpici terminassero oggi, l’Italia avrebbe già migliorato il suo posizionamento nel medagliere rispetto a quattro anni fa. A Londra, infatti, gli azzurri conquistarono l’ottavo posto nel medagliere, mentre attualmente occupano la settima casella della classifica. E non è detto che sia finita qui: Germania e Francia sono giù nel mirino e visto come spariamo bene (Campriani docet), le nazionali amiche europee farebbero bene a scansarsi.

Inizia oggi un’altra splendida giornata alle Olimpiadi di Rio 2016, anche se in realtà il fuso orario farà slittare le cose di un po’. Sarà occasione per l’Italia, e per le altre nazioni, di aggiornare il medagliare. Questo al momento vede in testa gli Stati Uniti che hanno vinto il numero impressionante di 69 medaglie di cui 26 ori. L’Italia si trova in questo momento al settimo posto con 21 medaglie vinte: 7 ori, 8 argenti e 6 bronzi. Nel mirino ci sono la Germania e la Russia che sono alla portata degli azzurri, mentre sembrano difficili da raggiungere al momento Cina e Gran Bretagna. Queste ultime due hanno infatti 15 ori, oltre il doppio degli azzurri. Alla portata i tedeschi sopra appena di una medaglia, mentre i russi ne hanno due in più. L’Italia si dovrà guardare anche dai paesi che la seguono nel medagliere e che potrebbero essere considerati un’insidia. Francia e Giappone sono a sette, Australia e Corea del Sud a sei, Ungheria a cinque. Ci aspettiamo un’altra giornata esaltante. 

Con oggi lunedi 15 agosto, la XXXI edizione dei Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016 entra nella settimana conclusiva e promette ancora moltissimo spettacolo e divertimento. In particolare gli appassionati di atletica e nuoto avranno diverse occasioni per restare incollati davanti al televisore e per godere di gare che si preannunciano appassionanti. In particolare lunedì 15 agosto, giorno di ferragosto, sarà una giornata molto ricca di gare da seguire con particolare attenzione.

Si comincia alle ore 14 italiane con la sfida della maratona 10 chilometri femminile di nuoto in acque aperte, dove vedremo scendere anche la nostra Rachele Bruni. A seguire, verso le ore 15 italiane, saranno impegnati gli atleti dell’equitazione, nello specifico quelli della specialità Gran Prix Freestyle Dressage individuale. Pochi minuti dopo le atlete del lancio del martello femminile si giocheranno la finalissima per conquistare la medaglia d’oro. Sempre per quanto concerne l’atletica verso le ore 16.15 italiane (le 11.15 a Rio de Janeiro) è in programma la finale dei 3000 metri siepi femminile. Facendo un piccolo salto temporale, alle ore 17 circa ci saranno le semifinali di pugilato, categoria Pesi welter 69 chilogrammi maschile. Fra le ore 18 e le ore 19 due finali da non perdere assolutamente: si comincia con la regata per la medaglia della vela, categoria Classe Laser Radial femminile, seguita da una delle più belle finali della ginnastica artistica, vale a dire gli anelli al maschile. Questa finale rievoca dolci ricordi nella memoria degli italiani, difatti Yuri Chechi conquistò la medaglia d’oro olimpica nei Giochi Olimpici di Atlanta 1996. Otto anni dopo, all’Olimpiade di Atene 2004, Chechi fu capace di un’altra impresa, quando conquistò una meravigliosa medaglia di bronzo da sfavorito.

La vela vedrà scendere in acqua anche i maschi della specialità Classe Laser, con la regata per la medaglia d’oro che si terrà verso le ore 19.05. Sempre lunedì 15 agosto, impossibile perdersi la finale di volteggio maschile, altra specialità molto apprezzata della ginnastica artistica. Restando in quest’ambito, verso le 20.45, pronta la finale di Ginnastica artistica della trave femminile. Fra le ore 22 e le 22.15 si terranno le due finali per la medaglia di bronzo della lotta greco romana maschile 85 chilogrammi. Per gli appassionati di ciclismo, le gare su strada sono terminate, tuttavia è possibile assistere alle corse su pista, ad esempio quella della specialità Omnium maschile a punti. E a seguire dopo aver menzionato due semifinali, impossibile non ricordare la finalissima per la medaglia d’oro della categoria lotta greco romana maschile 85 chilogrammi. Restando in ambito maschile, gli atleti saranno impegnati nella finale per la medaglia d’oro della specialità 130 chilogrammi. La giornata sportiva non si conclude, ma prosegue fon la finale di mezzanotte, ora italiana, che interessa gli atleti del sollevamento pesi maschile, categoria 105 chilogrammi. Pochi minuti dopo andrà in scena la finale per la medaglia d’oro di pugilato, categoria pesi massimi 91 chilogrammi maschile. Nella notte gli appassionati di atletica non perderanno per nulla al mondo la finale di salto con l’asta maschile, gara che regala sempre emozioni e spettacolo. In chiusura dei giornata l’atletica offrirà a tutti i tifosi la finalissima degli 800 metri maschile, gara considerata tra le più difficili dagli addetti ai lavori. Pochi minuti dopo, sempre nell’atletica, spazio alla finale dei 400 metri femminile, ultima gara valida per una medaglia di lunedì 15 agosto.

Ma quali saranno gli italiani in gara nella giornata di oggi? ben presto detto: oltre che la nostra Rachele bruni, impegnata nella finale del nuoto in acque libere della 10 km, vedremo anche il duo Ferro-Cerruti impegnate nelle eliminatorie del nuoto sincronizzato femminile. In vasca scenderà a rappresentare lItalia anche il nostro Setterosa, impegnato nei quarti di finale per la pallanuoto contro la Cina alle ore 20.30 secondo il fuso italiano. Poco dopo tornerà anche il beach volley maschile con la coppia Nicolai-Lupo anchessa impegnata nei quarti di finale, dopo aver battuto agli ottavi latro duo azzurro Carambula-Ranghieri. Alle 22.15 andrà invece in scena i quarti di finale della boxe, nella categoria dei pesi leggeri femminili 60kg, dove la nostra fortissima Irma Testa affronterò al francese Estelle Mossely: la giornata si concluderà per gli italiani in gara alle Olimpiadi di Rio 2016 alle ore 1.30 quando il volley maschile azzurro incrocerà il Canada.

Ma andiamo a vedere quale è la situazione medaglie in questa Olimpiadi di Rio 2016: osservando il medagliere chiaramente non si rimane sorpresi nel vedere il predominio assoluto degli Stati Uniti, primi in classifica. Grazie alle medaglie del nuoto e soprattutto a quelle di Micheal Phelps gli Usa hanno ormai preso il largo, attendendo dallatletica nuove soddisfazioni. La Cina rimane ancora a guardare in seconda posizione, mentre la lotta infuria per il terzo gradino del podio, dove Giappone Gran Bretagna e Germania rimangono in lizza a breve distanza luna dallaltra. Occhi chiaramente puntati sullItalia, che finora non è mai uscita dalla top ten del medagliere di Rio 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori