Diretta / Sampdoria-Milan (risultato finale 0-1) info streaming video e tv: zampata di Bacca! Vince il Milan (Serie A, oggi 16 settembre 2016)

- La Redazione

Diretta Sampdoria-Milan info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita di Serie A, 4^ giornata a Marassi alle ore 20.45 (oggi 16 settembre 2016)

Linetty_Sampdoria
LaPresse - immagine di repertorio

Sampdoria-Milan termina 0-1 dopo un match incredibile, in cui è successo praticamente di tutto! Il gol decisivo di Bacca è arrivato al minuto 85: errore decisivo e grave di Skriniar in possesso palla, assist di Suso e palla in buca d’angolo, con colpo da calcetto, per la punta colombiana. Poco prima ennesimo errore di una serata disastrosa per Irrati, che non ha fischiato un rigore evidente per fallo su Bonaventura in piena area Samp. Una vittoria pesantissima per Montella, al di là di tutto quello che si dirà nel post per i troppi episodi arbitrali da rivedere e che condanneranno sicuramente il fischietto toscano; prima imposizione esterna del campionato per il Milan, che torna a respirare dopo il KO contro l’Udinese. Dopo le tante polemiche per l’esclusione dal 1′, risposta da campione per l’ex Siviglia. Per la Samp un’altra beffa, ancora condizionata (anche se nella bilancia dei pro e contro meno clamorosamente) da fattori arbitrali ed “esterni” (o meglio non tecnici), come contro la Roma. E gli 0 punti nelle ultime 2 giornate, viste le prestazioni, sono immeritati.

Sampdoria-Milan è sempre sullo 0-0 quando siamo entrati nel concitato finale del primo anticipo di questa quarta giornata di Serie A. In campo Bacca e Locatelli per il Milan, Bruno Fernandes per la Samp. Purtroppo però dopo l’episodio a inizio secondo tempo su Suso, altro errore dell’arbitro – ancora più pesante – e degli assistenti: gol annullato ai padroni di casa sugli sviluppi di corner, per un fuorigioco che non c’è di Barreto in mezzo all’area del Milan. Serata molto complicata, in particolare dopo il ritorno in campo post-intervallo, per Irrati. Gli ospiti hanno rischiato poi di indirizzare in maniera importante la sfida proprio con il neo entrato Bacca: movimento perfetto in area e tiro angolato, toccato miracolosamente sul palo da Viviano. Sul successivo contatto Niang-Pereira in area blucerchiata, ultimo in ordine cronologico finora, sembra infine corretto il mancato fischio e provvedimento arbitrale. Almeno in questo caso, decisione condivisibile. Ma ci sarà tanto da discutere nel post, per le topiche precedenti! Poco fa la sfida tra connazionali ha visto anche Muriel centrare il palo, sempre con deviazione precedente del portiere, per pareggiare in tutto e per tutto i conti…

Sampdoria-Milan è ripartita senza cambi da parte dei due allenatori e dal punteggio di parità del primo tempo. Pronti-via subito ammonito Bonaventura, che stende Torreira a trequarti campo; poi episodio arbitrale: Suso viene steso da Linetty al limite dell’area Samp, piuttosto incredibilmente l’arbitro non fischia nemmeno la punizione (da controllare la posizione, a cavallo della linea bianca), sbagliando. Proteste energiche di Montella. In generale meglio i rossoneri in questo avvio, anche se Muriel – seminando facilmente Montolivo e Romagnoli – è tornato subito a fare paura alla difesa avversaria, sempre salvata dall’ottima prestazione di Paletta. Qualche problema fisico per Calabria, rientrato zoppicando dopo una sosta ai box: sarebbe un grosso problema di Montella una eventuale nuova indisponibilità nella batteria dei terzini, visto che già De Sciglio e Antonelli sono out. Si resta sullo 0-0 e si continua a battagliare sul prato di Marassi!

Sampdoria-Milan 0-0 a metà match e dopo una prima frazione di gioco veloce, interessante per gli spunti proposti ma priva di gol segnati a Marassi. Qualche minuto di “pausa” solo nel finale, complice una serie di calci piazzati per i padroni di casa in zona offensiva non sfruttata da Muriel, al tiro per due volte sul muro rossonero (ammonito anche Lapadula per un tocco di mano). Il colombiano però è sempre irresistibile nelle discese palla al piede, la difesa di Montella incrocia le dita quando parte lui in quinta: sull’ultimo tentativo, al 42, destro troppo largo oltre il secondo palo, dopo un doppio dribbling a lasciare sul posto Abate & co. Non mancano i contatti duri a centrocampo, complice anche un fondo molto scivoloso e pesante; a farsi vedere in extremis è stato Barreto, servito ancora una volta da Muriel, ma il suo destro sul primo palo ha trovato i pugni di Donnarumma, difficile da superare e molto agile negli interventi laterali. Punteggio sul pari a reti inviolate dunque, ma che ritmi al Ferraris!

Sampdoria-Milan 0-0 alla mezzora del primo tempo, la partita resta frizzante e sempre vicina alla svolta, con il gol di una delle due contendenti: la Samp è molto pericolosa con Muriel, che quando accelera e trova spazi è letteralmente imprendibile. La punta ex Udinese non è riuscita però ad arrivare sul tap in ravvicinato, dopo cross di Sala, al minuto 13: grosso rischio per la difesa rossonera, salvata dai guantoni di Donnarumma. I piedi del giovane estremo difensore milanista hanno invece quasi condannato Montella, poco dopo: giro palla rischioso, rinvio corto e possibilità per Quagliarella, stranamente poco reattivo tra stop e tiro. Stavolta a salvare il Milan è stato Paletta. I rossoneri ci hanno provato con Suso e Montolivo, sempre murati dalla retroguardia guidata da Silvestre (uno degli ex del match) e infine con Lapadula, attivissimo e pronto a lottare su ogni pallone ma impreciso al tiro, con mancino alle stelle da buona posizione. Guai in vista però per Giampaolo: bandiera bianca alzata da Sala, guai muscolari per lui, dentro il giovane Pereira.

iniziata con le due squadre a sfidarsi a viso aperto pur senza produrre tiri in porta, nei primissimi minuti di gioco. Attivo e pericoloso Muriel, sul fronte offensivo blucerchiato: per il colombiano diverse accelerazioni tentate ed una specie di gabbia a 3 subito impostata dai rossoneri per frenarne la velocità. Il primo tentativo di conclusione è stato invece di Barreto, su cross di Regini, al minuto 5: volée per lui, imprecisa, con palla in out senza patemi per Donnarumma. Dall’altra parte brivido subito dopo per Viviano: assist geniale di Niang per Lapadula, che era tutto solo all’altezza del dischetto del rigore. Anticipo di Skriniar provvidenziale ma molto rischioso, con palla fuori di poco; sarebbe stato autogol… Si resta quindi sullo 0-0 dopo questo avvio ma il match è vivo e Samp e Milan non si risparmiano, in tutti i settori del campo! Grande  intensità, qualche errore di troppo al passaggio e la prima parata importante di Donnarumma, pochi istanti fa, su Torreira.

Le formazioni ufficiali sono state annunciate, i giocatori hanno ultimato il riscaldamento e sono pronti a giocarsi i tre punti sul prato dello stadio Luigi Ferraris. Nella Sampdoria cè ancora Torreira in mezzo al campo e non Cigarini, mentre il belga Praet prende il posto dello squalificato Alvarez sulla trequarti. Nel Milan cè Lapadula in attacco e non Bacca, confermate anche le notizie che prevedevano Calabria a sinistra e Sosa a centrocampo. SAMPDORIA (4-3-1-2): 2 Viviano; 22 Sala, 26 Silvestre, 37 Skriniar, 19 Regini; 16 Linetty, 34 Torreira, 8 Barreto; 18 Praet; 9 Muriel, 27 Quagliarella In panchina: 1 Puggioni, 3 Acuzie, 5 Dodò, 6 Eramo, 10 B.Fernandes, 14 Schlick, 15 Krajnc, 17 Palombo, 21 Cigarini, 23 Dujricic, 47 Budini Allenatore: Marco Gianpaolo MILAN (4-3-3): 99 Donnarumma; 20 Abate, 29 Paletta, 13 Romagnoli, 96 Calabria; 23 Sosa, 18 Montolivo, 5 Bonaventura; 8 Suso, 9 Lapadula, 11 Niang In panchina: 1 Gabriel, 35 Plizzari, 4 Ely, 7 L.Adriano, 10 Honda, 15 G.Gomez, 16 Poli, 21 Vangioni, 73 Locatelli, 80 Pasalic Allenatore: Vincenzo Montella. 

Con Sampdoria-Milan si apre la quarta giornata del campionato di Serie A 2016/2017. Diamo uno sguardo alle statistiche, che ci regalano diverse curiosità: se tra le due squadre c’è grande equilibrio in fatto di gol segnati (5), c’è un grande gap, invece, per quanto riguarda i tiri, perché la Sampdoria è ottava nella classifica con 30 tiri totali, di cui 19 in porta, mentre il Milan è addirittura al tredicesimo posto con 24 tiri, di cui 13 nello specchio. Ha macinato anche pochi chilometri la squadra di Vincenzo Montella, al terzultimo posto di questa speciale classifica con 99,358km, mentre la compagine di Marco Giampaolo è tredicesima con 104,522km. Donnarumma è stato più volte chiamato in causa finora rispetto a Viviano: 9 le parate del portiere del Milan, 7 invece quelle dell’estremo difensore della Sampdoria. A livello di assist regna l’equilibrio: 8 per entrambi i club, ma 3 sono stati vincenti per i blucerchiati, 2 invece per i rossoneri.

La partita della quarta giornata di Serie A tra Sampdoria e Milan verrà diretta dal signor Irrati, della sezione di Pistoia. Nell’attuale stagione 2016/2017, Irrati ha già diretto la partita tra Chievo ed Inter terminata 1-0 a favore dei gialloblù. In quei 90 minuti il direttore di gara ha estratto sei cartellini gialli, nessun doppio giallo e nessun cartellino rosso. Nella sua carriera da arbitro, invece, dal 2011 ad oggi Irrati ha diretto cinquantotto partite in Serie A estraendo duecentosessantuno cartellini gialli, quattordici doppi gialli e quattro cartellini rossi. L’arbitro della sezione di Pistoia vanta anche trentotto partite dirette in Serie B e otto in Coppa Italia: proprio in Tim Cup in questa stagione Irrati ha diretto Empoli-Vicenza terminata 2-0 dove non è stato utilizzato alcun cartellino. I suoi assistenti per Sampdoria-Milan saranno Manganelli e Longo, il quarto uomo sarà Paganessi.

In attesa di Sampdoria-Milan, lanticipo che stasera apre la quarta giornata di Serie A, ecco cosa hanno dichiarato nei giorni scorsi gli allenatori delle due squadre. Avrebbe dovuto allenare il Milan, Giampaolo, invece in rossonero è arrivato Montella che un anno fa era alla guida della Samp. Destini incrociati per i due tecnici che sono partiti però in maniera differente nelle rispettive avventure. Giampaolo ha invitato a non sedersi sugli allori dei primi due successi, anche se la sconfitta di Roma brucia sulla pelle dei blucerchiati per come è maturata. Montella ha ricevuto fiducia dalla società ma dovrà cercare una quadratura del cerchio per un Milan peraltro evanescente in attacco quando il colombiano Bacca non è in vena. Una sfida che stuzzica un grande ex attaccante come lAeroplanino.

Dall’arbitro Massimiliano Irrati venerdì 16 settembre 2016 alle ore 20.45, sarà il primo anticipo che aprirà ufficialmente la quarta giornata del campionato di Serie A. Si giocherà dopo una domenica molto difficile per entrambe le formazioni: i blucerchiati sono reduci dalla beffa contro la Roma, con un rigore molto generoso assegnato in pieno recupero ai giallorossi che ha impedito alla squadra di Giampaolo di portare via almeno un punto dallo stadio Olimpico. I blucerchiati erano a punteggio pieno ed ora dovranno riscattare la prima sconfitta stagionale contro i rossoneri che a loro volta hanno ottenuto solo tre punti nelle prime tre partite di questa nuova Serie A.

La squadra di Montella sembra scontare una confusione generale e soprattutto un mancato rafforzamento della squadra che non ha permesso finora al Milan di mantenere un rendimento alla pari con le pretendenti alle posizioni di classifica che valgono l’Europa. Ci saranno assenze da entrambe le parti in questo match a Marassi con la Samp priva di Ricky Alvarez per squalifica, mentre il Milan sarà ancora senza gli infortunati Mati Fernandez e Bertolacci e senza lo squalificato Kucka. 

La Sampdoria ha iniziato nel migliore dei modi la sua stagione battendo l’Empoli in trasferta con una rete di Luis Muriel, e poi rimontando in casa l’iniziale svantaggio contro l’Atalanta. Presentatasi all’Olimpico a punteggio pieno, grazie alle reti di Muriel e Quagliarella i genovesi hanno chiuso in vantaggio il primo tempo, poi dopo il pareggio del bosniaco Dzeko le parate di Viviano sembravano aver garantito almeno un pari alla formazione di Giampaolo, poi beffata dal rigore trasformato da Totti allo scadere.

Rigore allo scadere che Belotti per il Torino aveva clamorosamente sbagliato contro il Milan, regalando a Montella un successo alla prima giornata. Vittoria illusoria, perché i rossoneri hanno successivamente incassato un poker sul campo del Napoli (nonostante una doppia rimonta firmata Niang e Suso) per poi cadere anche in casa contro l’Udinese, beffati da una rete di Perica a una manciata di secondi dal novantesimo. Un ko che ha aperto di fatto la prima crisi stagionale in casa Milan.

Lo scorso 17 aprile i rossoneri hanno vinto una partita difficile in casa della Sampdoria, con i blucerchiati che avevano contestato diverse decisioni arbitrali ma erano stati poi costretti ad arrendersi al gol realizzato da Carlos Bacca. All’8 novembre del 2014 risale l’ultimo pareggio tra le due squadre: Milan in vantaggio con El Shaarawy, rimontato e superato dalle reti di Okaka ed Eder, poi è arrivato il definitivo gol del due a due del francese Menez. La Sampdoria non batte il Milan a Marassi dal 18 aprile del 2010, con vantaggio rossonero di Borriello e pari di Cassano su rigore, fino al gol del definitivo successo blucerchiato di Pazzini siglato al novantesimo minuto.

Sampdoria-Milan, venerdì 16 settembre 2016 alle ore 20.45, andrà in onda in diretta tv su Sky per tutti gli abbonati in tv sui canali 206 e 251 del bouquet (Sky Super Calcio HD e Sky Calcio 1 HD) e via internet in diretta streaming video sul sito skygo.sky.it. Gli abbonati Mediaset Premium potranno seguire l’incontro in televisione sui canali Mediaset Premium Sport e Mediaset Premium Sport HD e in streaming via internet sul sito play.mediasetpremium.it. Aggiornamenti in tempo reale saranno garantiti anche da siti e social network ufficiali delle due società.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori